Eiaculazione precoce e alcuni rimedi naturali per combatterla

Rimedi per la eiaculazione precoce sono una delle maggiori richieste che mi vengono fatte. Risolvere il problema del durare di più in un rapporto sessuale è un elemento necessario per stare bene con se stessi e godersi il sesso.

Se non hai una condizione patologica (in pratica una malattia o un qualche difetto congenito), puoi avere – sa solo – anche dei miglioramenti importanti fino anche ad avere il controllo sulla tua eiaculazione.

Esistono quindi alcuni metodi per durare di più (come anche le discipline orientali ad esempio), che sono in fondo facili da imparare e mettere in atto.

Devi subito sapere che non c’è una soluzione istantanea che in poche ore ti aiuta a durare di più! Non lo dico per scoraggiarti, solo affinché tu capisca “la durata” dipende soprattutto da fattori personali, psicologici ed emozionali.

La eiaculazione precoce non è una malattia

Non è una malattia né nulla di cui preoccuparsi eccessivamente (a meno di condizioni patologiche che non andrò a discutere, non essendo medico). Spesso si tratta di una situazione transitoria dovuta allo stress.

Altre potrebbe dipendere dall’ansia o anche dalla più semplice inesperienza. Dobbiamo partire dall’idea che fare sesso sia sì, normale. Ma anche qualcosa che si può e si dovrebbe imparare per goderlo appieno e appagare il proprio/a partner.

Per cui posso rassicurarti che tutti ci passano, tutti hanno almeno qualche caso di eiaculazione precoce che non significa davvero nulla di importante. Soprattutto se sei alle tue prime esperienze.

Chiaramente, se sono anni che hai questa condizione, e non hai mai fatto nulla per modificarla, potresti avere bisogno di qualche tempo in più (anche mesi), ma si può risolvere o anche solo migliorare.

I dati sulla eiaculazione precoce

Circa il 40% della popolazione maschile ne soffre, le cause sono di varia natura e non tutte facilmente individuabili. Per questa ragione è necessario, oltre che studiare ed informarsi sui metodi “naturali” più semplici e validi, anche andare da un urologo che possa valutarne le cause fisiologiche.

Infatti le maggiori cause dell’eiaculazione precoce sono di carattere psicologico e comportamentale, quasi il 90% del totale.

Il restante 10% di persone che soffrono di eiaculazione precoce sono affette da cause fisiche che il più delle volte vengono corrette chirurgicamente.

Solitamente non è solo una causa a non permetterti di durare di più, ma la sommatoria di varie più altri elementi come ansia e stress che ne amplificano a dismisura gli effetti.

Eiaculazione precoce e rimedi possibili

Un rimedio eiaculazione precoce unico e definitivo non esiste, ne allenamento di vari muscoli, ne pillole o unguenti strani che desensibilizzano.

Ecco perché il cammino per risolvere il problema è spesso lungo e difficile e così o ci si arrende o si provano vari prodotti miracolosi che in realtà non aiutano minimamente a risolverlo.

Ritardare l’eiaculazione è possibile?

Probabilmente se si può o meno ritardare l’eiaculazione è una delle domande che mi viene fatta più di frequente. La risposta è fortunatamente positiva, il problema è che la soluzione, come già detto, non è immediata ma necessita di tempo e pazienza

Sfatiamo subito dei miti su rimedi eiaculazione precoce alquanto fantasiosi e totalmente inutili che spesso fanno più danni che altro:

  1. Masturbarsi prima di fare sesso. Non serve a nulla perché spesso la causa è dovuta ad una non perfetta erezione e “affaticarsi” prima non fa altro che peggiorare il problema principale. Le prime volte può anche funzionare ma nel breve periodo si ritornerà al punto di partenza.
  2. Uso di medicinali di vario genere (ormai da tutti conosciuti), questi prima di tutto servono solo per l’erezione (vedi punto 1.) ma non danno altri benefici diretti per il controllo dell’eiaculazione precoce.
  3. Pensare ad altro, questo fa si che la persona si focalizzi su cose spesso orribili al fine di ritardare l’eiaculazione. Tale pratica sposta le sensazioni quindi dal tuo corpo alla tua mente che ancora più sotto pressione, per uscirne, tenderà a sbrigarsi invece di fare con calma.
  4. L’utilizzo di preservativi ritardanti è solo un piccolo aiuto che però non risolve il problema alla radice (ma usate sempre e comunque il profilattico).

Per cui seguire questi consigli come rimedi per la eiaculazione precoce non serve quasi a nulla, al massimo sono utili una volta ogni tanto ma in realtà il problema va risolto alla radice ed in modo molto più attento.

Ora che abbiamo capito cosa non fare torniamo alla domanda se è possibile ritardare l’eiaculazione. Se utilizzi uno dei metodi precedenti una volta ogni tanto potrebbe anche funzionare, ma per farlo davvero dobbiamo praticare una serie di esercizi volti a ridarti il controllo sulla tua eiaculazione.

Alcuni rimedi eiaculazione precoce

Solitamente i rimedi eiaculazione precoce vanno attuati insieme per rimettere in ordine lo squilibrio che ti ha fatto perdere il controllo, per questo esiste una serie di esercizi che in poche settimane miglioreranno la tua vita sessuale.

Il primo è senza dubbio l’aspetto fisico, inteso come condizione di salute generale. Infatti la maggior parte degli uomini che hanno disfunzioni sessuali sono in sovrappeso. Per cui dimagrisci e fai attività fisica, ne gioverà la tua salute, aspetto fisico e vita sessuale.

eiaculazione precoceSecondo metodo per ritardare l’eiaculazione è conoscere il proprio corpo. Il muscolo che blocca l’eiaculazione è quello che usi per bloccare il flusso di urina quando vai in bagno.

Quando ci vai prova a bloccarlo varie volte e rilasciarlo fino ad individuare quella parte con cui lo fai.

Ora che lo hai individuato quello si chiama muscolo pubococcigeo (o PC). Ogni giorno allenalo come fosse un gruppo muscolare da fare in palestra.
Di seguito una scheda di allenamento da fare tutti i gironi:

  • Per le prime 2 settimane contrai il PC 10 volte e rilascia. Ogni contrazione deve durare 1-2 secondi minimo. Questo per 3 volte al giorno.
  • Dalla 3 alla 4 settimana aumenta fino a 20 volte sempre per 3 volte giorno.
  • Per tutta la scheda completa di esercizi vedi “Sesso. I segreti per farla impazzire di piacere”.

Terzo metodo per combattere la eiaculazione precoce

Terzo metodo è quello della desensibilizzazione del glande, che è spesso ma non sempre una delle cause eiaculazione precoce.

Per farlo devi tirare indietro il prepuzio in modo da mantenere il glande “libero”. Una volta messo in questa posizione lo tieni così per qualche tempo (ovviamente lo rimetti nelle mutande).

Infatti dovrai aumentare il tempo che lo tieni “aperto” più che puoi. Prima pochi minuti fino anche alcune ore al giorno.

All’inizio sarà molto fastidioso ma con il tempo ti abituerai diminuendo la sensibilità del tuo pene per ritardare l’eiaculazione.

Quarto metodo è il più difficile di tutti. Infatti spesso l’essersi masturbati per anni, nel modo sbagliato, ha fatto si che il tuo unico fine nella penetrazione non fosse il piacere ma solo l’eiaculazione. Ora dobbiamo rompere questa cattiva abitudine.

Almeno 3 volte al giorno procurati un’erezione e masturbati (fin qui lo so che suona bene), fino a quando inizi a sentire un po’ di piacere, a questo punto fermati, rilassati e fai finire l’eccitazione. Come detto devi fare così 3 volte al giorno.

Puoi eiaculare non più di una volta ogni 3 giorni.

Come vedi le cause eiaculazione precoce sono molte, ma puoi stare tranquillo perché ci sono anche dei rimedi eiaculazione precoce!

Se non riesci a controllarti?

Ci possono essere dei casi in cui diventa impossibile controllarsi, o per natura fisica o psicologica poco importa. In quei casi esistono altre soluzioni che, a mio parere e nel lungo periodo, possono darti grandi benefici: cambiare approccio verso il sesso.

In troppi credono che scopare bene si basi solo sullo stantuffare per ore una ragazza che poi verrà come la Fontana di Trevi: non è detto. Perché ogni donna è diversa così come la sua sessualità e ciò che la eccita o fa venire. Per cui è meglio imparare a capire una donna, anche a letto.

Per esempio potresti imparare bene la tecnica del cunnilingus, molto semplice ma che le darà un infinito piacere. Conosci anche i preliminari, una donna molto eccitata viene prima di una che non lo è!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *