Vai al contenuto

Come non farsi lasciare o almeno provarci

Per capire come non farsi lasciare vi vorrei ricordare un motto, banale, che però può essere utile:

Prevenire è meglio che curare

Era uno slogan di una pubblicità di una nota marca di dentifrici per convincere i clienti che se ti prendevi cura dei tuoi denti, non avevi bisogno di andare dal dentista per farteli curare.

In alcuni casi, però, non sarà possibile fermare un finale annunciato: ossia la fine di una relazione. Questo perché ci possono essere determinate cause che sono al di fuori del nostro controllo:

  • fine dell’amore,
  • incapacità a perdonare alcuni accadimenti (come un tradimento),
  • incompatibilità caratteriale,
  • relazione a distanza,
  • problemi economici,
  • differenza di obiettivi,
  • …e così a continuare

Si deve fare di tutto, se si tiene a una persona, per non essere lasciati. Però non si deve esagerare perché le relazioni che funzionano, funzionano e basta.

Riconquistare una ex? Meglio non farsi lasciare

Molti, una volta lasciati, le provano tutte e quasi impazziscono mettendo da parte la propria dignità. Applicano le varie tecniche di riconquista, qui sul blog ne trovi alcune molto efficaci come, ad esempio, il Reset. Altri fanno autocritica, mandano mille regali o provano anche strategie strampalate prese online.

Tutte quelle appena descritte sono azioni che si compiono per massimizzare le probabilità di riconquista e minimizzare quelle di fallimento, ma se ci pensi bene sono soltanto delle cure. Non è forse meglio capire come non farsi lasciare?

In effetti sono strategie che dovrebbero servire per rimettere a posto una situazione ormai compromessa in cui la coppia si è già rotta, una specie di colla utile a rimettere insieme i cocci del rapporto.

  • Ma siamo sicuri che tutto questo non poteva essere evitato?
  • Siamo sicuri che se avessi fatto un po’ più di attenzione ai segnali che ti mandava la tua ragazza avresti potuto evitare di arrivare al punto di non ritorno?

Ovviamente non sempre è possibile rendersi conto dei malesseri che ci sono all’interno della coppia. Non sempre l’altra persona sa veramente quello che vuole e non è detto che tutte le coppie siano fatte per stare insieme.

Credo che se si presta un po’ di attenzione a quello che succede intorno a noi si possono captare alcuni segnali in grado di far scattare un campanello di allarme e provare ad agire prima della rottura completa.

Questo articolo è dedicato ad entrambi i sessi e i consigli possono, anzi devono, essere eseguiti sia dall’uomo e sia dalla donna.

Come non farsi lasciare: un clima sereno nella coppia

Alla base di una buona relazione ci deve essere un clima sereno permanente e duraturo.

Il proverbio “l’amore è bello se non è litigarello” va preso con le molle. Un conto è qualche piccola discussione, altro è litigare sempre per ogni cosa.

Così, però, non si impara a conversare in maniera costruttiva, i problemi non si risolvono e si è in lotta perenne finché la convivenza diventa insopportabile.

È vero che discutere animatamente ogni tanto può servire come sfogo e a creare un po’ di tensione positiva nel rapporto, ma se diventa la norma rischi di distruggerlo.

La serenità è quindi la base fondamentale su cui costruire il rapporto e per non farsi lasciare.

Solo in questo modo sarete felici di tornare a casa la sera dopo una stancante giornata di lavoro perché sapete che è il vostro porto sicuro dove scaricarvi e ricaricarvi.

Solo in questo modo sarete portati a sollevare subito un problema che vi frulla per la testa perché sapete che potrete parlarne liberamente con il partner e risolverlo con una conversazione serena e costruttiva.

Uomini e donne sono diversi

La parità tra uomo e donna è una vittoria fondamentale dei nostri tempi, ma questa non deve essere confusa con il fatto che uomini e donne siano completamente uguali. Mettetevi in testa che i due sessi sono diversi, e non solo fisicamente, ma che hanno differenti:

  • modi di pensare,
  • modalità di agire,
  • bisogni da soddisfare,
  • approcci al sesso,
  • comportamenti di fronte ai problemi,
  • modalità di relazionarsi.

Tutto questo è alla base delle tecniche da applicare su come non farsi lasciare. Solo capendo a fondo queste differenze sarà possibile comprendere l’altro, leggere i suoi comportamenti dandogli il significato corretto, capirlo e soprattutto essere capiti.

Uomini e donne si comportano in modo diverso di fronte ai problemi

Gli uomini preferiscono stare in silenzio, pensare al loro problema da soli e trovare ad una possibile soluzione. In quei momenti non vogliono essere disturbati perché anche parlare del loro problema li distrae dall’obiettivo.

Al massimo ne parleranno con qualcuno se non riescono a venirne a capo ma lo faranno con la persona che pensano sia in grado di fornirgli una soluzione e non è detto che questa persona sia la loro donna.

La donna al contrario trova sollievo nel condividere il suo problema con chi le è accanto e spesso non è alla ricerca della soluzione al problema ma le serve solo uno sfogo per sentirsi meglio.

Già avendo capito il loro diverso modo di comportarsi si è in grado di vivere meglio il rapporto e capire chi abbiamo di fronte.

Una vita di coppia emozionante

Non mi stancherò mai di ripeterlo ma la routine e la monotonia sono il cimitero di ogni relazione. La maggior parte della coppie fanno l’errore di far calare la passione una volta che la relazione dura da molto tempo e fanno diventare la vita di coppia di una banalità assurda.

Capisco che la vita quotidiana è noiosa e sempre uguale, che dopo aver passato tutta la giornata a lavoro e tre ore bloccati nel traffico non si ha voglia di fare nulla perché non abbiamo più energie, ma ci dobbiamo sforzare a lavorare anche per la coppia.

Se ci pensi bene ogni giorno metti la sveglia per andare a lavoro e usi tutte le tue energie a risolvere problemi per l’azienda di qualcun altro. Ogni tanto metti la sveglia per la vostra relazione, usa il cervello per trovare qualcosa di nuovo da fare insieme, qualche attività a cui non avevi mai pensato, oppure prendetevi un fine settimana lungo da passare insieme da qualche parte e pensare solo a voi stessi.

Non aspettate le ferie estive che vengono solo una volta l’anno ma almeno una volta ogni due mesi pianificate un piccolo viaggio e del tempo da usare solo per voi. Vi assicuro che anche la vostra vita sessuale ne gioverà molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *