modelli sbagliati di maschio

3 modelli sbagliati di maschio: Don Chisciotte, Caronte e orsetto del cuore

A ognuno di noi è capitato, almeno una volta nella vita, di farsi irretire da qualche ragazza/o e diventare la sua personale spalla su cui piangere. 

Ci sono in linea di massima 3 modelli sbagliati di maschio, molto sfumati tra di loro, che ho voluto delineare un po’ per gioco, un po’ per aiutarti a capire che forse il tuo modo di porti non è dei migliori.

In linea di massima sono:

  1. Don Chisciotte.
  2. Caronte il traghettatore degli inferi.
  3. L’orsetto del cuore.

Nb: se non sai di preciso chi sono questi 3 personaggi, clicca i link.

Se in questo momento della tua vita, sei impantanato in qualche situazione sentimentale o seduttiva e non sai come uscirne, forse stai interpretando uno dei 3 ruoli.

A mio parere, non dovresti interpretarne alcuno, ma essere te stesso e basta. Ma quello che tu credi essere te stesso è solo una immagine corporea costruita, modificata e plasmata dal  sistema.

In te c’è molto di più. Diventare un Maschio Alfa non significa prendere un ruolo non tuo, ma invece permettere alla tua parte istintuale di scoprire il vero te.

Modelli sbagliati di maschio, numero 1: Don Chisciotte

Don Chisciotte – semplificando – è un vecchio nobile (hidalgo) annoiato che viveva nella Mancia – in Spagna – ed è un fervido lettore di romanzi di genere cavalleresco.

Esce fuori di testa e si convince di essere un cavaliere, tra i suoi tanti scontri più epici, senza dubbio quello contro i “mulini a vento” che tutti conosciamo.

Ha accanto uno scudiero, che in realtà non è altro che il suo servo (ma anche unico amico), chiamato Sancho Panza

Infine c’è lei: Dulcinea del Toboso. Bella ed eterea lo ammalia ed è proprio quell’amore romantico verso di lei la spinta finale verso il baratro della follia. In realtà lei è una poveretta il cui vero nome è Aldonza Lorenzo.

Tu sei Don Chisciotte, il cavaliere errante che salva un ragazzo dalle percosse di un contadino (che ricomincia a picchiarlo dopo che se ne va’). E così un susseguirsi di quelle che potremmo definire imprese (inutili).

Sancho Panza rappresenta i tuoi amici che, con garbo, tentano di mostrati la verità. Che la tua realtà su Dulcinea è distorta e che non stai compiendo atti eroici per lei, ma inutili imprese. 

Purtroppo servono solo a darti un po’ di conforto, perché tu sei lanciato sul tuo cavallo (che si chiama Ronzinante), verso il tramonto per sconfiggere i malvagi.

Don Chisciotte: un povero folle

Se nella tua vicenda personale, ci sono:

  • una ragazza incompresa (più da te che dagli altri),
  • amici che provano – senza troppa convinzione – a farti cambiare idea,
  • un mezzo di locomozione di poco valore (l’equivalente di Ronzinante),
  • e combatti tante battaglie che non portano a nulla (le inutili imprese),

sei, dei 3 modelli sbagliati di maschio, un probabilissimo Don Chisciotte. Ecco che dovresti aprire gli occhi alla realtà, è bello essere sognatori, ma si vive qui in mezzo alla gente. 

Dulcinea, in questo caso, è una ragazza che tu hai idealizzato e che di solito (non sempre), non ha fatto nulla per incoraggiarti. Potrebbe essere stata amichevole, o gentile, ma nulla di più.

Passare la vita a fantasticare dietro donne che non valgono quanto credi, è molto romantico. La redenzione un elemento necessario che dà speranza, che però non può essere l’unica via o non sarai mai davvero felice.

Credo che l’equilibrio sia la chiave: rimanere sognatori e avere anche solo una piccola zavorra che ci tiene legati al terreno. Se così non fosse voleremmo via, e guarderemo in basso, per osservare le vite degli altri senza essere mai protagonisti della nostra.

Modelli sbagliati di maschio, numero 2: Caronte

Banalmente conosciuto come il traghettatore dell’Ade. Non ha la stessa carica poetica di Don Chisciotte, è più oscuro e lugubre e vuole essere pagato con moneta sonante!

Tu sei Caronte, solitamente descritto come una figura ingobbita e ossuta, inquietante che però svolge un servizio necessario. Solo pochi esseri umani hanno attraversato gli inferi da vivi, come la persona che stai trasportando.

Lei è bellissima, e ti ha pagato con sorrisi, sguardi, ammiccamenti e sei sicuro che, una volta superato lo Stige, lei si offrirà a te. E la tua passeggera ti ha davvero lasciato credere che tu abbia qualche possibilità.

Ma ti sei mai chiesto perché, una creatura così bella, stia attraversando l’inferno?

Provo a spiegarti in termini meno “poetici” cosa sta accadendo nella realtà:

  • hai conosciuto una ragazza che ti piace,
  • ti sei mostrato attento, premuroso e gentile,
  • lei ha ricambiato, sei convinto di piacerle eppure sono mesi che le cose non si evolvono,
  • c’è sempre un ex (o simili) di mezzo, che la fa soffrire (il suo inferno),
  • tu la stai accompagnando nel SUO inferno,
  • in cambio lei ti fa credere di essere interessata a te (sapendo di mentire),
  • e lo sai anche tu, solo che preferisci illuderti.

I rapporti non possono nascere su queste basi: dare per ricevere. Ci si offre all’altra persona senza aspettarsi nulla in cambio, per capire e mettersi in gioco.

Il tuo è un gioco malato, un modo di essere maschio che è simile a chi va con le prostitute: paghi per avere una grilfriend experience.

Magari la inviti spesso a cena fuori, alle mostre o al cinema a vedere noiosissimi film slavi in lingua originale con sottotitoli in armeno!

Non si pagano, per nessuna ragione e con alcuna tipologia di moneta, le attenzioni di una donna (neanche in Bitcoin…), ed è ciò che stai facendo tu. Come uscire da una situazione simile? Smetti di dare per ricevere solo briciole.

Impara a dire di no, falla sbarcare sulle rive dello Stige e vattene via (una sorta di Reset infernale), e vedi come reagisce. La situazione in cui ti trovi è malata, in qualche modo deve essere modificata.

Modelli sbagliati di maschio, numero 3: orsetto del cuore

Abbiamo visto i primi due modelli sbagliati di maschio che, in fin dei conti, avevano qualcosa di valido, specialmente il primo in cui Don Chisciotte è un romantico sognatore. 

Invece il Caronte ha compreso che non può solo “dare”, ma che deve anche ricevere qualcosa da un rapporto. L’unico suo limite è che trasforma uno scambio emozionale e umano in una transazione economica, ma ci si può lavorare.

Il terzo è forse il mio preferito, il tenero orsetto del cuore. Un cuccioloso e batuffoloso animale di pezza che vuole solo essere stretto forte forte.

Ovviamente questo accade in modo platonico. Quante volte i ragazzi mi scrivono che lei accetta il contatto fisico, magari lo ricambia con baci, carezze e abbracci ma di scopare non se ne parla proprio!?

  • Lei ti prende quando vuole, non quando decidi tu di vedervi.
  • Ti abbraccia forte e ti racconta i suoi segreti, che il suo ex la trattava male ma che si vedono ancora per farlo.
  • Che le sue amiche sono invidiose di lei, anche se sono tutte molto carine (ma che mai ti ha presentato).
  • E cosa più meravigliosa, se allunghi una zampetta, lei ti sbatte in faccia la mia frase preferita: ho mai fatto nulla per farti credere che tu mi interessi?

Sei messo male. Lei ti tiene per le palle, anzi se le è proprio prese e messe nel taschino, tanto a te non servono visto che sei un  orsetto del cuore! 

Come uscirne, almeno con dignità?

Credi di essere fregato, ma non è così. Tu hai una possibilità di ribaltare tutta la situazione e liberarti dalle manette rosa con cui ti blocca al suo letto.

La tua arma è il Reset. O detto in modo più semplice, la fuga! Scappa perché le manette sono di cioccolata, non di metallo. Inizia a correre e non guardarti più indietro. Leggi tutti gli articoli sul Reset e capirai cosa fare e come farlo.

3 modelli sbagliati di maschio, conclusioni

Con questo articolo un po’ ho giocato, ho voluto mostrarti alcuni modelli sbagliati di maschio, non sono tutti e neanche precisi per tutti casi. Ma ti posso assicurare che coprono almeno il 90% delle situazioni in cui ci si sente bloccati e non si sa come uscirne.

Prova a capire in quale di queste situazioni ti trovi. 

  1. Nella prima impara a essere più radicato con la realtà, meno sognatore.
  2. Invece nella seconda applica il Reset e sviluppa la tua empatia per capire e amare davvero le donne.
  3. Infine nella terza un Reset cattivo, più che puoi. E leggi gli articoli e ebook sul Maschio alfa.

Le donne non sono il male, la causa dei nostri comportamenti negativi: siamo noi. Non è un articolo contro le donne, invece punto il dito su quegli uomini che non si mettono in gioco e con hanno una sana identità maschile.

Essere un bastardo, un bullo o una persona aggressiva non ti farà essere più uomo. Si è uomini quando si ha rispetto per se stessi, e per gli altri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *