etica maschio alfa
Miglioramento personale

Etica del maschio alfa

Parte del Percorso che propongo si sviluppa intorno al miglioramento personale, ma esiste un’etica del maschio alfa che si deve seguire?

La risposta è chiaramente sì. Il problema è che l’etica, ossia l’insieme di valori e comportamenti ad essa associati non è facile da comprendere e stabilire.

Il lavoro fatto fin qui, serviva proprio a farti diventare un alfa, o almeno ad avvicinartici il più possibile. O ancora più precisamente aveva lo scopo di tirarti fuori l’alfa nascosto che subiva i mille condizionanti sociali.

Diventare un alfa, cosa significa davvero

Non si diventa un alfa per il proprio ego, neanche per conquistare una ragazza o sedurre qualsiasi donna si voglia, se hai questa idea rischi di non diventare davvero attraente e quindi di sprecare un sacco di tempo.

Mi spiego meglio: essere una persona migliore è il modo più rapido per sedurre. Non ti serve fare il bastardo/stronzo/arrogante, quelli sono strumentelli per poveri beta che credono che le donne vadano trattate male.

Le donne vano trattate come loro si meritano, che non è una minaccia, ma un dato di fatto.

Esempio: se un tuo amico ti risponde male, magari più volte nell’arco di alcuni giorni, come ti comporti?

Come minimo gli fai notare il suo modo di fare, che sta sbagliando. E se invece è una bella ragazza che ti piace? 

Credo che il 99% dei lettori credano che si debba fare chissà che cosa, ipotizzano che indetro ci sia una qualche tecnica fatta di frasi fatte e mosse speciali.

ERRORE

Comportati con lei come faresti con chiunque altro. Se un amico ti manca di rispetto, non glielo permetti. Se lo fa una ragazza, deve essere la stessa cosa.

Etica del maschio alfa, cos’è?

Per semplicità l’ho divisa in due semplici parti:

  1. Il rispetto vero di te.
  2. Il rispetto verso gli altri.

Rispetto: riguarda il comportamento, le parole dette, tutto ciò che fa parte della sfera sociale e personale.

Il punto 1. è complesso, diciamo per semplicità che devi amarti e rispettarti. Per farlo devi prenderti cura di te, della tua persona, sia dal punto di vista fisico che mentale. 

Per questo consiglio sempre di fare attenzione al look, di praticare sport per stare in forma e di farsi una cultura (che è un vero afrodisiaco).

Devi farti rispettare dagli altri (il punto 2.)

Ecco che la situazione diventa complicata. Farsi rispettare non significa arrabbiarsi, urlare o essere aggressivi.

Vale sia con le donne che con gli uomini. Con il tempo, leggendo gli ebook e il sito ti sarà sempre più chiaro come farti rispettare. Spesso mi scrivono commenti e email di persone che si trovano in difficoltà perché qualcuno li prende in giro, o fa battute su di loro.

Il primo strumento che dobbiamo imparare a usare è l’ironia, così da disinnescare battute acide e i test delle donne che vogliono vedere di che pasta siamo fatti.

E poi il linguaggio del corpo. Se ti mostri sicuro, attraverso questo elemento, la gente tenderà ad aggredirti di meno mostrandoti anche maggiore rispetto.

E ciò è molto seducente. Come vedi bastano due semplici strumenti per  migliorare la situazione, un alfa non se la prende per una battuta, ma sa rispondere a tono. Non si scompone se una fa la stronza, ma le fa notare che ha un comportamento immaturo.

Sempre con garbo e senza mai alzare la voce. 

Etica del maschio alfa

Diventare un Alfa offre, apparentemente, tanti benefici e vantaggi non solo personali ma anche realmente pratici.

Ad esempio dimostrare le tue doti di comando, gestione e socializzazione in ufficio ti potrebbe far ottenere i lavori migliori o anche una promozione o aumento di stipendio.

E fin qui non ci sarebbe nulla di male perché ora tu sei una persona sicura di sé che sta stare tra le persone ed è anche in grado di capirle e motivarle.

Non sei più, nella comitiva di amici, la ruota di scorta che subisce le scelte altrui ma sei diventato il punto di riferimento per gli altri a tal punto da poter essere tu stesso a decidere cosa fare.

Tutto questo, però, non fa di te un maschio alfa come io lo intendo, sei più una sorta di figura di spicco che ha molti potrebbe bastare, ma ti chiedo: sei arrivato fin qui per accontentarti o vuoi realmente diventare una persona migliore.

Cosa si intende per persona migliore?

Di sicuro non uno che ha solo successo nella vita dal punto di vista lavorativo, economico o sessuale.

Puoi anche avere tutti i soldi che vuoi e le belle donne che tutti desiderano ma questo non farà di te una persona migliore, solo un tizio qualunque che ha avuto successo (materiale). Il vero successo è molto più profondo e la ricchezza non sta nel conto in banca (almeno non solo, dai!) ma in altre cose.

Un uomo ricco ha sempre tante donne eppure quasi nessuna sta con lui perché è una persona di valore. Invece un uomo con tante donne, perché è un alfa, è sempre un uomo ricco.

Se vuoi avere successo “materiale” nella vita ti consiglio prima di diventare un alfa e il successo arriverà di conseguenza.

Ovviamente servono preparazione, voglia di fare e spirito di sacrificio che la tua alphaness ne moltiplicherà la potenza a tal punto che solo il cielo sarà il tuo limite.

In troppi hanno tanta fame e un infinito desiderio di eccellere per poi cadere e avere dei fallimenti epocali per poi dare la colpa al sistema, alla sfortuna e alle congiunzioni astrali. Lo fanno sottovalutando il vero potere della alphaness e non riuscendo a raggiungere i loro scopi perché solo focalizzati sul materiale e sul banale e mai su ciò che veramente conta.

C’è una storiella Zen che ami citare: se uno ti indica la Luna è quella che devi guardare e non il dito che te la indica.

Osserva la Luna…

Se vuoi avere successo non ti devi focalizzare SOLO su ciò che tutti guardano (il dito), ossia il lavoro duro e la preparazione, ma anche sulla Luna, che è l’alphaness!  

Se ritrovi l’alfa che sei tutto il duro lavoro, la preparazione e lo spirito di abnegazione che TUTTI possono dimostrare avranno la spinta in più dell’animale istintivo che è in ognuno di noi.

Avrai al tuo fianco nelle lotte della via una belva pronta a scattare, feroce e letale, ma anche in grado di difendere te e le persone a te care.

Tutto questo percorso serve proprio a questo e forse adesso ti sembrerà un po’ astratto, forse difficile e molto impegnativo, ma ne vale realmente la pena. Sarà come avere una marcia in più rispetto agli altri.

Alfa, leader o despota?

La differenza tra un leader e uno che comanda solo grazie all’autorità è sottile eppure fondamentale, essere in grado di guidare senza dare ordini, di mostrare senza obbligare è la base dell’essere un alfa.

Ma devi comprendere che oltre ad una grande forza hai anche una enorme responsabilità nei confronti degli altri che un incredibile atto di fiducia si mettono nelle tue mani e questo merita rispetto.

Ci sono tante persone che hanno tutto per essere degli alfa meravigliosi:

  • intelligenza,
  • sicurezza,
  • preparazione,
  • empatia.

Tutto questo li rende però drogati di “potere”, magari non quello classico che uno conosce, ma il potere di far fare agli altri quello che loro desiderano e questo non è da leader.

Un alfa agisce per il bene comune, che sia della famiglia, dell’azienda o del gruppo di amici. Il tornaconto personale non può e non deve esserci per nessuna ragione. Perché se ne beneficia il gruppo che guida lui stesso, di contro ne trarrà beneficio.

Comportarsi come  fanno i nostri politici gli darebbe un vantaggio ancora maggiore. Un vantaggio però solo per lui, a scapito degli altri.

Un politico italiano guadagna bene, meglio della maggior parte dei cittadini, eppure usufruisce e sfrutta il suo “potere” per scopi personali. Gli basterebbe governare a dovere, con etica, magari ottenendo meno benefici personali, ma permettendo al popolo di vivere meglio.

Ora sta a te decidere se da uomo o da ”politico italiano”, se prendere a mani basse tutto quello che puoi a scapito degli altri. Probabilmente si accorgeranno mai dei tuoi comportamenti, oppure fare i conti con al tua coscienza, con la tua etica della leadership.

È troppo facile comandare fregandosene delle conseguenze delle proprie scelte, senza convivere con i propri errori. Proprio questa una delle ragioni (oltre a pigrizia e paura) per cui le persone preferiscono restare dei beta.

Etica del maschio alfa: regole e metodo

Non esiste una formula magica, un esercizio o un metodo per questo, l’unica cosa che però ti farà dormire la notte e accettare i successi allo stesso modo di fallimenti è avere una propria etica e seguirla fino in fondo.

Per quanto un tuo errore potrà essere grave e avere grandi conseguenze se TU sei in pace con te stesso e sei sicuro di non averlo fatto per un tuo tornaconto personale, ma a fin di bene, allora la tua coscienza sarà in pace.

Il problema vero è che è difficile essere realmente e crudelmente sinceri con sé stessi, sia ha la tendenza a perdonarsi e giustificarsi con troppa, eccessiva, facilità.

Per questo servono dei valori certi e solidi e una sincerità al limite del fanciullesco e del folle per poter essere degli alfa.

Oscar Wilde diceva che:

la coerenza è la virtù degli sciocchi

Questa provocazione è molto forte e devi farla tua per capire realmente cosa vuol dire avere dei valori. Essere in grado anche di stravolgerli in virtù di qualcosa di migliore e più profondo è un atto di coraggio infinito.

Troppe persone sono morte o hanno commesso atti inenarrabili in nome di una coerenza. In realtà non era altro che la più bieca forma orgoglio.

Impara a cambiare idea e a dire “ho sbagliato”, la gente ti guarderà con grande ammirazione. Ma più di tutto dimostrerai a te stesso che non hai paura di sbagliare e di ammetterlo, questa è la base dell’etica del maschio alfa.

Ti potrebbero interessare...