Astinenza da contatto fisico o skin-hunger

Astinenza da contatto fisico o skin-hunger

A causa della pandemia per Covid-19, gli studiosi hanno scoperto la nascita di una condizione definita astinenza da contatto fisico o skin-hunger. In pratica a causa del “maldetto” distanziamento sociale (sarebbe più giusto chiamarlo distanziamento fisico) ci si tocca sempre di meno.

Toccare ed essere toccati è essenziale, tanto che ha ricadute:

  • sulla regolazione l’umore,
  • la mancanza aumenta lo stress,
  • sui cicli del sonno, causando insonnia,
  • la sua assenza può essere una causa di depressione.

Quindi il contatto fisico non è solo essenziale solo per la seduzione e i rapporti sociali in generale, ma anche per la nostra salute. Il classico potere terapeutico di un abbraccio, un bacio o una semplice carezza.

Per esempio diminuisce quello che è denominato come l’ormone dello stress: il cortisolo.

Per capire davvero quanto sia necessario per la nostra vita sociale e per il nostro benessere, basti pensare ai neonati che, subito dopo la nascita, devono essere messi in contatto con un corpo “nudo” (es.il seno della madre o il petto del padre).

Anche nel mondo animale è il primo strumento di comunicazione, come per i neonati, che toccano e imparano a conoscere il loro ambiente proprio con questo strumento, ancor più che con la vista stessa.

Covid e astinenza da contatto fisico o skin-hunger

Il coronavirus ha quasi azzerato i contatti, o comunque li ha diminuiti fortemente rendendoci tutti affamati di calore umano. Alcuni hanno la fortuna di avere un partner o famiglie, ma i single soprattutto, come anche le persone anziane, non hanno trovato sfogo a questo basilare bisogno.

Il contatto fisico, come dico sempre, è la seduzione. Ma non solo, serve per alleggerire la tensione attraverso un abbraccio, a stringere legami più solidi (la classica stretta di mano). Persino una pacca sulla spalla è qualcosa che ci manca, anche se spesso non ce ne rendiamo conto.

Passiamo molto tempo, in questo momento, a schivare gli altri anche quando vorremmo toccarli solo per dimostrare meglio una sensazione o una emozione.

Toccare è dare piacere e riceverne

Una delle “attività” che scatenano più sensazioni positive è, guarda caso, proprio il sesso, che è il contatto fisico per eccellenza. Baciare, sfiorare, accarezzare, leccare, massaggiare sono azioni che ci danno piacere.

Fare, o ricevere, un massaggio è spesso l’anticamera per il sesso (in una coppia). Oppure si può andare alle terme per godere delle acque calde e fredde, ma anche di un massaggio professionale che scioglie i muscoli e allenta le tensioni.

In questo momento è essenziale mantenere le distanze, lavarsi le mani ed evitare assembramenti, però tutto ciò ci offre un insegnamento per migliorare e diventare dei seduttori più empatici e umani.

Il Covid-19 ci ha mostrato quanto l’astinenza da contatto fisico (o skin-hunger) sia una condizione dolorosa e reale. Appena si potrà di nuovo essere più “vicini”, non dimenticarla e fai contatto fisico per migliorare i tuoi rapporti sociali.

E soprattutto impara l’escalation del contatto fisico per conquistare una persona che ti interessa. Sfiorarsi – toccare – è un’arma di comunicazione intensa e profonda che supera le barriere che le persone erigono a difesa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *