Il tempo in seduzione: quanto è importante

Quanto conta il tempo in seduzione? Potrei dire che è essenziale, sbagliando le tempistiche si commettono spesso errori gravi che possono comportare un fallimento, anche se le cose andavano bene.

Spesso mi scrivono persone che hanno troppa fretta di arrivare a un risultato, vogliono chiudere la situazione in cui si sono infilati. 

Apriamo una parentesi: capita capita che, in questi casi, la persona in questione abbia commesso tutti gli errori possibili in seduzione. Sia stato pressante, un orsetto del cuore finito in zona amicizia!

Per cui, se hai commesso troppi errori, e ti trovi in una situazione che non riesci più a gestire o che ti fa stare male, la soluzione non è avere pazienza, anzi.

Credo che ormai ti trovi in qualcosa che non si può più aggiustare, l’unica tua strada, a mio avviso, è fare un Reset molto molto aggressivo che duri almeno un mese.

Lo so che è difficile, che hai paura di perderla, ma ti do una notizia: non è mai stata tua e mai lo sarà se continui a porti in quel modo che, fin’ora, non ha portato nulla.

Due estremi

Ci sono due estremi molto precisi: correre troppo, non prendere l’iniziativa. Se ti muovi all’interno di questi le tue possibilità di sedurre aumentano.

Il problema, da tanti anni di esperienza, è che la maggior parte delle persone o hanno fretta, oppure paura e rimangono bloccate.

  1. Fretta: viviamo in un contesto dinamico, in cui tutto è subito e ci dobbiamo sbrigare sempre a fare ogni cosa. Così si tende a vivere la seduzione allo stesso modo, commettendo errori per mancanza di freddezza.
  2. Staticità: si pensa troppo, si è poco istintivi, così per ogni azione, parola, messaggio o altro si perde un sacco di tempo. Non si è chiari e si finisce in zona amicizia alla velocità della luce.

Quante volte ti è capitato di conoscere una ragazza, di farti dare il numero di cellulare per ritrovarti a scriverle e non ricevere, però, risposta?

Andava tutto bene, magari vi siete anche baciati, eppure lei da un momento all’altro di te sembrerebbe proprio non volerne sapere. Qual è il motivo di tale comportamento?

A volte dipende dalla ragazza in questione, potrebbe avere casini personali, un ragazzo o semplicemente voleva solo divertirsi una serata senza pensare e sentire addosso alcuna pressione.

Il tempo in seduzione è una criticità che devi saper gestire

Per esempio ecco il commento di un lettore di ilSensei.it che pur avendo chiari segnali di interesse da una ragazza, con la quale è in ottimi rapporti, non riesce ad andare oltre, il tempo in seduzione potrebbe essere la risposta.

Ciao Sensei! Ogni parola e superflua x rendere merito alla tua grandezza, quindi passo al dunque! C’è una ragazza con cui sono in ottimi rapporti , ci sentiamo spesso, sms ogni tanto ed ogni tanto , anche se poche volte e sempre dopo tanto tempo tra un uscita e l’altra, ci vediamo x una pizza o un caffe…

I segnali da parte sua sono di interesse, su questo sono sicuro , entrambi avevamo una storia ma ora siamo liberi tutti e due! Io la voglio! Lei è la classica ragazza che fa un po la preziosa!

Io quotidianamente da una decina di giorni le invio uno o due sms e lei mi risponde; pensavo di smettere completamente ogni tipo di contatto , per spiazzarla, far si che si chieda come mai non la cago più ecc.. e poi aspettare di vedere che succede!

Ho notato che più sono stronzo con sms e più mi risponde velocemente, mentre quando sono carino x una risposta passa anche un ora o due…

Può essere una buona strategia? Dici che non sentendomi più poi si renderà più disponibile senza tirarsela troppo??? E quando sarò con lei a cena, perché questo succederà – io non mollo, cosa mi consigli? Contatto fisico e ancora contatto ok! Se lei mi desse corda ? La bacio? Le posso chiedere di venire da me? O devo volare un po’ più basso ?

Il tempo in seduzione è un’arma

Troppo spesso in seduzione non si dà la giusta importanza ad un elemento invece fondamentale: il tempo.

il tempo in seduzioneFare le cose giuste, ma con il “timing” sbagliato può provocare dei veri e propri disastri ai quali poi sarà difficile porre rimedio.

Quindi in seduzione, in tutte le sue forme, l’attesa è un’arma che si deve imparare ad usare coscientemente.

Dico così perché è fondamentale non farsi sfuggire le occasioni solo per una tanto inutile quanto deleteria strategia dell’attesa.

In ogni passo del Percorso della Seduzione aspettare il giusto, avere pazienza è necessario. Per migliorare l’aspetto fisico, come è ovvio, non bastano pochi giorni di palestra ed un pomeriggio di shopping.

Imparare il linguaggio del corpo per la seduzione, proprio ed altrui, è chiaramente una pratica che necessita di molto tempo per essere compresa appieno.

Investi il tuo tempo per diventare la persona che meriti

Il tempo in seduzione è un’arma, ma non soltanto mentre interagisci con la ragazza che ti piace, ma soprattutto per migliorare te stesso.

In ognuno di noi c’è un maschio alfa che aspetta di essere riscoperto e valorizzato, e puoi farlo dedicandoti a te stesso, limando i difetti e valorizzando i tuoi punti di forza (fisici, emotivi e mentali).

Devi imparare, se già non sei in grado di farlo, le seguenti fasi della seduzione:

  • Il Contatto Fisico: toccare la donna obiettivo è necessario per sedurla, ma questo contatto non deve essere casuale, ma seguire una escalation. Serve quindi sensibilità per capire quando accelerare e soprattutto quando fermarsi. Ad esempio mentre si sta ancora “giocando” è utile prendere delle pause, non troppo lunghe con lo scopo di non essere troppo invasivi e allo stesso tempo di permettere alla ragazza di sentire un po’ la tua mancanza.
  • Come chiedere un appuntamento: partendo dal presupposto che si DEVE chiedere, o anche solo il numero di cellulare. Errore da non commettere è di chiederlo subito, come se si fosse dei disperati. Se poi lei dovessi risponderti di no, ma il suo corpo fino a quel momento ti ha dato segnali incoraggianti, non mollare. A questo punto serve pazienza, calma e sangue freddo. Probabilmente lei sta solo testando le tue intenzioni e allo stesso tempo potrebbe non voler sembrare una facile, che dice subito di sì. Continua a parlarci, probabilmente sarà lei a darti una seconda opportunità che tu, non dovrai cogliere subito (sempre per quel discorso di non sembrare un disperato…). Se invece giochi, prendi tempo e non hai fretta, allora inizi a dimostrarti più sicuro di te per poi invitarla di nuovo.
  • L’appuntamento: fai le cose con calma, muoviti a rallentatore (hai presente gli slow motion di Baywatch?) e non avere mai fretta di fare nulla, impara a goderti il momento che stai passando con lei senza pensare solo a come baciarla, stai sicuro che succederà da solo se farai tutto con naturalezza e calma.
  • Come provarci: provaci e fregatene delle conseguenze, sempre e comunque e non farti mille problemi, se fino a quel momento l’hai sedotta di certo non si arrabbierà. Al massimo potrebbe chiederti solo una cosa: un po’ di tempo…

Il tempo in seduzione: prendi delle pause 

Come detto il tempo in seduzione è un vero afrodisiaco, se usato a dovere. Quindi ogni tanto un mini reset (scomparire per qualche giorno) può essere utile per far sentire la tua mancanza.

Unica attenzione è di non farlo magari dopo un rifiuto o dopo che ha fatto ad esempio un po’ la stronza, perché dimostrerebbe che hai accusato.

Scomparire va fatto dopo una serata piacevole, una telefonata divertente. Fare “lo stronzo” è indice di insicurezza, la vera forza sta nell’indifferenza perché tu sei l’uomo e di donne come lei ne puoi avere quante ne vuoi.

Il Reset per i casi più difficili

Ci sono situazioni in cui, oltre ad aver sbagliato il tempo in seduzione, gli errori commessi sono talmente tanti e gravi da aver allontanato quasi del tutto la ragazza da te.

Molti, in casi del genere, iniziano a tempestarla di messaggi, inviti, regali e telefonate che non hanno mai un effetto positivo su di lei.

Ci si nasconde dietro a concetti ridicoli come:

  • Io non sono uno che si arrende.
  • Vuole che le dimostro interesse.
  • Che le faccio vedere che tengo a lei.
  • Lei è una ragazza difficile e orgogliosa.

Così a continuare all’infinito solo per giustificare il proprio fallimento e continuare come poveri idioti a starle addosso.

Perché si agisce così?

In realtà una risposta unica non c’è, che copra ogni possibilità. Però tutte, hanno un comune denominatore che dovrebbe far riflettere: la paura.

Paura di fallire, di rimanere soli, di non trovare altre ragazze così, di ammettere i propri errori e così all’infinito senza però mai guardare negli occhi i propri demoni per affrontarli.

Il tempo in seduzione, come detto prima, non serve solo per lei, ma anche a te! Ecco che il Reset può darti una mano a capire, affrontare le tue paure e aumentare le tue possibilità di conquista.

Il meccanismo del reset

Come ho spiegato in moltissimi articoli e commenti il Reset è un “metodo” di seduzione che lavora su due vie:

  1. Su di lei. Se prendi una pausa, dopo averla tampina in modo eccessivo le dai la possibilità di sentire la tua mancanza, di capire se prova qualcosa per te e, in caso, metterle dei dubbi.
  2. Su di te. Ecco la parte principale del Reset, se non riesci a sedurla spesso non dipende solo da quello che dici e fai, ma dal tuo atteggiamento.

L’atteggiamento è in funzione di cosa sei. Ad esempio se sei un beta impaurito potrai anche imitare un alfa ma nel lungo periodo lei si renderà conto di chi sei, generandole molti dubbi e creando proprio situazioni complicate in cui sembra a volte interessata, altre no!

Quindi il tempo in seduzione, attraverso il Reset, viene gestito allontanandoti da lei e lavorando su te stesso imparando la seduzione e tutti i modi e comportamenti che ti faranno diventare una persona migliore e quindi più attraente e seduttiva.

Il tempo serve a te

Tu non sei sbagliato, solo che viviamo in un sistema malato che ci obbliga ad essere sempre i numeri 1, con caratteristiche irreali e irrealizzabili che minano costantemente la nostra autostima.

Ci fanno credere che si debba scopare come in un film porno, avere la tartaruga pur lavorando 12 ore al giorno ed essere sempre a mille, simpatici e sorridenti.

Tutto ciò non è reale, per questo ti senti spesso fuori posti e non all’altezza. Allora prenditi del tempo per te stesso, non avere fretta e vedrai che le cose miglioreranno anche in seduzione.

Potrebbero interessarti anche...

8 risposte

  1. Gianni ha detto:

    Concordo pienamente con quel che dice e ne sono consapevole..lei stessa ha fatto qualche passo indietro dicendo che le serve spazio e tempo, senza mai pero’ precludere la nostra conoscenza..io rispetto questa cosa anche se ci ha fatto chiaramente allontare..quello che le chiedo e’ se secondo lei ora sia meglio farsi comunque sentire ogni tanto, provando ad incontrarla dal vivo e facendola stare bene senza metterle alcun tipo di fretta o pressione, oppure sparire e lasciare che il tempo faccia il suo corso..sottolineo che tengo particolarmente a lei anche se sono disposto ad entrambe le ipotesi..la ringrazio ancora

    • ilSensei ha detto:

      A che servirebbe sparire? Credo a nulla, solo a dimostrarle che non tieni a lei, ritengo che abbia bisogno della tua presenza, ma leggera. Anche se ciò potrebbe essere a volte difficile o doloroso e, aggiungo, non ti darebbe comunque alcuna certezza.

    • Gianni ha detto:

      Buongiorno..sono passati 2 mesi e volevo chiederle l’ultimo parere..a novembre la ricontatto, ci sentiamo tutti i giorni in modo leggero e divertente e dovevamo uscire (cosa non avvenuta poi per covid)..2 settimane fa mi dice che studia per un esame, le dico di farmi sapere come va, lei accetta e ringrazia..poi pero’ sparisce nel nulla. Dalla chat a me sembrava si trovasse bene e fosse coinvolta, poi pero’ quando deve cercare lei per una volta non si fa sentire (l’ho cercata per primo quasi sempre io)..a questo punto non so come comportarmi, questa frequentazione va avanti da mesi e lei sa che mi piacerebbe approfondire, non credo abbia senso insistere..lei mi consiglia di fermarmi e aspettare che si faccia viva lei o cosa? Grazie

    • ilSensei ha detto:

      Hai fatto un Reset?

    • Gianni ha detto:

      A settembre ottobre praticamente non ci siamo sentiti..e ora non mi son fatto vivo nemmeno io visto che lei non lo fa..e’ come se le facessero piacere le mie attenzioni poi pero’ non e’ molto interessata ad uscire e a quanto pare nemmeno a scrivere un messaggio per prima..

    • ilSensei ha detto:

      Non la puoi sedurre telefonicamente o con app e simili, per cui devi incontrarla, non ci sono “trucchi o mosse speciali” da usare davanti una tastiera. E se lei non vuole vederti significa solo una cosa: non le interessi.

  2. Gianni ha detto:

    Buongiorno, volevo chiederle un consiglio. Frequento una ragazza da luglio..(premetto che lei esce da non molto da una storia lunga in cui e’ stata ferita piu’ volte) all’inizio andava tutto benissimo, siamo usciti un paio di volte ed andava tutto bene finche’ lei non si e’ all’improvviso gelata..a questo punto io chiedo spigazioni e questo ci ha portato a discutere un paio di volte anche se in modo civile ed educato..lei mi dice in alcuni momenti si e’ sentita un po’ pressata e che questo l’ha portata chiudersi in se stessa..ora sono due mesi in cui so per certo che e’ molto impegnata e in cui ci siamo sentiti un paio di volte in modo tranquillo facendole capire che la capisco e che non ho fretta..le ho proposto un semplice caffe’ e due chiacchere e lei risponde si ma che e’ meglio piu’ avanti..come posso riaccendere il suo interesse e convincerla ad uscire? Grazie in anticipo

    • ilSensei ha detto:

      Una ragazza che esce da una storia del genere ha troppe ferite per riuscire a vivere un rapporto sano, almeno finché non guariscono. E l’unica medicina valida è il tempo, quindi anziché pensare a come “riaccendere ecc ecc”, forse sarebbe meglio che pensi a cosa sia bene per lei e agire di conseguenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *