Come usare il cellulare in seduzione

Come usare il cellulare in seduzione? Commettere errori quando si vuole conquistare una ragazza è normale, non c’è da vergognarsene.

Negli anni il rischio è aumentato notevolmente per colpa anche delle nuove tecnologie che sono, per forza di cose, “innaturali”. Tentiamo di capire come limitare i danni e migliorare la propria seduzione nell’era degli smarthphone.

“Ciao Sensei, è un po’ che leggo il tuo sito e mi piace molto, però volevo chiederti un consiglio. Conosco una amica di mia sorella che mi piace un sacco.

Allora per iniziare a corteggiarla un po’ volevo provare attraverso il cell. Prima cosa volevo sapere come gli chiedo il numero?

Nel senso c’è un modo infallibile o che non mi metta in imbarazzo? E una volta che me lo da come mi devo comportare, nel senso la chiamo spesso, quanti messaggi al giorno posso mandargli e così via”.

Fino a qualche anno fa non avrei mai ricevuto una domanda del genere, ma la seduzione è lo specchio della società in cui viviamo e corteggiare telematicamente non è più ad appannaggio di chi ha paura delle donne.

Mi sembra superfluo analizzare i vari strumenti a disposizione (es. Instagram, Whatsapp, Facebook ecc), alla fine sono tutti simili anche se hanno qualche piccola differenza ma in questo articolo vorrei concentrarmi sul come usare il cellulare in seduzione in generale.

Come usare il cellulare in seduzione, punti deboli

Ormai sarebbe inutile, come magari accadeva anni fa, fissarsi dicendo che si deve sedurre SOLO dal vivo e che chi usa il cellulare per conoscere le ragazze è uno sfigato!

A mio parere la verità è nel mezzo, nel senso che il cellulare non serve per sedurre ma aiuta a farlo, se utilizzato nel modo opportuno.

Mi capita spesso che mi scrivano ragazzi che, dopo aver avuto il numero di telefono, poi non arrivano a concludere nulla e la conoscenza si scioglie come neve al solo, perché?

Ogni caso è a se stante ma, in generale, si ha una malsana convinzione che con il cellulare, messaggi, foto e video si possa sedurre: ERRORE.

Non sei un giullare

Si intrattiene l’altra persona! Le si strappa una risata ma nulla di più perché non è una risata che tu le fai fare per una battuta guardandola negli occhi, ma solo perché hai condiviso un meme!

Ecco una lista sommaria per cui con il cellulare non si seduce davvero:

  • Non c’è contatto fisico.
  • Non si vedono i messaggi del suo corpo.
  • Non si può quindi “rimediare” ad alcuni errori.

Ma non è finita qui…

  • Non è possibile usare al meglio elementi come il tono della voce.
  • Alto rischio di fraintendimento.
  • Alto rischio di entrare in Zona Amicizia.

Mancano tutte le basi della seduzione, di conseguenza appare chiaro che il cellulare possa servire come supporto, ti deve aiutare a conquistarla se usato in modo intelligente.

Come usare il cellulare in seduzione, punti di Forza

Non credere che sia uno strumento inutile, ma diffida da quei sedicenti Guru della seduzione che dicono che si seduca con gli sms!

Come usare il cellulare in seduzioneChi afferma una tale cazzata non conosce le donne, puoi anche arrivare al sexting o simili ma non significa che, una volta incontrati, lei sarà tua (neanche per scopare!)

LE donne hanno bisogno di presenza, contatto fisico, linguaggio del corpo. Di vederti e sentire il tuo profumo.

Allora perché usare il cellulare in seduzione?

  • Si può fare anche a distanza.
  • Se non ci si può vedere è un ottimo rimedio.
  • Meno invasivo (es. lei è fidanzata, molto timida ecc.).
  • Se usato a dovere può anche risultare stimolante e incuriosire.
  • Si posso “corteggiare” più donne simultaneamente con poco sforzo.

Anzitutto per chiedere un numero non ci vuole poi molto, basta chiederlo seriamente, senza “giochini” o giri di parole. Sconsiglio di dare il tuo di numero, visto che la ragazza, anche se interessata a te, difficilmente ti contatterà: sei tu che devi conquistarla, non lei!

Una volta ottenuto il numero c’è da decidere quando richiamarla (questo vale in tutti i casi, sia che la si conosca da tempo che da 5 minuti).

La regola dei 3 giorni

Ora ti spiegherò una banale regoletta generica su come usare il cellulare in seduzione, che quindi potrai applicare più o meno a ogni situazione. Non significa che funziona sempre ma che in generale è una linea guida per evitare che tu esageri e faccia errori madornali.

  1. 3. Se l’interazione è stata molto forte, vi conoscete già, oppure lei ha dato segnali di grande interesse, o addirittura se vi siete baciati allora 3 giorni sono un periodo sufficiente per farla cuocere a puntino, NON di più!
  2. 2. Se avete parlato abbastanza, c’è stato contatto fisico, ma sull’amichevole allora la puoi chiamare dopo 2 giorni, giusto per farle venire qualche dubbio ma senza esagerare!
  3. 1. Se invece dopo pochi minuti ti ha dato il numero ma per qualche ragione vi siete dovuti salutare subito dopo, quindi contatto fisico prossimo allo zero, meglio chiamare dopo circa 1 giorno (non 12 ore, almeno 20-24). Così dimostrerai interesse nei suoi confronti e voglia di conoscerla.

Ovviamente deve essere l’uomo a cercare la donna

Evitare tassativamente di aspettarsi una sua telefonata (al massimo potrebbe mandarti un sms), ma soprattutto non comportarsi da bambino viziato ed insicuro uscendosene con frasi del tipo:

  • “Ma non mi chiami mai?”
  • “Certo che ogni tanto potresti farti pure sentire tu”
  • “Che fine hai fatto?”

Un comportamento del genere non farebbe altro che inibirla di più e dimostrare che sei un insicuro.

Come usare il cellulare in seduzione: quando chiamarla

Infine il quanto chiamarla deve essere soppesato in base ai suoi impegni effettivi e al non starle col fiato sul collo.

Se sei in dubbio se chiamarla o meno, allora non farlo, in seduzione meglio poco che troppo! Evita comportamenti infantili come squillini o telefonate con l’anonimo per dirle poi “Scusa non me ne ero accorto”!

Cosa importante, mai la prima volta che vi sentite, esordire chiedendole di uscire!

La prima telefonata deve essere preparatoria e conoscitiva, ascolta quello che ti dice per sapere cosa le piace fare, così la prossima volta potrai invitarla a fare qualcosa di diverso (magari non la solita cena o il classico cinema in cui non si può parlare).

Per il resto se la telefonata è piacevole, continuala, senza credere che “fa figo” chiuderla a metà per farsi desiderare.

Se una donna parla è una miniera di informazioni che dovrai poi sfruttare nell’appuntamento.

Se vedi che ha da fare, che risponde a monosillabi o sembra in qualche modo scocciata (magari è impegnata per cose sue), allora salutala tranquillamente, senza prometterle che vi risentirete o altro e chiudi la telefonata.

6 comments

  1. Sensei so che non ci devono essere regole prestampate quando si prova a sedurre..ma ti chiedo un consiglio: dopo una prima uscita, divertente, il tempo è volato, fatta di contatto fisico abbastanza frequente, ma mai volto ad andare fino in fondo, salutandomi lei mi dice ci sentiamo domani. Ma sec te è corretto chiamarla? E soprattutto ti chiedo, il secondo appuntamento, quanti giorni lascio passare?

    1. A parte che continui costantemente a dirmi che sai questo e quello e poi mi chiedi “azioni precise da fare”, e ciò dimostra che è necessario che tu intraprenda un Percorso personale poiché le tue insicurezze sono PROFONDE. Anche se dovessi conquistarla, dopo poco vedrà il vero te: un cucciolo spaventato. Forse non si è capito, ma io non aiuto a scopare: ma a scrollarsi di dosso inutili timori verso le donne (e a volte la vita). Io non posso sapere dopo quanto invitarla perché non ero lì, e chiunque ti dia delle date precise lo fa per prenderti in giro, di certo non la chiamerei il giorno dopo (che altro avete ancora da dirvi), magari un messaggio a metà mattinata per sapere come sta o cose così banali, ma nulla di più. E il secondo appuntamento verrà quando verrà.

    2. Vabbè era per chiedere un parere da uomo a uomo. Io ero in dubbio de mandarle messaggio, perché non volevo starle troppo attaccato, il secondo appuntamento ero in dubbio su quando proporglielo, perché è l’uomo che deve proporre, avevo pensato settimana prossima.

    3. Pensa, agisci e prenditi delle responsabilità: questo è essere un alfa. Io di indicazioni te ne ho date pure troppe.

  2. Buongiorno Sensei, sono felice di ritrovarti, avrei una curiosità su come comportarsi in merito agli stati w.app della ragazza obiettivo, premetto che uso poco wapp limitandomi allo stretto indispensabile utilizzando raramente le faccine, gli stati ogni tanto li visualizzo sempre commentando ironicamente, passo per quello poco interessato visualizzandone pochi?
    Grazie

    1. Secondo me non dovresti proprio visualizzarli. La dimostrazione di interesse la si da seducendo la ragazza, non guardando immagini insulse su una app!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *