Vai al contenuto

Crescita personale e seduzione

La crescita personale e la seduzione sono legate. Seguire un percorso aiuta e devi intraprenderlo per riconquistare l’ex ragazza o per sedurre una donna.

Non è semplice ne immediato ma migliorare te stesso è fondamentale per cambiare la tua situazione sentimentale.

Se vuoi anche un metodo testato e che ha aiutato migliaia di ragazzi (in quasi vent’anni), è senza dubbio Il Percorso della seduzione. Nell’ebook di 450 pagine troverai uno schema preciso di cose da fare per dare il meglio di te e ottenere risultati in seduzione.

Gli obiettivi della crescita personale

Per quale motivo è necessario migliorare se stessi?

Quali sono gli obiettivi della crescita personale e su quali aree di miglioramento bisogna lavorare? Sappiamo che l’aspetto fisico è il nostro biglietto da visita e che veniamo giudicati da una donna i primi istanti che ce l’abbiamo di fronte.

È una specie di esame d’ingresso o si passa o si vieni bocciati all’istante. Quindi mettiamoci davanti allo specchio e facciamo un bel checkup. Come stiamo messi? Se pesiamo 90 chili e gli addominali sono nascosti da una coltre di grasso, la prima cosa che dobbiamo fare è andare in palestra e rimetterci in sesto.

C’è una forte correlazione tra crescita personale e seduzione, che passa anche attraverso l’amore per la propria persona.

Ormai in tutte le città ci sono molte palestre, aperte a tutte le ore e con ogni genere di corsi. Non abbiamo più scuse e il problema è solo la pigrizia. Basta qualche settimana di lavoro ben fatto e già il miglioramento sarà visibile, perderemo qualche chilo di troppo e il nostro fisico sarà più tonico. Lo sport servirà anche a respirare meglio e sappiamo che la respirazione è molto importante per il sesso.

Il look

Il percorso della nostra crescita personale non si può fermare al fisico ma anche a quello che ci mettiamo sopra. In fin dei conti non andiamo in giro nudi.

Probabilmente sono passati anni dall’ultima volta che sei entrato in un negozio di abbigliamento e sicuramente ti vesti sempre allo stesso modo. Anche se te non ne sei a conoscenza la moda va avanti e le donne ne tengono conto.

Inizia ad entrare in qualche negozio di abbigliamento e investi un po’ di soldi per rinnovarti il guardaroba. Non servono grosse cifre ma un po’ ci devi spendere, consideralo un investimento. Ti consiglio per spendere bene di andare in qualche outlet, dove puoi trovare vestiti di marca con forti sconti.

La crescita personale e il sesso

Il sesso e le abilità sessuali sono fondamentali nel gioco della seduzione. Ti fanno sentire più sicuro dentro e fuori le coperte, aumentano l’autostima e le probabilità di non farti lasciare dalle donne. Da dove iniziare la crescita personale sessuale? Inizia ad informarti. Leggi qualche libro che parla di sesso, di come funziona la sessualità maschile e femminile e soprattutto le diverse esigenze delle donne rispetto alle tue.

Se hai problemi di eiaculazione precoce e di ansia da prestazione, con un po’ di esercizi puoi migliorare le tue prestazioni e durare di più a letto. scoprirai che l’ eiaculazione precoce è un problema che si può risolvere e che un grande aiuto lo puoi avere dal Kamasutra. Infatti ci sono molte posizioni indicate per aiutarti in questo problema.

Crescita personale e seduzione: l’importanza dell’autostima

Il punto di arrivo della crescita personale è migliorare la fiducia in te stesso.

Ricorda che le donne non vogliono accanto un uomo zerbino che le dica sempre di sì, ma un maschio alfa sicuro in se stesso e capace di tenerle testa.

Se l’assecondi sempre una donna presto si stancherà e ti lascerà per trovare al di fuori della coppia le emozioni che le mancano.

1 commento su “Crescita personale e seduzione”

  1. Ciao Sensei, mi farebbe piacere confrontarmi su alcune questioni. L’innesco nasce da una situazione vissuta sabato.
    Un anno e mezzo fa ho intrapreso un cammino di maturazione per stare bene da solo. Nel primo anno ho tagliato i rapporti con le femmine, senza avere contatti, puntelli e flirt. Col tempo mi sono reso conto di poter vivere sereno e felice anche solo con me stesso. Ora, non sono diventato un’asceta e nemmeno voglio esserlo, ma sono diventato solitario ed estremamente selettivo: o mi colpiscono (e non parlo solo dell’aspetto estetico) o altrimenti sto benissimo da solo. Da mezzo anno a questa parte ho ripreso gli approcci. Non cerco nulla di serio, ma nemmeno mi nego a nulla. Della prima che mi colpì te ne parlai (la principessa sul pisello) a maggio. Da allora credo di aver provato interesse verso 2-3 ragazze, l’ultima sabato. Il denominatore comune però è lo stesso: non ne ho conquistata nemmeno una; tantissimo interesse iniziale da parte loro, poi svanito. Con questa di sabato: siamo in fila per prendere da bere e ce l’ho dietro in coda. Mi affascina e c’è interesse reciproco. La accompagno in bagno e la conosco mentre siamo in fila ad aspettare il suo turno. C’è intesa e mi tocca. Quando esce le chiedo il numero e non me lo vuole dare. Si impunta, dice di non conoscermi e tutta la classica logica femminile. Mi dà Instagram. Dopo questo teatrino, la raggiunge un’amica e mi invita per andare a ballare insieme con l’amica, ma sembra distratta; non voglio essere pedante e mi defilo. Capita che la incontro di nuovo, le faccio una carezza e un sorriso e lei risponde alla grande. Il giorno dopo mi trovo la richiesta cancellata e tanti cari saluti. Non nego che ci sono rimasto male. Degli errori ci sono stati: chiedere il numero subito e non conoscerla durante la serata. Il punto è che sembra non sia più in grado di conquistare la ragazza che mi piace. Con me sembrano diventare delle professioniste, sbaglio e vengo eliminato. Interessatissime subito e poi divento invisibile. Il fatto che sia diventato selettivo sicuramente mi porta a provare interesse verso femmine che sanno il fatto loro e sicuramente è così, visto che le ragazzine, le sceme, le banali (seppur esteticamente eccellenti) non mi fanno molto effetto. Ma addirittura essere arrivati al punto da non essere aggiunto su instagram, vuol dire che c’è qualcosa che non va. Col tempo ho cambiato il mio modo di vedere la seduzione: se prima pensavo fosse una serie di “step”, anche con una serie di “tecniche”, dopo la mia maturazione ho creduto fosse prima di tutto essenza, autostima e che da uomo che sta bene da solo le avrei attratte comunque. Forse in realtà le cose sono imprescindibili. O forse sprigiono energia maschile nei primi minuti che poi viene disattesa da degli errori e quindi l’iniziale aspettativa, sensazione, essendo disattesa, le butta giù. Parto col botto, disattendo l’aspettativa e finisco come uno qualunque. Limitando i miei approcci negli ultimi mesi, evidentemente ho perso la capacità di controllare le situazioni e quando c’è bisogno di gestire la barca avviata faccio casini e la porto alla deriva (similitudine stile lupo di mare). Sto bene da solo, ma questa volta ci sono rimasto male e, mettendoci dentro le altre situazione, devo sicuramente rivedere qualcosa. Sulla situazione in sé non posso fare nulla se non capita di nuovo un incontro, ma sul resto voglio migliorare. Che cosa posso fare? Grazie in anticipo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *