Come conquistare una ex fidanzata che non ne vuole sapere

Come conquistare una ex fidanzata? Ti dico da subito che tra le varie “missioni” in seduzione, questa è di certo tra le più complicate. Capita spesso che la ragazza ti dica ti lascio per una serie di ragioni:

  1. Sesso di scarsa qualità. 
  2. Comportamenti egoistici.
  3. Eccesso di gelosia.
  4. Immaturità.
  5. Tradimento.
  6. Mancanza di emozioni.
  7. Mancanza di un progetto comune.

Il punto 6. è molto interessante, e forse il più importante, e aiuta a rispondere anche al perché le donne vanno con i bastardi? In questo caso lasciano il fidanzato per un tipo arrogante e un po’ stronzo.

In molti si chiedono perché fare il bravo ragazzo non porta mai a nulla. Si fanno decine ipotesi sul fatto se sono stupide o ci provano gusto a soffrire.

Non capisci come sia possibile che lei sia cambiata e ti abbia lasciato?

Allora ti trovi nel sito giusto, un luogo dove capirai dove stai sbagliando e soprattutto cosa fare anche se lei ti ha detto che non ti ama più.

Vedi, io conosco il tuo dolore e la tua voglia immensa di lei perché anche io ci sono passato. So che non te ne fai una ragione, non riesci a comprendere i veri motivi della vostra rottura.

Come lei sia potuta cambiare così nettamente nei tuoi riguardi. Tenteremo di capire come conquistare una ex fidanzata.

Come conquistare una ex fidanzata, andava tutto bene, poi un giorno…

Tutto sembrava andare benissimo, forse qualche incomprensione ma in quale coppia questo non esiste, eppure la persona più bella e dolce del mondo. A un certo punto ti ha detto parole che mai avresti voluto sentire:

  • non so più ciò che provo per te;
  • mi serve altro tempo;
  • non sei tu, sono io;
  • ho bisogno di spazio per ritrovarmi;
  • non sono pronta per un rapporto serio;
  • non provo più quello che provavo prima;
  • non ti amo più;

Come conquistare una ex fidanzata implica un grande sforzo di cambiamento che solo chi è motivato dal vero amore può mettere in atto.

D’altronde non si fa tutto per amore.

So che adesso non sai cosa fare o dire, pensi che ogni tuo gesto possa peggiorare la situazione per sempre e ti stai rendendo conto che supplicare il suo ritorno…non porta assolutamente a niente!

Sta a te essere perdente ed infelice oppure vincente e felice nella sfida che ti attende.

Sarebbe un errore pensare che sia un processo facile riconquistare la fiducia di una persona che forse abbiamo deluso.  Questo inevitabilmente richiede impegno, comprensione, voglia di migliorarsi, voglia di lottare per l’unica cosa che davvero conta nella vita: l’amore!

La comprensione è alla base di ogni riconquista nella vita. Quando lei ti ha lasciato lo ha fatto per diversi motivi.

Può essere stata una ennesima lite, una ulteriore incomprensione, il nervosismo protratto a lungo, tuttavia indipendentemente dalla causa, lei ti ha lasciato.

12 comments

  1. Ciao Sensei, ho incontrato una ragazza da un’app di appuntamenti in una grande città. Io lì per lavoro lei per tirocinio. Non era certo un caso umano, ma una ragazza normale, anche piuttosto carina, forse leggermente più in carne che in foto. Sembrava un pò timida sulle prime ma poi pranzando tra una cosa e l’altra parla quasi sempre lei, l’avevo trovata piuttosto a suo agio e a tratti divertita.. ma il tempo è volato, il massimo che ho fatto è accarezzarle una mano per guardare gli anelli. Abbiamo trovato diversi punti in comune e ci siamo salutati con piacere. E lei mi aveva detto che ci saremo sentiti quando tornava in città (la sua città d’origine che è vicina alla mia). Le scrivo dopo un paio di giorni per chiederle come era andata una manifestazione a cui doveva partecipare e per raccontarle che per coincidenza il giorno stesso in cui ci eravamo trovati mi aveva scritto un’amica straniera a cui avevo suggerito di visitare il negozio di suo padre, una sorta di meta turistica abbastanza nota. Effettivamente io scoprii il giorno dell’appuntamento che lei era la figlia di questo negoziante famoso e dopo due ore mi contatta questa amica che non sentivo da mesi a cui consigliai quel negozio dicendomi che aveva nostalgia di quei luoghi che aveva visitato. Bene, non ho ricevuto alcuna risposta… Non posso pensare che l’appuntamento sia andato così male, quindi forse è stato il messaggio a non piacerle? Confido in un tuo parere. Grazie

    1. Il problema non sono quasi mai i messaggi. Se agisce così avrà le sue ragioni, e la principale potrebbe essere che non l’hai sedotta. Da quanto mi dici non hai osato per nulla, ti sei limitato a toccarle la mano, non hai filtrato, non l’hai sedotta né altro. Come pretendi che possa avere desiderio di rivederti? Fai passare una settimana e poi chiamala. Se non dovesse rispondere o richiamarti il mio consiglio è di non scriverle più.

  2. Ciao Sensei, che gioia aver ritrovato il tuo sito! Passo subito al dunque: qualche mese fa ho conosciuto una ragazza con la quale ho insaturato un rapporto idilliaco. Tutto andava perfettamente, tant’è che era lei quella ad essere maggiormente presa, provando quasi quel qualcosa in più. Nell’arco di questa conoscenza, col tempo ho iniziato però a fare numerosi errori e da Alpha man mi sono trasformato in un cricetino insicuro, geloso e negativo nei confronti della vita. Questo ha portato ad allontanarla e a credere di non poter più costruire qualcosa con me: non riuscivo più a rappresentare un UOMO per la sua vita. Dopo aver espresso queste sue idee, abbiamo continuato a vederci e scriverci di rado, in maniera fredda, anche se fisicamente (seppur lentamente) qualcosa c’era fino ad arrivare di nuovo al bacio… Ma ecco che tre giorni dopo torna sulla sua idea, secondo cui non posso essere il suo Uomo. Preso dallo sconforto propongo un reset in quanto lei stessa non riuscirebbe a ricominciare il rapporto, nonostante lei abbia notato quanto io sia migliorato e cambiato. Lei accetta, a patto che non ci si veda e non ci si senta. Io ovviamente accetto e la saluto, con un “Addio” in modo da crearle insicurezza ed evitare che io possa sembrare uno zerbino. Per il reset avrei in mente un tempo di 2 massimo 3 settimane, dopodiché potrò tornare a scriverle in chat? Se sì, avresti da consigliarmi il tipo di approccio da utilizzare? Proporre un incontro subito mi sembrerebbe azzardato e soprattutto non potrebbe sembrare casuale. Spero in qualche tuo suggerimento e grazie di cuore per una eventuale risposta.

    1. Primo punto: ho mai scritto in un articolo o commento che il reset vada concordato con la ragazza? No.
      Secondo punto: anziché chiedermi quanto dovrebbe durare il reset, sembra che vuoi che io ti dia la conferma che 2-3 settimane sono sufficienti.
      Terzo punto: trasudi insicurezza, ho mai scritto di dire alla ragazza un drammatico “addio”? No.
      Per il primo punto c’è poco da fare, il danno è fatto. Credo che l’unica possibilità che hai sia di non farti più sentire, se è interessata sarà lei a farsi sentire, altrimenti tutta questa storia era un suo modo – un po’ vigliacco – per chiudere. Poi a te la scelta, sei così succube da doverle per forza scrivere tu entro 2-3 settimane? Potrebbe non farsi sentire mai più, ma il significato sarebbe talmente chiaro…

    2. Ho fatto diversi errori, me ne sono reso conto. Questo reset servirà magari a lei ma soprattutto a me, per acquisire lucidità, migliorarmi, conoscere persone, uscire e non le scriverò fin quando non sarò diventato di nuovo un uomo Alpha. Lei è una persona molto insicura, indecisa a prescindere e il mio essere cuor di criceto, l’ha portata a questa decisione. Nonostante non voglia continuare mi ha baciato, fisicamente ci sono stati segnali di ripresa l’ultima volta e se davvero volesse smetterla non avrebbe accettato il reset (so di aver sbagliato a proporlo ma è per questo che ho detto “Addio”, per dimostrare che non sono così dipendente da lei). Ovviamente si trattano di ipotesi che possono essere sia giuste che sbagliate. Tuttavia, siccome dovrei essere io a dimostrare di essere cambiato e di essere tornato quello di prima, non credo debba aspettare che sia eventualmente lei a scrivermi. Aspetto eventuali tuoi pareri Sensei, ti ringrazio

    3. Ascolta: ti ho dato il mio parere, ti ho detto che per me dovrebbe essere lei a farsi sentire e non tu. Cos’altro dovrei dirti? E dire “addio” non dimostra che non sei dipendente da lei, ma tutto il contrario.

    4. Ciao Sensei! Allora ci sono delle piccole novità… Dopo 3 giorni di silenzio, organizziamo un incontro, giusto per definire la nostra situazione: lei pensa che vorrò fare una scenata, in quanto ormai avrà una visione distorta di me… Le assicuro che non è mia intenzione, poiché non ne avrei motivo. Ho spulciato un po’ il sito, mi chiedo: andrebbe bene l’applicazione del metodo Socratico? Le darei quindi ragione sul nostro rapporto, scombinando le carte in tavola e iniziando un vero reset… In attesa di un tuo gentile riscontro, ti saluto

    5. Io ti ho già detto cosa farei. Per me stai esagerando e le stai mettendo ansia. Tu ragioni troppo, credi che sedurre sia come aprire una scatoletta di tonno o fare un puzzle! Ormai l’ennesimo danno lo hai fatto, dovevi solo fare un reset, senza riproporre i tuoi stessi e pesanti schemi mentali. Incontrala, dalle ragione, e salutala in modo semplice senza arrivederci o frasi a effetto o di qualsiasi dannato tipo ti venga in mente.

    6. Capisco quello che intendi, ma è possibile che una persona sia così categorica? Si aspettando veramente di essere sedotte da uno sconosciuto durante un toast mangiato al volo in centro città col caos a pranzo?
      Una risposta di cortesia a mio avviso poteva starci.. Forse sono io che sto facendo i capricci visto che di recente questi incontri furtivi mi stavano andando bene, ma capita anche di toppare. Comunque seguirò il tuo consiglio, grazie ancora

    7. Sembra che tu non voglia capire, come sistema di difesa per non vedere la realtà che probabilmente non le piaci. Cosa c’entrano le sue aspettative? Mica una esce con te sperando che la seduci, ti incontra per conoscerti e se non scatta nulla preferisce – in modo codardo e maleducato – prendersi del tempo o per scomparire del tutto o per capire se vuole darti un’altra possibilità. Trovare l’equilibrio tra sedurre una sconosciuta, e non fare nulla di nulla, almeno per lei, è la vera sfida.

  3. Buonasera Sensei, innanzitutto ti volevo ringraziare. Un anno ero disperato a causa di un distacco dalla mia friendzonatrice. Allora lessi il tuo libro su come conquistare la ragazza che ti piace, applicai tutto male ma ero inzerbinito e disperato e anche se con lei non c’è stato niente il tuo libro mi diede degli spunti per ripartire (e magari per non ricascarci!?). Comunque ho un nuovo dilemma. 20 giorni fa ho conosciuto questa ragazza e dopo averla ricontattata per 8 giorni ci siamo visti e abbiamo fatto un sacco di sesso. Poi questo sabato molla, dice di essere cotta marcia di un altro e che la nostra relazione quindi non avrebbe senso, poi abbiamo scopato di nuovo e non la sento da allora (2 giorni). C’è possibilità che la convinca almeno ad avere una scopa amicizia? Se si, quanto dovrei aspettare per ricontattata? Se anche lei, nonostante l’altro, fosse presa da me in quanto giorni mi riscriverebbe?
    Grazie per l’attenzione, ci tengo alla tua opinione. A presto

    1. Se fossi in te scomparirei. Lo so che è molto rischioso ma in questo momento tu sei solo un ripiego che le serve per dimenticarsi – per poche ore – di lui. E tu la stai spingendo proprio tra le braccia del classico bastardo. Se ti chiama e vuole scopare, tu accetta e poi trova nelle mutande le palle e un paio d’ore prima dalle buca (senza dare spiegazioni). E poi riscompari, se torna di nuovo allora significa che si sta interessando a te e potrai mettere in pratica l’ebook (di nuovo). Se no scegli di rimanere zerbino e accetta le sue decisioni senza lamentarti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *