Seduzione

Come sedurre una ragazza o una donna

Capire come sedurre una donna non è facile, ma bastano pochi consigli PRATICI e quello che prima era un mistero sarà rivelato. A volte mi sembra di essere una sorta di “messia”! Battute a parte la seduzione è in noi, in tutti noi, ma spesso non riusciamo a metterla in pratica.

Se ad esempio lei ti ha rifiutato, le strategie per gestire la crisi e farle cambiare idea sono molte ma inutili se non ti rendi conto che non sei tu a essere sbagliato. Non si tratta di cambiare, ma di accettare che hai commesso degli errori e che puoi – e devi – migliorare.

Per quale ragione? 

1. La pressione sociale e l’autostima

Siamo bombardati da messaggi di ogni genere, spesso discordanti tra di loro, che generano confusione. Perché gli animali confusi, un gregge, segue ciecamente le indicazioni del pastore (e del suo cane).

In questo ci hanno trasformati e tu, credo, spesso ti porrai la domanda su cosa pensa la gente di te, che giudizio hanno le ragazze o altri inutili quesiti. La tua autostima è stata massacrata, sia dal sistema che dalle persone, potresti aver incontrato un narcisista patologico che ti ha fatto a pezzi.

Il problema non sono tanto le domande che vai a farti, ma il loro effetto su di te e sulla tua autostima. Così ti senti:

  • inadeguato,
  • inadatto,
  • incapace,
  • fuori posto,
  • insicuro,
  • dubbioso e
  • spaventato.

Non è un bel modo di vivere. Anzi mi sembra uno dei peggiori possibili che non ci fa capire quanto siamo fortunati (c’è gente che muore di fame…).

Se imparassimo a concentrarci su ciò che abbiamo, e non cosa ci manca, saremmo migliori. Per esempio un calvo dovrebbe usare l’ironia, una persona sovrappeso riderci su (ma andare in palestra e fare la dieta).

E chi è brutto? Lavorare su te stesso e le proprie capacità perché le donne non cercano un bello, cercano un maschio alfa. Come sedurre una ragazza? Per prima cosa capendo questo, poi lavorando per diventare l’alfa che è in te.

2. Impara gli strumenti del mestiere

Sembra quasi che il Mondo si sia dimenticato come sedurre. Non parlo solo degli uomini, ma anche le stesse donne sono insicure e inesperte.

Si atteggiano a grandi esperti ma – il più delle volte – si affidano solo al fatto che l’uomo ha voglia di scopare! Suona brutto, ma la verità non deve per forza piacere.

Quali sono gli strumenti del mestiere? Sono tanti, diciamo che se tu fossi già un maschio alfa farebbero già parte di te, senza che tu te ne renda conto. L’alfa sa come sedurre, senza doverci pensare, perché utilizza la parte animale di sé.

Ecco una lista sommaria degli strumenti del seduttore:

Diventare un maschio alfa, in pratica, significa acquisire tutte queste caratteristiche proprio lavorando su sé stessi. 

Come sedurre, in pratica?

Nel punto 1. ti ho mostrato le cause primarie del fatto che tu non abbia idea di come sedurre.

Nel punto 2., al contrario, ti ho mostrato tutti gli strumenti che hai per conquistare una ragazza.

Ma come li uso questi strumenti?

Come al solito preferisco schematizzare, per semplicità, cosa dovresti fare:

  • Conoscere la ragazza (salta il passaggio se già la conosci).
  • Leggi l’articolo su come conquistare una ragazza (per avere le basi).
  • Inizia con la lettura del linguaggio del corpo e usandolo per comunicare la tua alfaness.
  • Poi, grazie al contatto fisico, rompi la barriera personale per evitare la zona amicizia. E se lei ti invita per un caffè in amicizia, accettalo e sfrutta la situazione.
  • Usa leggerezza e ironia per rapportarti a lei, non esagerare a fare il serio ma neanche il giullare. Sono strumenti utili anche per superare loro eventuali test.
  • Se lei non si fa sentire, capisci quando insistere e quando invece farti da parte.
  • Alla fine ho messo il miglioramento personale, anche se dovrebbe stare in ogni punto. Devi farlo sempre, in ogni momento, e stare con una ragazza (anche solo per sedurla) è un’occasione di crescita. 

Da lei, e soprattutto dall’interazione che hai con lei, puoi imparare molto di te stesso, dei tuoi limiti e paure. E puoi affrontarli perché sei già sul campo di battaglia.

Ti potrebbero interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *