Come vestirsi per piacere alle ragazze

Come vestirsi per piacere alle ragazze (e per sé stessi)

Come vestirsi per piacere alle ragazze è un quesito che mi è stato posto più volte e che io ho volutamente evitato, fin’ora!

Ormai su ilSensei.it c’è una quantità sufficiente di articoli su topic nettamente più importanti e profondi che posso finalmente perdermi in qualche banale facezia.

Partiamo subito dall’idea che il vestiario sia importante, ma non fondamentale. Come per la pura e semplice bellezza è un punto a favore, o in certi casi a sfavore, con il quale iniziare a conquistare una ragazza.

Ci sono una serie di fattori che sono fuori dal tuo controllo, come ad esempio l’altezza, la bellezza del viso, il colore dei capelli o anche le dimensioni del pene!

Ma sono cose che non puoi assolutamente modificare, quello ti ha dato madre natura, o lo accetti o lo accetti.

Cosa è sotto il tuo controllo

Però ci sono anche alcuni elementi che sono sotto il tuo totale controllo, anche se ancora non lo sai o non volevi neanche vederlo, vuoi per ignoranza o pigrizia. Diciamo che in generale sono:

  • Contatto fisico. Lo puoi fare, è la base della seduzione e non farlo ti porta diretto in zona amicizia senza neanche passare dal via.
  • Il linguaggio del corpo. Il tuo corpo parla, è più chiacchierone di una quindicenne in gita con le amiche e purtroppo il tuo grida costantemente frasi del tipo “aiuto”, “pietà dammela” e così discorrendo. Puoi modificarlo e dire cose molto più interessanti.
  • Aspetto fisico, che comprende la forma fisica e il look.

Sono cose banali, lo so, ma sembra che tu a riguardo abbia fatto poco in vita tua, altrimenti non staresti a cercare parole del tipo “come conquistare una ragazza” o “seduzione” su internet, giusto?

Come vestirsi per piacere a una ragazza? Vallo a sapere davvero…

Le ragazze sono tutte diverse, sembra banale ma non mi stancherò mai ripeterlo. C’è quella che desidera il moro e quella che lo vuole pelato, quella che adora i jeans e quella che non li può vedere.

Cosa peggiore, in tutto ciò, e che in generale loro stesse non sono poi tanto convinte di quello che vogliono. Ma questa è un’altra storia.

Per tua fortuna ci sono dei fattori comuni che, in generale, tutte quante apprezzano. Quello di seguito è solo un decalogo generico, non leggi scritte nella pietra su come vestirsi per piacere alle ragazze.

Se però, hai costanti problemi con le ragazze e non riesci proprio a sedurle allora ti consiglio ti seguirli anche se non li condividi o comprendi.

Anche io un tempo pensavo di avere un look “accettabile”, poi per fortuna una persona mi ha aiutato ad aprire gli occhi su cose che io stesso conoscevo e comprendevo ma non volevo accettare.

Perché per quanto l’abbigliamento o i look siano cose frivole sono comunque parte di noi, del nostro modo di essere ed esprimerci.

Negarli e accettare che non vadano poi così bene è un atto di grande umiltà e alfaness. Molto di più che dire io “io sono questo e non cambio“.

Ci sono alcuni capi d’abbigliamento che sono quasi obbligatori

Non dico che devi diventare un pupazzo griffato ma neanche avere l’effetto dello scacciafiga perché vai nei locali in felpa!

Purtroppo l’aspetto fisico è parte integrante di te e della seduzione, non curarsi significa, il più delle volte, non amarsi e non credere di meritare attenzioni e cure.

  1. Camicia. Le camicie sono un simbolo, c’è poco da fare, le mettono soprattutto gli uomini, sono sensuali, eleganti, mascoline, mature. I ragazzini mettono solo t-shirt o maglioni di lana a pelle senza camicia. invece una bella camicia elegante, anche sportiva, provoca nella donna un qualcosa che non è facilmente spiegabile. Non ci interessano i risvolti sociali e antropologici del capo d’abbigliamento. alle donne piacciono le camicie, c’è poco da fare. Per cui le devi avere nel tuo armadio. Se devi iniziare ti consiglio con una bianca, magari in questo caso spendici qualche euro di più perché la camicia bianca di poca qualità si nota terribilmente. Per quanto riguarda il colletto, in generale, meglio con i bottoncini, da un’idea un po’ più “matura”. Quella senza sta meglio con le cravatte. E ricorda che le maniche devono fuoriuscire di massimo un centimetro dalla giacca (o anche dal maglione), non di più. Evita, se ancora non sai scegliere, camicie floreali o con fantasie troppo ardite, meglio colori semplici e pastello o righine leggere. La camicia totalmente nera è molto difficile da indossare bene senza sembrare uno zotico neonazista, quindi anche qui, se sei agli inizi per rinnovare il guardaroba è il caso che non la acquisti.
  2. Jeans. Sono dell’idea che con una bella camicia e un jeans elegante si possa andare quasi ovunque, e in fin dei conti è anche abbastanza semplice! Anche in questo caso il jeans, proprio perchè è un capo così semplice e per certi versi banale è meglio comprarne due costosi che quattro mediocri! Attenzione all’orlo, che non sia troppo corto che dia l’effetto “mi si è allagata casa” ma neanche strascicati da sembrare cucciolo dei sette nani. Mi raccomando la cinta, che vedremo in seguito.
  3. Scarpe più calze e cinta. questo lo si può definire il triangolo delle bermuda dell’abbigliamento. Questi tre elementi sono tutti correlati tra di loro: infatti cinta e scarpe devono essere dello stesso colore (il più uguali che si può) o almeno la tonalità. I calzini stanno lì, per cui non devono stonare troppo rispetto alle scarpe. Per semplicità meglio andare sul classico scuro, evita di starci a pensare troppo, ma un calzino colorato può anche “spezzare” la monotonia di un look ed essere quasi un vero e proprio accessorio. Evita cinte con fibbie grossolane (non sei nel Far West) e che le scarpe siano sempre pulite (quelle eleganti lucidate a dovere).
  4. Accessori. E qui si potrebbe parlare per ore, l’accessorio è veramente la chiave di volta del tuo look. Può bastare un cappello particolare e trasformare un abbigliamento normale in qualcosa che colpisce. Oppure un gioiello, magari anche un po’ esagerato (occhio a non sembrare un pappa), in questo caso un bell’anello, una collana o anche un orologio. Quest’ultimo è veramente uno status symbol, anche qui ce ne freghiamo dei risvolti sociali, e diciamo che alle donne piace un uomo con un bell’orologio, sarà che avrà una valenza sessuale o altro a me interessa poco. Ma se ne hai uno, magari regalo della comunione di nonna Peppa, che vale la pena mettere, è il momento di tirarlo fuori dal cassetto.
  5. Profumo. alle donne piace qualche goccia di profumo. Senza esagerare ovviamente, lo trovano inebriante e sensuale. Ma non deve essere una costante, ma solo una nota leggera che si avverte durante una conversazione. così leggera da farle domandare che profumo è, e tu avrai la scusa per farglielo sentire direttamente dal tuo collo (e questo è un ottimo inizio di una strategia di flirt).

Come vestirsi per piacere alle ragazze, serve altro? 

Ci sarebbero tante altre cose di cui parlare, dagli abbinamenti dei colori ai vari stili, il punto è che ti devi rendere conto di quanto sia importante il look per sedurre.

Non è seduzione, non è alfaness, è solo uno strumento che in più, e questo te lo assicuro, ti aiuterà a entrare meglio in contatto con la tua fisicità e di conseguenza migliorerà le tue doti da seduttore questo solo sapendo come vestirsi per piacere alle ragazze!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *