Come iniziare il contatto fisico e migliorare la seduzione

come iniziare il contatto fisico lettura della mano

La seduzione passa attraverso una serie di strumenti e tra tutti è essenziale capire come iniziare il contatto fisico. Questo perché “toccare” una persona genera emozioni e sensazioni che non è possibile trasmettere attraverso le semplici parole.

La maggior parte delle persone che mi scrivono dei commenti, o a cui faccio consulenza di seduzione telefonica, non lo fanno. Parlano tanto con la ragazza obiettivo facendola ridere e divertire.

Però alla fine lei manda, secondo queste persone, messaggi confusi e non capiscono se sia interessata o meno. Perché accade?

La risposta è quasi sempre la stessa: accade perché non l’hanno minimamente sedotta. Credono che parlarci e farla ridere sia seduzione, non lo è. E ad aggravare il tutto la mancanza di contatto fisico e flirt che sono fondamentali anche dal punto di vista sessuale.

Sfiorare, accarezzare o massaggiare sono azioni che fanno paura ai più e credono che lei non gradirà o che tutti lo possano notare. Ecco una serie di articoli da leggere per capire quanto sia importante:

In questo vedremo, invece come iniziare il contatto fisico.

Come iniziare il contatto fisico non è mai semplice, soprattutto se si è alle prima armi, o magari al primo appuntamento con una ragazza.

Se poi sei anche timido è davvero utile avere qualche “trucchetto” per muoverti meglio e iniziare a toccarla. Perché se non lo fai finirai in zona amicizia per il resto della tua vita!

Un primo “test”

Io posso dirti cosa fare e anche come farlo, però se tu non ti metti in gioco e osi un po’ non accadrà nulla. Potrai leggere migliaia di ebook, fare anche corsi di seduzione, trovarti un love coach o fare consulenze telefoniche con me, il risultato sarà nullo.

Se vuoi sedurla devi toccarla, che non significa metterle le mani addosso a caso. Sopra ti ho linkato alcuni dei vari articoli che trovi qui sul sito che ti saranno utili. Aggiungo altri due concetti essenziali:

  1. Empatia. La capacità di capire e sentire le emozioni altrui.
  2. Sfacciataggine.

Ora un piccolo espediente per avere un’idea in più se gli interessi o meno:

  • Chiedile di appoggiare la mano sulla tua, palmo a palmo. Non le dire ne spiegare assolutamente nulla, dì solo di fidarsi che è un piccolo esperimento. La maggior parte delle persone è troppo curiosa per rifiutare.
  • Ora continua a parlare del più e del meno, mantenendo le mani unite.

Risultati:

  1. Mostra subito segni di fastidio, ti chiede in continuazione quando finisce o addirittura leva la mano dopo pochi secondi. In questo caso ti conviene fare marcia indietro e riprogrammare la seduzione nei suoi confronti. Rivedi l’escalation del contatto fisico.
  2. Tiene la mano sulla tua senza annoiarsi, come se fosse la cosa più naturale del mondo. In questo caso, chiaramente sei sulla buona strada, forse è il caso di essere più sfacciato, per evitare di finire nella zona amico.

Fondamentale: lei ti chiederà di spiegare il significato, TU non lo fare per nessuna ragione! Prendila in giro e, a questo punto, abbracciala!

Come iniziare il contatto fisico: la lettura della mano

A volte per timidezza, paura o insicurezza non riesci a “toccarla”. Un espediente simpatico e molto utile è la scusa di saper leggere la mano: la chiromanzia.

Ovviamente se trovi un pretesto per iniziare il contatto fisico è ancora meglio.

Ad esempio ti sta parlando del suo futuro (o passato) così puoi introdurre la tua abilità che hai imparato da una vecchia zingara! Esagera un po’, arricchisci la storia con qualche aneddoto, la renderà più veritiera anche se chiaramente falsa.

Lo so sembra non avere senso ma il gioco, il divertimento sta proprio lì. Entrambi sapete che stai scherzando, ma tu comunque fai finta che sia tutto vero, si divertirà di più.

Non farcire ogni frase che dici con battute da imbecille, invece parlale come se stessi facendo un esame importante o una presentazione a lavoro. Già è un gioco, se esageri con gli scherzi lo trasformerai in una scenetta demenziale.

Per cui comportati con una certa professionalità, che non significa avere la faccia tesa e incazzata!

Raccontale di un tuo viaggio, ovviamente in un posto esotico, e dille che una zingara/sciamano/santone/strega (o quello che ha più senso rispetto al posto dove sei stato) ti ha letto la mano e le sue previsioni si sono realizzate.

Lei ti ha spiegato alcuni segreti e le basi per la lettura della mano, nulla di troppo profondo ma che negli anni hai usato con incredibile successo.

Un aiuto dalla chiromanzia!

Prima di tutto, dopo che le hai detto che conosci la chiromanzia non chiedere o aspettare che ti dia la mano, prendile entrambe tu, senza chiedere e dì subito qualcosa che incuriosisca, tipo:

Interessante

oppure

Niente male

e così via. In questo modo susciterai la sua curiosità. Per aumentare ulteriormente il pathos, con entrambe le sue mani sulle tue resta in silenzio.

A quel punto inizia a spiegare quanto segue (ignorando le sue domande):

  1. Destra o sinistra? Le mani vanno lette entrambe, per un destrimano troviamo nella mano destra gli avvenimenti passati. La mano destra ci mostra anche il comportamento che assumiamo attualmente, cosa stiamo facendo della nostra vita. Nella mano sinistra invece si trova l’influenza della famiglia e dove stiamo andando, cioè che strada stiamo prendendo nella nostra vita, nonché gli avvenimenti futuri. Per un mancino le informazioni sono invertite.
  2. Come iniziare il contatto fisico? Si può dapprima effettuare un esame del dorso della mano, cominciando dalla sua forma, per passare poi alle unghie. Si prosegue con la flessibilità del polso e delle dita e con l’apertura del pollice e del mignolo. Ovviamente il fine non è leggerle la mano, ma il contatto fisico! Accarezzandole il polso e testandone la mobilità puoi dirle che lei è una persona molto flessibile, controllandole le unghie che però è risoluta nelle sue decisioni. Nota: i polsi sono zone molto erogene ed importanti nel linguaggio del corpo, averne accesso in questo modo è una occasione da non lasciarsi sfuggire. A meno che non la conosci già bene non andare troppo sullo specifico, rovinerebbe il gioco portandolo ad un livello troppo personale e confidenziale.
  3. La mappa:come iniziare il contatto fisico

1: Linea della vita

2: Linea della testa (intelligenza, attitudini mentali)

3: Linea del cuore (amore e capacità affettive)

4: Monte di Venere (sessualità)

5: Linea del sole

6: Linea di Mercurio

7: Linea della fortuna

  1. Inventa, gioca e accarezzala. La barriera del contatto fisico ormai l’hai abbattuta, avvicinati e raccontagli chi è, non essere troppo serio, prendila un po’ in giro. L’errore assolutamente che non devi commettere è di dire che sulla sua mano vedi un futuro amore, magari facendole capire che sei tu, così ucciderai la tensione sessuale che fino a quel momento hai costruito. Stai già seducendo con il contatto delle vostre mani, le parole non servono a convincerla che siete fatti per stare insieme. Non ti soffermare sulla linea del cuore facendo il romanticone, dille invece che il suo monte di Venere (che indica la passionalità e la sessualità) è un po’ piatto e prendila in giro.
  2. Voce suadente: mentre leggi la mano avvicinati con il viso e parla lentamente, a voce bassa, come se stessi confidando un segreto che solo voi due potete conoscere. Magari alla fine dille qualcosa in un orecchio, non riguardo la chiromanzia, ma che la spiazzi (es. “profumi di buono”), devi avere fantasia ed un pizzico di faccia tosta.

Come iniziare il contatto fisico: conclusioni

Quello che conta veramente è che tu “tocchi” e che crei un’avventura, un’emozione un racconto fantasioso che non dovrà capire se è vero o falso.

Ricorda che è un gioco il cui scopo non è la lettura della mano, ma il poterla toccare ed anche prenderla in giro.

Non si tratta di dire davvero qualcosa di importante, state solo giocando e la seduzione in fin dei conti è solo un gioco. Sta a te, con il tempo, imparare usando piano piano altre armi come:

E tutto ciò che ti diverte e ti fa stare bene. Tutto questo le deve scatenare emozioni, e permettervi di conoscervi, se ciò non accade significa che qualcosa non sta andando come dovrebbe.

In più, dopo averle “letto la mano”, puoi raccontarle di dove ti è stato insegnato a farlo, quindi le potrai parlare del viaggio che hai fatto. Ad esempio se le hai detto che te lo ha insegnato una zingara quando sei andato a Praga (e ci devi essere stato), parlerai di quella città.

E da lì hai anche un argomento di cui parlare che piace moltissimo alle ragazze: viaggiare.

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. PierFilippo ha detto:

    Ciao Sensei, una domanda! Cosa rispondere a chi ti chiede il perché dei cambiamenti e delle nuove cose che stai facendo senza dare nell’occhio? Per esempio palestra, corsa o nuovo look? Tipo durante un reset oppure nel quotidiano soprattutto se a chiederlo è la ragazza in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *