Come guardare una donna, la forza dello sguardo

Come guardare una donna

L’aspetto fisico conta, ma solo nei primi attimi ed ecco perché è utile sapere come guardare una donna.

Non si seduce con lo sguardo, nessuno ha un tale superpotere, però si può imparare a farlo nel modo più elegante e intrigate possibile.

Ricorda che si tratta di una sorta di primo approccio (rompi ghiaccio), che ha valore soltanto se:

Sembrano tante cose, ma ti assicuro che seguono a cascata una cosa ancora più importante: l’autostima.

Guardare una ragazza ha senso ma…

Se ti limiti a fissarla da lontano, aspettando chissà quali segnali da parte sua, rischi di non agire mai e di restare solo! Capisco che possa mettere paura andare a parlare con una sconosciuta, ma se non provi non vedrai mai alcun risultato.

Ecco perché ti ho fatto quella lista di caratteristiche che devi aver imparato, perché prima della seduzione c’è un lungo lavoro su di te. Tu puoi sedurre quasi ogni persona (quasi, sia chiaro), e per farlo ti serve allenarti.

Per cui guarda una ragazza, nel resto dell’articolo vedremo come farlo, e poi lanciati. Chiaramente dovrai prima aver imparato alcuni elementi di seduzione. Alcuni blog sostengono che ti debba buttare così, a caso.

Fanno corsi di seduzione dove portano alcuni “studenti” in giro a tampinare ragazze a caso. Prima o poi si rimedia un numero o una email, ma non si impara a sedurre.

Basta guardarle?

Come guardare una donna può aumentare le tue chance di conquistarla? Oppure dipende solo dal tuo aspetto fisico che fa realmente la differenza?

Noi uomini abbiamo la grande fortuna di avere le donne, per loro l’aspetto fisico può essere all’inizio importante, ma con il passare del tempo lo diventa sempre di meno. 

Così una persona non bella può essere un grande seduttore grazie al fascino, il carisma, la cultura, l’intelligenza o la dolcezza. Ma soprattutto comportandosi da Alfa.

E se lo sei davvero, allora aumenterai le tue chance di conquista e il tuo stesso sguardo sarà molto più intenso, potremmo dire quasi “potente”. 

Lo sguardo è da sempre qualcosa utilizzato in seduzione, ma spesso senza sapere come fino al punto di abusarne.

Un incontro di sguardi

Un incontro di sguardi può essere una scintilla, ma il fuoco va poi alimentato con altre azioni, con parole e gesti che sono la vera seduzione. Gli occhi servono per guardare e inviare messaggi leggeri e fugaci, ma nulla di più.

Di seguito una serie di domande che mi vengono fatte di frequente:

“Sensei come capisco se piaccio a una ragazza che non conosco? “

“Caro Sensei sapresti dirmi come capire dagli sguardi se una donna e’ interessata, grazie della risposta”

“…se lei una volta ti guardava e ora non ti guarda piu’, cosa può significare?”

“C’è una ragazza che lavora con me sono sicuro che gli piaccio ma non mi guarda, perché?”

“Tempo fa ho conosciuto una ragazza, mi guarda sempre, a volte anche con sguardi molto lunghi ed intensi da questo si può capire se ragazza interessata?” 

Ecco alcuni dei commenti che mi sono arrivati di recente (tutti volevano il segreto su come guardare una donna), tutti quanti hanno in comune una cosa molto interessante:

Gli occhi per capire

Si dice, a ragione, che gli occhi siano lo specchio dell’anima. Attraverso un semplice sguardo si è in grado di comunicare amore, odio, disgusto, desiderio e passione, ma sono tutti in grado di recepire il giusto messaggio?

Oppure si legge più quello che si desidera trovare piuttosto che la verità?

Mi ha guardato, che significa?

Se una ragazza ti guarda può voler dire tante cose e nulla.

Potrebbe essere che ti sta osservando perché le piace come sei vestito, oppure perché non le piace.

Perché immagina come starebbe bene la tua maglietta al suo ragazzo, oppure trova attraente il modo come ti siedi o come parli.

Potrebbe essere che le piaci ma che non ha intenzione di parlare con te o che ti trova osceno. Potrebbe anche essere che ti guarda perché vuole che tu vada a parlarci.

E se ci vai a parlare pensi che accetterà subito un tuo invito? Ovviamente no! Lei vuole conoscerti, sapere chi sei ma soprattutto devi saperci fare, l’aspetto fisico è stato il tuo biglietto da visita, ma per andare oltre deve scattare la tua capacità di sedurre.

Per avere qualche linea guida quando una ti guarda, capire se piaci ad una ragazza che non conosci non è mai facile, il più delle volte impossibile, perché neanche lei sa se gli piaci!

Come guardare una donna

Cosa non fare quando si guarda una donna? Non c’è mai un metodo univoco e sempre efficacie quanto piuttosto una serie di accorgimenti che, di media, andranno bene.

  • Prima di tutto non devi abbassare lo sguardo, deve farlo lei, è un atto di forza che devi vincere. Non si tratta di “vera” forza, sia chiaro, ma solo un riverbero del nostro essere animali che ancora sono guidati, in parte, dall’istinto.

Se sfugge il confronto, tipo guarda a destra o a sinistra, è probabile che non le piaci (quindi impara a metterti l’anima in pace e passa avanti).

  • Se invece abbassa letteralmente lo sguardo, le probabilità sono maggiori. anche in questo caso non puoi avere certezza ma quel gesto innocente ha un significato, una sorta di richiamo ancestrale.

Per intenderci, prova a ricordare le scene nei film in cui i due protagonisti si vedono da lontano ed a te, spettatore è subito chiaro che si piacciono, sai perché?

Perché i registi seguono schemi semplici di linguaggio del corpo che sono facilmente comprensibili:

  1. Lui la guarda, la fissa in modo sicuro perché vuole lei.
  2. Lei risponde allo sguardo e poi pudicamente abbassa gli occhi, come per dire: “mi piaci”

Non farti prendere dall’entusiasmo se lei ti guarda

Se lei ti guarda, significa che lei piaci? Non è detto, di solito non basta uno scambio di occhiate e potrebbe essere che lei ti guarda per tante ragioni, ma non per interesse.

È essenziale che te ne renda conto o rischi di andare a parlare con una ragazza che, magari, in realtà neanche guardava te. Potrebbe essere che nella stessa direzione c’era un amico o uno che le piace davvero.

Potrebbe averti scambiato per un altro oppure starebbe “testando” il suo fascino su ignari ragazzi. In pratica vuole solo vedere se è attraente e se può piacere a degli sconosciuti.

Non è una cosa strana, anzi, capita più frequente di quanto si possa credere. Si cerca lo sguardo per avere delle conferme, in pratica si vuole una sorta di semaforo verde per minimizzare il rischio di un rifiuto.

Al contrario, se lo sguardo dura qualche secondo in più, magari da parte sua c’è anche un mezzo sorriso, allora quello può essere una sorta di semaforo giallo.

Non verde! Significa che hai superato il primo scoglio, ma che non è detto che lei poi ti lasci il numero di telefono o un contatto social. 

Se invece gira lo sguardo subito e da quel momento in poi non ti guarda più, è un semaforo rosso perché è assai probabile che non voglia conoscerti. 

Anche qui bisogna fare attenzione, il suo rifiuto non è detto che sia perché non le piaci proprio, potrebbe dipendere da tanti fattori che a noi non interessano.

Ok, mi ha guardato di nuovo, ora che faccio?

Ok, abbiamo capito che vi siete guardati, tu sai di lei e li sa di te. Hai qualche possibilità, lei stessa ti ha mandato un segnale di possibile interesse.

Molti si lasceranno sfuggire l’occasione per non fare nulla! Per poi scrivere al povero Sensei “Aiuto, che devo fare?”. Mi sembra ovvio, devi agire!

Perché guardarsi è bello, ma se poi non si fa nulla non serve proprio. Quindi ti devi mettere l’anima in pace ed agire. Cosa potresti fare? Vorresti sapere come guardare una donna?

Come guardare una donna: le 3 cose da fare dopo il contatto visivo

Tornando al film di prima, che è solo un film, i due troveranno un modo per parlarsi e poi la storia proseguirà per conto suo con i suoi soliti intoppi, ritorni e drammi adolescenziali.

Nella realtà le ragazze sono molto più smaliziate, giustamente direi, per cui capiscono

subito se si un beta terrorizzato o un alfa che (anche se terrorizzato) sa mettersi alla prova.

  1. Sorridile, sembra banale ma è sempre una buona soluzione. Se lei
  2. contraccambia DEVI andarci subito a parlare, in caso non fosse possibile gesticola per farle capire che appena potrai andrai da lei. Se non risponde al sorriso, passa alla prossima.
  3. Una variante del sorriso sono le boccacce o qualche saluto eccessivo (tipo con entrambe le mani). Se fatto nel luogo e nel momento giusto comporta quasi sempre un bel sorrisone da parte sua (attenzione perché il rischio figuraccia è elevatissimo).
  4. Vacci subito a parlare.

Cosa hanno in comune questi 4 punti?

Semplice, che devi andare a parlarci, agire e non rimanere fossilizzato come un povero idiota. Ed inizia subito con un po’ di contatto fisico!

  • Come fare l’escalation del contatto fisico.
  • Il contatto fisico in seduzione, come farlo?
  • Quando toccare una donna può essere sconveniente

Saper leggere il linguaggio del corpo è utile, semplifica alcuni aspetti della seduzione, ma se non ti muovi e non fai nulla non serve assolutamente a niente neanche sapere come guardare una donna se non sai cosa guardare TU di LEI!

E poi ti devi muovere. Se lei ti guarda, mostrando interesse, non significa che siete già fidanzati o che lei ti vuole scopare. Adesso devi muoverti e fare il primo passo, consapevole che le piaci, per adesso, e che ti basterà parlarci in modo semplice, senza frasi a effetto.

Vai da lei, la saluti e ti presenti. Poi puoi iniziare una banale conversazione in base al luogo dove vi trovate. Nulla di strano e “vedrai” che la seduzione andrà benissimo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.