Come combattere l’eiaculazione precoce

Come combattere l’eiaculazione precoce, perché si stima che una elevata percentuale della popolazione maschile, almeno in un periodo della propria vita, ne soffra.

L’eiaculazione precoce viene spesso vista come una vera e propria malattia. Molti medici e alcuni sessuologi, infatti, la definiscono come un vero e proprio male, da diagnosticare e curare come un raffreddore.

Il problema è che questa condizione altro non è che un meccanismo mentale, il 90% dei casi, che non ha nulla a che vedere con una malattia.

Nel 10% dei casi è causata da motivi fisiologici come uretriti, prostatiti ed altre patologie dell’apparato urogenitale indipendenti dall’eiaculazione stessa.

Le cause sono quindi di natura psicologica e ansiogena che, in un costante circolo vizioso ne aumentano e acuiscono la situazione.

Come combattere l’eiaculazione precoce: superando l’ansia

Infatti l’ansia da prestazione causa una eccessiva focalizzazione sul “non venire” per durare di più. In questo modo paradossalmente non si fa altro che contrarsi facendo si che il controllo sull’eiaculazione diminuisca ulteriormente.

Nella maggior parte dei casi è sufficiente imparare a godersi l’attimo, a non focalizzarsi sul piacere della partner ma su tutte le sensazioni che il corpo regala.

Importante è respirare in modo profondo e costante, senza inutili apnee che peggiorano la situazione. Per durare di più è necessario tempo e pazienza e soprattutto la voglia di mettersi in discussione.

Gli esercizi di Kegel, secondo recenti studi, se fatti per un periodo di almeno 3-4 mesi permettono un maggiore controllo sui muscoli preposti all’eiaculazione migliorando quindi la situazione.

Si combatte anche a tavola

Anche seguire una sala alimentazione può dare benefici, si diminuiscono i radicali liberi, la pressione arteriosa migliora (che è una parte importante dell’eccitazione) e si diminuiscono stress, ansia e altre sostanze negative per fare del buon sesso.

Ad esempio si potrebbe scegliere:

  1. Dieta dello sportivo.
  2. Dieta vegetariana.
  3. Dieta vegana.
  4. Dieta mediterranea.

Per vedere se una di queste porta dei benefici (cosa che accadrà in tutti i casi) anche se solo in minima parte.

Migliora anche il tuo stile di vita, facendo passeggiate o sport, diminuisce lo stress e trova del tempo per te stesso. Personalmente sconsiglio l’uso di medicinali (a meno che non siano prescritti da uno specialista).

Se non hai problemi di natura fisica, allora il tuo problema di eiaculazione precoce è dovuto a fattori mentali. Con il tempo devi e puoi imparare a gestirli per durare di più.

Anche imparare le tecniche amatorie ti darà benefici, per esempio il cunnilingus, o i preliminari.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *