Come limonare e dare un bacio indimenticabile

come limonare

Se vuoi imparare come limonare ti consiglio di rilassarti, lo so che potrebbe sembrare un consiglio facile e forse banale, ma il tuo corpo sa già baciare.

Limonare fa bene, sembra una pubblicità progresso ma è la pura verità. Si tratta di un atto che ha grandi effetti sull’umore, il sistema immunitario, combatte l’ansia e migliora persino la salute dentale.

I baci non possono essere tutti uguali e le persone lo fanno in modi diversi. Dipende dal momento e dalla situazione ma se segui i consigli base di questo articolo eviterai, come prima cosa, di fare danni.

Proprio così, il bacio fa parte della tua natura, del tuo Dna ed é qualcosa che sai fare, un po’ come ridere, urlare o piangere. 

Il bacio è un mix tra de elementi essenziali nella seduzione:

  1. linguaggio del corpo e
  2. contatto fisico.

Ed entrambi sono già dentro di te, solo che il modo in cui viviamo te li ha fatti dimenticare e più sei rilassato e maggiori saranno le probabilità di baciare bene. 

Limonare non è solo una lingua in bocca

Uno degli errori principali che si fa quando si bacia alla francese una persona è di focalizzarsi solo sulle labbra e sulla lingua.

Si sta lì a rotearla e a mordicchiarsi dimenticando tutto il resto del corpo. Certo devi fare attenzione a cosa fa la tua bocca e come muovi la lingua, ma allo stesso tempo non puoi dimenticarti delle mani e di tutto il resto!

Usa il tuo corpo, ecco cosa rende un bacio indimenticabile. Stringiti a lei, falle sentire la presenza unendo i vostri corpi (anche il bacino e quindi le zone “intime”). Accarezzala con delicatezza se è un bacio romantico.

Se invece è un limonare più passionale e “violento” (in senso buono, sia chiaro), stringila a te. Prendile il viso, accarezzale il collo e stringile i fianchi o la schiena o anche i glutei! 

Non fare, ovviamente, cose a caso. Senti il momento e comportati di conseguenza:

  • bacio romantico e intimo (sempre alla francese), tendi ad accarezzarla e stringerla a te in un abbraccio. Sfiorale la schiena e i capelli.
  • invece quando si tratta di un “limone duro”, puoi spingerti oltre, lei deve sentire che la vuoi e che è tua (in quel momento).

Come tenere le labbra?

Diciamo che anche qui dipende dalla situazione, ma in generale è meglio tenere la bocca socchiusa. 

Infatti la bocca troppo chiusa è sintomo di disinteresse, è una barriera che non permette alle lingue di sfiorarsi a dovere ma è anche un chiaro messaggio del corpo.

Tenere la bocca quasi chiuse crea anche tensione nelle labbra e nella lingua – perché è uno sforzo – perdendo quella morbidezza che rende un bacio indimenticabile.

Allo stesso tempo, spalancare, o quasi, la bocca, dà l’idea di volersi “mangiare” l’altra persona e questo potrebbe intimorire o semplicemente dare fastidio.

Altro inconveniente della bocca che “ingoia tutto e tutti” è la salivazione eccessiva. Il bacio deve essere umido, non bagnato fradicio.

Come limonare e il linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo è una via di comunicazione che si fa attraverso azioni e segnali che il più delle volte non ci rendiamo di inviare. 

Quindi è uno strumento che ha una via di comunicazione in e una out. In pratica si può leggere il linguaggio del corpo di una persona, ma si può anche scrivere il proprio per dire qualcosa.

Il tuo corpo, quindi, parla e ascolta ciò che l’altra persona comunica. Baciare è anche un modo per comunicare attraverso il corpo e, in questo caso, la bocca. 

Come ti presenti a una ragazza che conosci poco o non conosci? Di certo non le salti addosso abbracciandola e dicendole che ti piace il suo sedere e vorresti farci una sveltina!

La tua comunicazione sarà più delicata, sonderai il terreno per capire che tipo di persona è dandole il tempo di conoscerti.

Per il bacio è la stessa cosa

Le tue labbra devono sfiorare le sue, inizia baciandola con delicatezza. Appoggia la tua bocca alla sua e inizia con un bacio a stampo che le darà un brivido leggero. Ricorda che una ragazza ci mette più tempo a eccitarsi.

E il bacio è anche uno dei preliminari più intimi e belli, anche se è il primo bacio ti consiglio di non prenderlo né troppo sotto gamba, ma neanche di caricarlo di mille aspettative.

Un segreto è la lentezza. Non avere fretta e prenditi tutto il tempo che vuoi prima di iniziare un vero e proprio bacio alla francese. Ascolta il suo corpo, una volta che le lingue si sfiorano per poi toccarsi sempre con maggiore intensità, lei ti manderà dei chiari segnali di piacere o fastidio.

Se ti concentri solo sulla sua bocca, non andrai a recepirli, ecco perché il bacio è un’esperienza più intensa e profonda di un banale contatto di labbra. Se stai “esplorando” tutto il suo corpo, come scritto poco prima, ti sarà più facile cogliere i suoi segnali di piacere.

Ogni donna è diversa, ma se avvicina il bacino, oppure ansima o anche ti morde le labbra, sei sulla strada giusta.

Come limonare e il contatto fisico

Limonare è gare contatto fisico, e questo credo sia chiaro a tutti! Ma come sai esiste una kino escalation in cui aumenti l’intensità per arrivare a una maggiore intimità.

Ad esempio il primo passo potrebbe essere una carezza leggera sull’avambraccio, per prendere la parola mentre state chiacchierando. Poi potresti appoggiarle una mano appena sopra i glutei quando entrate, ad esempio, al ristorante.

E così creando un crescendo sempre più intimo. Il bacio è il culmine, ma esso stesso può avere diverse intensità.

Un bacio può essere sulla guancia, a stampo oppure alla francese. E il primo bacio è un contatto fisico importante, in cui l’escalation è necessaria (in linea di massima).

Gli step del bacio

Vediamo quali sono i passi della escalation in un bacio:

  1. Sfiorala, non avere fretta e appoggia le tue labbra alle sue. Non avere fretta e ascolta il suo corpo.
  2. Usa le mani per accarezzarle il viso, oppure per stringerla a te con passione. Non tenerle ferme lungo i fianchi. A molte piace sentire il volto tra le mani del ragazzo.
  3. Quando lei inizia ad aprire la bocca, non le infilare subito la lingua in gola, invece segui il suo corpo e imitalo.
  4. Fai scivolare la lingua nella bocca dell’altra persona con lentezza, deve essere morbida ma non troppo (o sembra di avere tra i denti un mollusco).

Come limonare: un decalogo finale

Sapere da subito come limonare una persona non è automatico, ricorda che dipende da tanti fattori. Quindi se è uno dei primi baci, se non il primo in assoluto, è meglio andarci piano che non significa essere mosci e privi di spirito di iniziativa.

Una ragazza vuole una persona che rischi un po’, che sia sfacciato e non abbia paura di avere ciò che desidera. 

  • Non avere fretta, hai tutto il tempo.
  • Usa le mani per accarezzarle il viso, le spalle o stringerla più forte.
  • Prima vai a stampo e poi, appena lei si schiude, fai altrettanto e fai scivolare la lingua nella sua bocca.
  • Accarezza e gioca con la sua lingua in modo prima lento e poi sempre con più intensità.
  • Non le infilare la lingua in gola da subito.
  • Ed evita di sbavare come un lama.
  • Respira con il naso. Baciare non è una gara di apnea.
  • Prendi anche qualche piccola pausa per respirare meglio, per guardarla negli occhi o per dirle qualcosa di carino. 

Non sono regole immodificabili, dipende da tanti fattori che possono incidere sulle dinamiche e tempistiche. In linea di principio i primi baci quando cis i conosce, dovrebbero essere morbidi e lenti.

Ciò non toglie che se tra voi due scatta subito l’attrazione, potreste sentire entrambi l’impulso di baciarvi con tanta passione.

Come limonare senza metterci passione? Ecco qual è il vero segreto del bacio e la passione è difficile da lasciare libera. 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Gianluca Sacino ha detto:

    Sensei…un piccolo aggiornamento….ieri con quella collega Lucia (la ragazza con cui in maniera inaspettata e senza volerlo ho esercitato la seduzione)- mi sono lasciato andare alle emozioni ed abbiamo limonato tutta la sera…non so neanche come sia potuto succedere….viste anche le mie paure inconsce del due picche (con la cara Angela fidanzata)…..emerse chiaramente durante l’ultima consulenza…..e dato lo stato di stasi con questa ragazza (angela)…..continuo a dedicarmi ad altre donne ed alla loro conoscenza…oltre al miglioramento personale tramite il percorso della seduzione….da questa esperienza ho compreso i miei grandi limiti…voglio abbatterli….soprattutto voglio imparare ad accettare un no…nonostante tutto….e gli errori che ho potuto commettere…si continua….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *