Vai al contenuto

Il beta in tutte le sue sfumature, o quasi

Un beta è una persona cattiva, che non ha successo nella vita o con le donne: uno sfigato. Prima di dare giudizi, continua a leggere e capirai…

Di sicuro tu sarai convinto di non esserti mai comportato da zerbino, che al massimo sei stato molto gentile e non volevi offenderla.

  • L’hai accompagnata a casa pur arrivando tardi a lavoro perché ne aveva un gran bisogno.
  • Oppure l’hai portata a vedere quel famoso spettacolo (pagando parecchi euro i biglietti ma in fondo lo dovevi per galanteria) perché nessuna delle sue amiche quella sera poteva.
  • Magari l’hai ascoltata parlare per ore dei problemi con la madre, il padre, il fratello, la nonna, il gatto, il fruttivendolo, la professoressa di storia, il vicino di casa, l’autista del tram e tutti gli altri perché aveva bisogno di sfogarsi, povera vittima che la trattano male.
  • Lei hai regalato quel golfino di marca perché sapevi che era l’ultimo (come lei ti aveva innocentemente accennato).
  • E poi quella sera l’hai portata a casa del suo ex solo perché doveva prendere le sue cose, poi è rimasta quasi tre ore, ma avevano da parlare molto e lei doveva lasciarlo definitivamente. Infatti quando è scesa dall’appartamento in centro di lui era tutta sconvolta ma pienamente soddisfatta di quello che si erano detti. Così, anche se erano le 3 del mattino e il giorno dopo avevi un aereo e ti dovevi alzare alle 5 l’hai portata a mangiare un panino. Parlare fa venire una tal fame, come la capisci povera ragazza.

Tutto questo fa di te un beta? In parte sì, non perché non riesci a sedurla, ma perché metti da parte la tua dignità e amor proprio per una persona che, nella migliore delle ipotesi, neanche ti guarda.

Questa che hai letto è una lista – sommaria – di alcuni dei tipici comportamenti che hanno in troppi quando gli piace una ragazza. Significa non conoscere la seduzione, non saperla applicare e avere una bassa autostima, tutto qui.

Le caratteristiche del beta secondo molti

Siaiamo esseri umani, quindi tutti uguali e degni di amore e rispetto, ficcatelo in testa. Non sei un beta perché basso, grasso, timido o altro, questi sono parametri che indicano alcune caratteristiche che può avere ogni individuo.

Non ci si deve vergognare per quelli che sono difetti (reali o apparenti), ma dobbiamo mettere in campo ciò che abbiamo e valorizzarlo, rispettare gli altri come noi stessi.

Dai media, come online su molti siti di seduzione, parlano di maschio alfa facendoti credere che è un figo che scopa, che sa il fatto suo (come dicono loro). Vogliono solo farti sentire insicuro e quindi spingerti a comprare i loro “servizi” dicendo pure che ci mettono la faccia!

Però ti danno del beta, e non credo che tu lo sia perché hai difficoltà con le donne o hai un po’ di pancetta. Anche avere un atteggiamento remissivo, diciamo pure a volte da perdente, non ti squalifica come persona.

Un beta è una persona che non si ama, di conseguenza si svende e si regala al prossimo con una facilità disarmante

Sei un beta o un alfa

Non ho la presunzione di dire la verità e sono consapevole che le mie idee potrebbero non essere giuste. Però ho trovato il mio equilibrio è ho compreso che non devono essere gli altri a giudicarci beta o alfa, dobbiamo solo volerci bene.

In questo sito parlo di “maschio alfa” per far comprendere un atteggiamento positivo e propositivo che aiuta a stare meglio e forse essere anche più felici. Non credo che una bella macchina e una strafiga affianco siano qualcosa di cui vantarsi.

Neanche avere tante donne, o rimorchiare è indice di valore. Ciò che ti qualifica come essere umano “sano” (o alfa se vogliamo usare un termine più facilmente comprensibile) sono altri valori più profondi.

  • Puoi avere mille donne ed essere una alfa, ma anche un beta.
  • Essere ricco e beta, ma anche alfa.
  • Saperci fare da alfa e da beta.

Per farti capire meglio: non metterti in una delle 2 categoria perché il sistema ti fa credere di appartenere a una o all’altra. Le categorie servono alle menti semplici per giudicare e dividere le persone.

Com’è un beta (secondo me)

Un beta è, a mio avviso, qualcuno che non ama le persone (non parlo di figli dei fiori), per amore intendo il rispettare tutti senza giudicarli. Un beta si crede migliore degli altri, pensa prima di tutto a sé stesso e ha un ego smisurato per compensare le sue profonde insicurezze.

Sono persone il più delle volte aggressive che sminuiscono gli altri (come un narcisista patologico) e non hanno empatia mettendosi al centro del mondo. Non hanno valori sani, e sono dei furbetti che credono di poter fare tutto fintanto che non vengono beccati.

Sono i classici tipi che passano con il rosso al semaforo alle 2 di notte perché sanno di non essere visti da nessuno, o buttano una carta in terra fregandosene.

E tu cosa sei?

Non lo so, prova a valutare quanto hai letto e capire quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza. Metti in dubbio l’immagine che ti sei fatto di te stesso e prova a cambiare prospettiva. Un uomo gentile, educato e che rispetta il prossimo non può essere un beta.

Una persona così potrebbe avere delle paure, più o meno grandi, che lo bloccano e non gli permettono di eccellere nello studio, nel lavoro o con le donne.

Sono ostacoli che la vita ci sbatte di fronte perché è una grande stronza. Non arrenderti qualunque cosa accada e mettiti in discussione, come un vero alfa. Viviamo in una società che giudica solo in base al risultato: se vinci o se perdi.

Se vuoi essere libero esci da questo schema, una sorta di labirinto per menti ottenebrate, e rischia. Diventare un alfa non vuol dire rinnegare la tua natura, eccellere e scopare ogni donna, è più una forma mentale positiva fatta di punti di forza e di debolezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *