Vai al contenuto

Come vincere la gelosia in amore: la strategia completa

Come vincere la gelosia? Se siamo colpiti da questo sentimento siamo in grado di risolverlo o comunque ridimensionarlo per non rovinare la nostra relazione?

Abbiamo già parlato della gelosia in amore, abbiamo introdotto questo sentimento misto di emozione e passione e abbiamo descritto le sue diverse tipologie. Adesso tentiamo di focalizzare meglio il problema e tentare di trovare una soluzione per vincere la gelosia in amore.

Per risolvere un problema è necessario prima di tutto individuarlo (consapevolezza), quindi risalire alle cause che l’hanno provocato (introspezione) e infine trovare un insieme di soluzioni che ci possano aiutare a risolverlo (azione).

Abbiamo così definito la nostra strategia che ci permetterà di vincere la gelosia:

  • Consapevolezza,
  • Introspezione,
  • Azione.

Perché è importante parlare di strategia per vincere la gelosia

Una strategia è un insieme integrato di azioni che hanno il fine di raggiungere un obiettivo. Il pensiero strategico è necessario quando il problema è di una certa portata e non esistono medicine o ricette univoche per risolverlo.

Se non affrontiamo e analizziamo il problema da tutti i punti di vista, se non immaginiamo i vari scenari alternativi che ci si prospettano davanti rischieremo di tralasciare informazioni importanti e non raggiungere in pieno il nostro scopo.

Dobbiamo comportarci come un generale che sta preparando la battaglia. Studiare, pensare, individuare, immaginare ed infine agire.

Inoltre se non usiamo un insieme ragionato di azioni tra di loro correlate, rischiamo di fare molto lavoro inutile, facciamo molti sforzi senza ottenere risultati apprezzabili e pensiamo che la nostra gelosia non sia guaribile.

Primo passo per vincere la gelosia: la consapevolezza

Punto di partenza e aggiungerei fondamentale è la consapevolezza, infatti chi geloso non sa di esserlo oppure minimizza il suo livello di gelosia.

In entrambi i casi il problema viene negato e dove non esiste un problema non si trova la necessità di avere una soluzione.

Naturalmente non la pensa allo stesso modo la persona che la gelosia la subisce e che ha la vita rovinata da un problema che affligge il partner.

Per avere la consapevolezza del nostro livello di gelosia bisogna intraprendere un progetto di autoanalisi. Un vero e proprio viaggio che ci aiuterà a conoscerci meglio, ad evidenziare il nostro carattere ed isolare “il mostro dagli occhi verdi”.

A volte non è un lavoro che si riesce a compiere da soli, considerata la difficoltà di giudicarci in maniera oggettiva, ed è necessario rivolgersi ad uno psicoterapeuta esperto che sia in grado di isolare il problema e farcelo vedere dalla giusta angolazione.

Secondo passo: l’introspezione

Una volta capito di esserne affetti, dobbiamo risalire alle cause della gelosia per applicare la corretta terapia per sconfiggerla:

  • eventi passati,
  • basso livello di autostima,
  • possessività,
  • comportamenti del partner.

A volte una passata relazione finita male, magari a causa del tradimento del partner, ha lasciato in noi alcune ferite profonde e non riusciamo a fidarci completamente dell’altra persona. In questo caso la gelosia è una forma di autodifesa per non rischiare di rivivere di nuovo la stessa situazione.

La gelosia è legata da un basso livello di autostima, che ci infonde la paura che gli altri siano migliori di noi e che non siamo all’altezza della nostra ragazza. Quindi è legata alla paura di essere abbandonati e che potremmo essere lasciati per un uomo migliore di noi che non ha i nostri difetti.

Anche un carattere troppo possessivo può degenerare in attacchi di gelosia ossessiva. Pensiamo che l’amore è esclusività e vogliamo la nostra ragazza solo per noi e non dividerla con nessun altro. Peccato che questo nostro comportamento avrà il solo effetto di distruggere l’amore.

La causa della gelosia potrebbe essere anche la persona che ci è vicino che, con i suoi comportamenti (voluti o involontari), ci rende gelosi.

Terzo passo per vincere la gelosia: l’azione

A questo punto la nostra strategia per vincere la gelosia entra nel vivo e dobbiamo intraprendere una serie di azioni che, tarandosi sulle cause appena scoperte, permettano di vincere la gelosia o comunque attenuarla fino ad un livello accettabile.

Utilizzo la parola attenuare e non risolvere, perché la gelosia non si può eliminare completamente in quanto fa parte di noi e del nostro carattere. Non la possiamo estirpare ma solo controllare e conviverci.

Il primo passo è di lavorare su noi stessi e intraprendere un percorso di crescita personale in modo di aumentare il nostro livello di autostima. In questo modo non ci sentiremo inferiori agli altri, ci sentiremo all’altezza della nostra ragazza e il mondo esterno non ci farà più paura.

Quindi se la gelosia è dovuta a qualche evento passato di cui ancora portiamo i segni, dobbiamo riflettere sul fatto che ogni storia è diversa e non è detto che vadano tutte a finire nello stesso modo. Meglio vivere ogni storia a se stante e goderci il presente piuttosto che farci divorare dal passato.

Se invece la gelosia è dovuta a comportamenti della nostra ragazza che ci danno fastidio, in questo caso l’arma da utilizzare è il dialogo e la condivisione del problema che l’aiuterà a capire il suo ragazzo.

Se la persona che abbiamo accanto ci ama veramente, capirà il problema e cercherà di evitare atteggiamenti che ci potrebbero indurre alla gelosia.

Spesso la gelosia è dovuta alla distanza tra i due amanti. Ormai gli amori a distanza sono sempre più frequenti ed è normale vivere a centinaia chilometri. In questo caso bisogna avere fiducia nel partner e convincersi che non è possibile controllarlo e sapere sempre cosa sta facendo. Meglio vivere sereni e non farsi film fantasiosi in testa di cui non potremmo mai avere una risposta certa.

Come puoi vedere è possibile vincere la gelosia se si applica la strategia e il metodo corretto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *