Vai al contenuto

Corsi di seduzione certificati dalle Iene?!

Lo so che non dovrei parlare dei corsi di seduzione certificati dalle Iene, ma a me sinceramente di mettermi contro questi “mostri della Tv” non men ne frega un cazzo.

Però vorrei iniziare a piccoli passi, senza lanciarmi in un’accusa a spada tratta verso cose delle quali conosco solo quanto riportato dalla televisione e dai social. Ho avuto anche molti a cui ho fatto consulenza privata che, invece, hanno partecipato a questi corsi, e non ne sono molto contenti.

Vedendo i servizi sembra quasi, ma potrei sbagliare, che siano più dei riempitivi – nel gergo dei siti “click-bait – utili per fare massa critica e sfrugugliare le voglie di qualche arrapato scopatore seriale che però si ammazza di seghe.

Corsi di seduzione certificati dalle Iene: danno il bollino blu come le banane?

Il problema non sono tanto i corsi o chi li fa, in seguito elencherò quali secondo me ne sono pregi e difetti, quanto l’uso strumentale ed economico eccessivo che si fa della seduzione.

La seduzione, anche se forse non si sono documentati a dovere, non serve per scopare. La seduzione non è una pura tecnica, ma è una branca della psicologia.

Proprio così, stiamo parlando di qualcosa di molto più profondo, scientifico (per quanto lo sia una scienza-sociale) e complesso.

Portarlo alla semplificazione e banalizzazione, che basta che i corsi di seduzione siano certificati dalle Iene, per renderli validi è una strumentalizzazione economica di un bisogno ancestrale: l’amore.

Non voglio stare lì a scrivere un noioso articolo sui sentimenti e sulle emozioni, ma ogni singola persona che mi scrive, ogni uomo che vuole una consulenza, non lo fa per scopare, lo fa – quasi sempre –

per amore

Voglio scolparmele tutte

E io mi devo sorbire un video che fa credere a chiunque che possa rimorchiare e scoparsi ogni singola strafiga sulla faccia della Terra. Magari sono i video montati ad hoc per questo, eppure credo che solo un vero Beta desideri armi di rimorchio seriale.

La realtà, almeno secondo la mia personale esperienza, è ben diversa. Anche se sai rimorchiare, se sei considerato il re della seduzione dai tuoi amici, in amore fai solo cazzate.

Fregiarsi di avere corsi di seduzione certificati dalle Iene non farà sì che, una volta sganciati tanti ma tanti euro, tu conquisterai la donna della tua vita. Avrai una certezza, anzi due:

  1. Meno soldi, magari potevi spenderli per fare qualcosa di costruttivo, o anche darli in beneficienza.
  2. Che forse, specialmente i primi mesi, ti sentirai così sicuro di te e pieno di autostima da provarci con ogni cosa che si muove (uomo, donna, cane, gatto ecc), ottenendo dei riscontri.

Poi ti innamori e tutte le cose che ti hanno insegnato al corso diventano nebulose, confuse, difficile da applicare, perché sarai coinvolto emotivamente.

Ma quindi i corsi sono sbagliati?

Prima di tutto voglio spezzare una lancia – pure qualcuna in più a dire il vero – a favore di chi li fa (e sappiamo di chi parlo):

  • Non raccontano cazzate. Sembra strano, rispetto a quanto ho scritto fin qui, ma a livello tecnico sono avanti, più di me e non me ne vergogno. Per loro la seduzione è un mestiere e lo approcciano con grande professionalità e serietà.
  • Seguono uno schema di insegnamento logico, forse troppo, in cui spiegano punto per punto i passaggi di base.
  • Vanno sul campo, per quanto riguarda il rimorchio, e spingono gli allievi a mettersi in gioco. E in seduzione devi agire, non restare a guardare.
  • Aiutano anche dal punto di vista psicologico (senza eccessi eh!).
  • Hanno esperienza da vendere.

Per cui, se proprio sei messo male e non hai idea di come si possa minimamente approcciare una ragazza, i corsi non sono a mio avviso la soluzione migliore, ma possono aiutarti.

I contro dei corsi, secondo me, e io non sono la verità!

Per quanto mi piacerebbe dire solo cose belle per chi fa dei corsi di seduzione dal vivo, non posso esimermi da dimostrare le mie perplessità.

Tengo a sottolineare, per coerenza, che non ho mai partecipato ad alcuno di essi, ho mandato mie “spie” e sentito gli aneddoti di decine di persone che li hanno seguiti sperando di avere risposte.

Il risultato è che la maggior parte di questi (a dire il vero tutti, ma non è detto che siano un campione sufficiente) ne sono rimasti fortemente delusi.

Come districarsi in questa matassa di informazioni

Il punto è semplice: non date retta a slogan roboanti solo perché urlati da qualche trasmissione televisiva (che per altro fa anche alcuni servizi di indubbia qualità). Invece leggete i vari articoli, scrivete e vedete le risposte che vi danno e iniziate ad applicare i consigli di base.

Se poi funzionano e vi fanno sentire meglio, migliorano l’autostima (quella vera…) e i rapporti con le persone, allora date a questi corsi di seduzione una possibilità.

Non voglio entrare nel merito del costo, ognuno è libero di proporre e vendere i servizi al prezzo che ritiene opportuno. Però una cosa l’ho capita – almeno vale per me e non è detto che sia così per tutti – che mettersi in gioco è sempre la chiave.

Non tutti i corsi sono buoni, ma alcuni invece danno ottimi strumenti. Allo stesso modo non tutti gli ebook sono farciti di perle di saggezza o tutte le consulenze dirette sono risolutive.

Rispetto, libertà di pensiero e giudizio critico.

Ps: di far incazzare le Iene non me ne importerebbe nulla, figuriamoci, ma questo non è un articolo contro di loro. Vorrei solo vi che spingesse ad avere un maggior spirito critico rispetto ai media e ai social (me compreso).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *