Vai al contenuto

Il vero e unico Reset del Sensei per sedurre le ragazze

La tecnica di seduzione del Reset è ormai una delle più conosciute nell’ambito della seduzione moderna. Molti blog la imitano pur non riuscendo a comprenderla appieno, in questo articolo ti spiegherò in modo preciso l’unico e originale Reset del Sensei.

La forza di questo strumento sta nella semplicità, però deve essere seguito ogni passo con molta attenzione altrimenti si rischia di renderla inutile.

Di solito può essere messa in pratica non più di una volta per persona che si vuole conquistare (di rado la seconda ha qualche effetto, ma lo vedremo nel proseguo).

I 3 stadi del Reset

Questa tecnica di seduzione deve essere eseguita con la massima attenzione, senza tralasciare nulla per paura o pigrizia.

Molti la leggono e credono che non sia altro che uno “scomparire” per alcune settimane e poi tornare da lei. Se agisci in questo modo l’unico risultato che otterrai è di allontanarla ancora di più.

Sappiamo che le persone vedono quanto qualcosa interessi nel momento in cui la perdono, se sia giusto o sbagliato poco importa, ma è spesso così.

In amore è la stessa cosa: si rendono conto di quanto tengono a qualcuno (magari già relegato in zona amicizia), solo dopo averlo perso,

Il Reset lavora propria su questi elementi psicologici.

Gli stadi del Reset:

  1. Non riesci a conquistare una ragazza.
  2. Ti allontani da lei (per un paio di mesi tagli ogni contatto).
  3. In questo periodo migliori sotto ogni aspetto possibile (mentale, emotivo, seduttivo, fisico).
  4. Alleni le tue capacità seduttive (contatto fisico, flirt, linguaggio del corpo, ironia).
  5. La incontri (vedremo come).

Come vedi sono solo 5 passaggi, eppure molti commettono l’errore di ignorarne qualcuno. Se vuoi eseguire un Reset che porti dei benefici effettivi, devi eseguirli tutti quanti con la massima attenzione e impegno.

Il Reset funziona

Sembra una frase fatta ma dopo più di 50.000 casi posso affermare con certezza che – in larga percentuale – porta davvero grandi benefici, ma solo se applicato a dovere.

Molte tecniche di seduzione si basano molto sul cosa fare con la ragazza, obbligandoti a mille attenzioni e azioni che spesso la allontanano.

Questo accade perché tu già hai provato a sedurla, fallendo, e questo ha tatuato nella mente della tua ragazza obiettivo, un’immagine ben precisa e delineata di te.

Non è nulla di drammatico o irrimediabile.

Esempio: un tuo conoscente, ogni volta che lo incontri, ti ferma e inizia a parlarti per tanto tempo solo dei suoi problemi. Ti annoia da morire e racconta dei suoi problemi di salute, della casa, della macchina, con la famiglia, a lavoro ecc.

Tu cosa fai?

La prossima volta che lo incontri immagini che si comporterà allo stesso modo. Quindi o farai di tutto per non incontrarlo, oppure con una scusa lo saluterai e scapperai via.

Nella migliore delle ipotesi ascolterai le sue lamentele senza neanche ascoltarlo: lui è solo un rompipalle.

La tua ragazza obiettivo, ormai ha un’idea precisa di te. L’unica soluzione è il Reset!

La soluzione!

Uno dei metodi più validi per mettere in ordine un rapporto incasinato è resettare. Il reset è una tecnica (che ho ideato e usato io stesso tante volte), che ti aiuterà moltissimo nel momento in cui stai tentando di sedurre una ragazza che sembra proprio non essere interessata a te.

Diciamo che nel 50% dei commenti e delle email (alle quali non rispondo, ci sono i commenti appositamente) sono di ragazzi che dopo averci provato a modo loro con una tipa non sanno più che fare.

Ci sono anche alcuni lasciati che tentano di Riconquistare la Ex.

Il problema fondamentale è che il più delle volte hanno fatto tutti gli errori possibili ed immaginabili per essere anti-seduttivi.

In alcuni casi semplicemente perché non sanno le meccaniche della seduzione o meglio ancora le tecniche di seduzione. In altri perché sono stati presi dal demone di Facebook in altri ancora dal demone della pazzia emotiva da ragazzina dodicenne innamorata di Zack Efron.

Tutti i tentativi, se così vogliamo chiamarli, per ottenere qualcosa dalla ragazza obiettivo non hanno portato ad altro che ad un nulla di fatto. Nel peggiore dei casi a un abbonamento nella temutissima zona amicizia.

I più grandi errori della seduzione:

  • Dichiararsi. Con questo gesto ci si pone non uno, ma circa 300, gradini sotto il piedistallo in cui si è messa la ragazza
  • Tentare di convincerla con la logica. Già le donne in generale non sono il massimo di razionalità, per quanto riguarda i sentimenti ancora meno. Se le dici che state bene insieme lei, anche se è vero, lo negherà anche sotto tortura.
  • Non fare nulla. Spesso mi scrivono commenti in cui alla fine dichiarano che non sanno più cosa fare. Però in realtà non hanno fatto nulla oltre a parlarci (quello le ragazze lo fanno pure alla posta) e guardarle fisse come le triglie.
  • Chiedere conferme. In pratica tu che sei l’uomo chiedi a lei cosa devi fare, come devi comportarti o se le da fastidio che vi vediate visto che lei è fidanzata!
  • Non toccarla. Se non la tocchi finisci in zona amicizia, non hai scampo.
  • Aspettare mille segnali di interesse. Leggere il linguaggio del corpo non serve per avere la certezza al 100% che lei ci stia, anche perché se ti focalizzi solo su quelli lo farai a vita, perché nessuna ragazza è mai sicura al 100%!
  • Non rischiare. Spesso si ha troppa paura e non ci si butta. Di solito deriva da 2 fattori: paura di fallire o paura di avere successo. Nel secondo caso il terrore di non saperla soddisfare sessualmente frena qualsiasi azione.
  • Inzerbinirsi. Non credo serva spiegazione

È una lista sommaria, ma in generale gli errori in seduzione sono questi, per lo più con qualche piccola variante. Così facendo nella sua mente si è creata un’immagine di te e di quello che potresti essere per lei non di certo lusinghiera.

Il fondamento della tecnica del Reset è di distruggere quell’idea (giusta o sbagliata che sia) e di rimpiazzarla con una di te nuova, più sensuale e seduttiva.

Il Reset, la soluzione agli errori in seduzione

La soluzione alla maggior parte di questi errori è innanzitutto resettare il rapporto. Questo perché se tu stai sulla strada maestra verso il fallimento la prima cosa che devi fare è FERMARTI. Mi sembra tanto banale quanto ovvio.

Non sei in grado di smettere di comportarti nel modo errato, quindi ti posso solo evitare di fare altri danni, devi capire anche come sedurre.

Studia bene la lista precedente, di sicuro commetti o stai commettendo proprio ora uno di quegli errori (o una sua variante). Probabilmente non te ne rendi neanche conto, però la ragazza obiettivo che hai non ti si fila e non sai proprio come conquistarla.

Dici che ti manda segnali contrastanti, che le hai provate tutte e che forse fa così perché è il quinto anniversario della morte del suo criceto Ralph e non se la sente di avere una storia seria. Però con Mohamed ci fa tonnellate di sesso perché lui non conta mentre tu sei tanto caro.

Forse ora inizi a vedere come stanno realmente le cose.

I vantaggi del Reset di un rapporto

Quali sono quindi i vantaggi pratici che può dare resettare un rapporto? Abbiamo visto che il primo è senza dubbio quello di fermare un tuo comportamento negativo, vediamo gli altri:

  • Le fai sentire la tua mancanza.
  • Allenti il potere che lei ha su di te.
  • Le dimostri che hai una tua vita al di fuori di lei.
  • Ti raffreddi e inizi a ragionare.
  • Puoi finalmente vederla per quello che è e non la Madonna di Medjugorie.
  • Il tempo le farà dimenticare un po’ i tuoi errori da zerbino professionista.
  • Hai finalmente del tempo per te stesso, per migliorare, conoscere altre ragazze ed imparare a sedurre facendo tesoro dei tuoi errori. Anche a questo ti serve Il Percorso della Seduzione.
  • Ti puoi rimettere in forma, cambiare look, fare esercizi per migliorare le tue capacità a letto.

Resettare un rapporto è uno strumento FONDAMENTALE

Però non finisce qui, un reset fatto bene preclude qualsiasi contatto con la ragazza ma non solo, anche con tutte le persone che lei potrebbe conoscere, ovviamente per quello che è possibile.

Tu devi scomparire dalla sua vita fino a diventare un ricordo, ed i ricordi non sono immutabili e lentamente l’idea che ha di te verrà sfumata, sfrondata dei difetti lasciando solo qualche lieve e positivo ricordo.

Alla fine del reset il rivederti dopo almeno un mese, più in forma, curato e sicuro di te sarà uno shock che spazzerà via totalmente l’immagine che si era fatta e sarà disposta, a quel punto, a darti un’altra possibilità ed accettare la persona che tu vuoi essere per lei.

Ecco perché nel periodo del reset è necessario che tu impari o almeno migliori un po’ ad usare le armi di seduzione:

  1. Linguaggio del corpo per la seduzione.
  2. Contatto fisico.
  3. Leggerezza.
  4. Ironia.

Per fare un buon reset bene serve tanto spirito di abnegazione e pazienza, per lei dovrai rinunciare a varie cose come passare del tempo con i vostri amici in comune), ma se credi veramente che ne valga la pena allora agisci dando il 100%.

Esistono casi particolari?

Ci possono essere situazioni in cui fare un Reset diventa difficile se non impossibile. Ad esempio se lavorate nello stesso luogo o andate insieme a scuola/università vi vedrete ogni singolo giorno.

Si perderà quindi l’essenziale “effetto sorpresa” di vederti cambiato dopo mesi di assenza. Se ti trovi in una situazione di questo tipo, farlo non porterà grandi benefici, visto che vi incontrerete sempre.

In linea di massimo puoi prendere educatamente le distanze dalla ragazza, trascorrerci sempre meno tempo insieme.

Se è nella tua stessa comitiva o gruppo di amici, situazione che capita spesso, devi decidere tu cosa vuoi fare: allontanarti per un po’ da tutti per aumentare le tue possibilità di conquista, o continuare a fare l’amicone?

Sono solo un paio di esempio, ma esistono infinite varianti. In questi casi particolari è impossibile dare una risposta unica e precisa su come fare il Reset.

Se ti trovi n una situazione del genere, ti consiglio eventualmente la consulenza diretta dove potremo parlare e potrai raccontarmi tutto per mettere in atto una migliore strategia d’azione.

34 commenti su “Il vero e unico Reset del Sensei per sedurre le ragazze”

  1. Salve Sensei, mi trovo in una situazione che per me non ha precedenti:
    Sono un ragazzo cui non manca nulla e ho discrete capacità di seduzione.
    Dopo un importante relazione di otto anni ho fatto un pò “l’uccello di bosco”:
    Ho avuto vari flirt, relazioni, etc… Non è accaduto subito, ma dopo mesi di affinamento delle tecniche di seduzione.
    Ho fatto più che altro pesca a strascico e non avendo più il desiderio mi sono dato una calmata…
    In questi mesi per curiosità ho iniziato a frequentare una ragazza che avevo conosciuto ad un corso di ballo più di un anno fa, mi incuriosiva molto per la sua personalità, non avevo intenzione di sedurla ma di conoscere la persona (anche se non credo nell’amicizia uomo-donna) e così è stato per un paio di mesi, ci siamo trovati bene insieme, io lentamente ho iniziato a provare un sentimento per lei, lei a modo suo mi ha mostrato un suo interesse…
    Purtroppo si è palesato un problema, più la conoscevo più alcune bandiere che non mi piacevano affatto si sono spiegate.
    Col tempo ha sempre di più sottolineato le sue storie travagliate e come i suoi ex fossero tutti impazziti per lei, mi ha poi raccontato che fino a quest’estate ha passato un periodo dove ha avuto vari rapporti occasionali per poi cestinare i ragazzi…
    Oltre a mostrare una sua debole personalità, mi ha paralizzato dal punto di vista della seduzione, non per una questione morale (che comunque non approvo) ma proprio perché sono in un momento della mia vita dove vorrei trovare qualcuno da amare seriamente e non fare giochini, non cerco una scopata insomma…
    E queste cose che mi ha detto mi hanno dato molta sfiducia nei suoi confronti…
    Per quello che mi diceva, lei stessa non approvava molto quei suoi precedenti atteggiamenti e stava in un momento di assenza da uomini etc…
    Essendo io in un momento simile ho pensato che magari poteva essere un buon inizio, recentemente abbiamo dormito insieme senza fare nulla, proprio perché stavo studiando le sue mosse e cercare di vedere se tenesse veramente a me, ahime! mi ha raccontato che ieri sera ha dormito con un tipo che le piaceva… Ammetto che ci sono rimasto male, ora non so se “buttare l’acqua sporca col bambino”!!! Non so nemmeno se desidero mantenere l’amicizia, credo di valere molto e posso anche trovare di meglio, purtroppo ora sono preso da lei…
    Lì per lì, avevo pensato di dichiararmi dicendole che dopo un po’ iniziavo a provare qualcosa per lei, ma che mi sono ricreduto, ma ciò mi renderebbe ancora più misero.
    Se mi può dare un suo consiglio le sarei infinitamente grato.
    Cari saluti!
    Marcus.

  2. Buongiorno, Sensei

    Giacomo è uno pseudonimo. Ho deciso di scrivere perché qui ci si confronta in modo pratico, senza fronzoli. Mi trovo in una situazione di stallo con la mia ex. è una donna con cui desidero costruire il mio futuro, non si parla di innamoramenti da ragazzini o roba di “morto un papa se ne fa un altro”. Questa persona mi ha lasciato un anno fa presa dal panico della relazione e dalla necessità di mantenersi in asse con l’università e il futuro (studia alla magistrale). La rottura le ha lasciato un vuoto che ha cercato di colmare relativamente presto con un altro uomo di cui (parole sue, confermate da amici in comune) non è innamorata. Essendosi trasferita per studio, il signor avvoltoio ha colto la palla al balzo per raggiungerla trovando lavoro nella nuova città. Presto andranno a vivere insieme. Io sento e risulto essere quella certezza da cui si ritorna quando lei crolla emotivamente. Abbiamo tutt’ora un buon rapporto, si percepisce una profonda sintonia e una buona connessione, ma ogni qual volta provo ad aprire l’argomento sul nostro legame si chiude a riccio e sparisce per un paio di settimane. Ci siamo rivisti nelle festività, il primo giorno in cui è tornata, ha chiesto lei di vedersi sostenendo che fossi l’unica persona con cui si sentiva a proprio agio nel vedersi, rispetto ad altri amici. Abbiamo passeggiato per due ore, lei era piuttosto spaventata all’idea che qualcuno ci vedesse, sebbene aveva avvisato l’attuale compagno sulla nostra uscita. Rientrati, abbiamo avuto uno scambio di messaggi in cui si è commossa e si è detta felice di avermi nella sua vita. Poi è sparita di nuovo.

    Perdona la lunghezza, la mia domanda: Il reset l’ho avviato in modo spontaneo limitando le conversazioni e ri-centrando la mia vita. In questa situazione troveresti saggio chiudere interamente le comunicazioni o qualora contatta lei rispondere educatamente, ma in modo evasivo? Nel primo caso, dovrei mostrarmi assertivo e annunciarle la mia intenzione di allontanarmi? Spero in una risposta, ai miei occhi risulta chiaro che questa ragazza mi ha molto a cuore, ma è come se non si fermasse a riflettere davvero su ciò che sta lasciando indietro e restituire valore a quello che è stato e che potrebbe essere. Ti ringrazio.

  3. Ciao Sensei

    Ho fatto un reset con una amica (friendzone decennale) dopo averci provato due volte in questi anni ma lei niente, e adesso ha mollato il suo fidanzato per andare con uno nuovo appena trovato. Lei dice che mi vede come amico

    Allora ho tagliato dicendo che queste cose che mi racconti mi fanno soffrire e ciò mi fa capire di provare per te qualcosa di più di una amicizia e quindi a queste condizioni di essere considerato come amico non è il caso di vederci più.

    Ho fatto una buona chiusura secondo te? O era meglio tenersi un po’ meno drammatici? Sono a circa una settimana ora

    1. È a causa dei tuoi modi aggressivi e della tua mentalità chiusa che rimarrai single. Puoi non concordare con quello che scrivo, ma perché devi essere così maleducata e violenta? Impara a rispettare gli altri se vuoi che gli altri (gli uomini), rispettino te.

    2. Buongiorno Sensei, grazie per la disponibilità nei commenti. Hai uno stile lucido, completo ed efficace….e ci ricordi che nella vita dobbiamo essere uomini prima di tutto. Lasciati un anno fa dopo due anni di relazione intensa ma clandestina (entrambi in fase di separazione) dopo un mese mi ricontatta pensando mi rivedessi con un altra. Le dico soltanto in amicizia e come sempre che tengo a rapporti di valore. Continuiamo a scriverci e mi dice che ci eravamo lasciati perché io troppo assillante, io le dico che credo nelle storie vere e la nostra l’ho sempre vista così e ci credo ancora, che noi non possiamo essere amici soltanto. Va avanti con tira e molla, a marzo le scrivo dicendole che ero stato assillante e capivo che lei mi aveva amato davvero, che alla base c’è un valore molto forte lasciandole intendere che voglio qualcosa oltre l’amicizia e sento lo stesso per lei.….. usciamo. In ‘amicizia’ e la bacio…..intenso, prolungato, perché il suo linguaggio non verbale era chiaro. C rivediamo altre due volte in una settimana e ci baciamo ancora, poi mi dice che non doveva succedere e che non dobbiamo vederci più. La reinvito e mi dà un no secco, io resto leggero ma assertivo. Scompare. Scompaio. Mi fa orbiting per due mesi sui social, con cuori etc. Le dico che accetto la sua decisione ormai. Una sua amica mi confida che lei ha pensato non la stimassi e mi blocca presa da rabbia e rancore, un mese fa. Vado dove lavora, le dico che la stimo, che resta un ricordo positivo e ho fiducia nei sentimenti che ci hanno unito, proponendole di lasciar perdere discussioni e che tengo a restare in buoni rapporti. Lei niente, ha anche iniziato a frequentare un altro durante il mio allontanamento, anzi, mi sembra voglia fare velocemente con questo. Ora, reset? Situazione risolvibile? Grazie, seguo i tuoi articoli con interesse, complimenti, Francesco.

      1. Ho il dubbio che tu mi abbia già scritto… In ogni caso, una situazione così pesante non porta, a mio parere, da nessuna parte. Hai fatto di tutto, direi troppo, forse è il momento che la lasci andare e impari dai tuoi errori, in primis l’essere assillante.

    3. Ciao Sensei, cerco di sintetizzare. Mi piace un’amica che conosco da tempo e che un anno fa si è lasciata con il ragazzo. Viviamo a distanza e negli ultimi anni ci siamo visti solo una volta, mantenendo i contatti sui social e interagendo molto anche se lei non mi parla tanto del suo privato. Cmq mi aveva detto che aveva voglia di vedermi con un certo interesse poi per varie vicissitudini tra cui il covid non siamo riusciti a incontrarci. Ora è passato del tempo e ai miei tentativi di riprendere il discorso sta sul vago. Non nega la possibilità di vederci ma non è più propositiva …dai social ho intuito che nel frattempo si è inserita un’altra persona che evidentemente ci sta provando e con la quale andrà pure in vacanza…forse non in maniera esclusiva ma in compagnia…poco cambia. Io le sono sempre stato vicino in un periodo per lei difficile, lei credo si sia accorta che ho una cotta e forse se ne è aprofittata per ricevere validazione da alcuni miei atteggiamenti errati che la fanno sentire speciale, importante ecc…A questo punto essendoci di mezzo un rivale, tu dici che un reset potrebbe comunque rimescolare le carte? Grazie.

      1. Se ti sfrutta per avere attenzioni, non capisco perché ci perdi tempo. Un reset ha senso se vedi e incontri quella persona, in quel caso il suo effetto è molto forte. Nel tuo caso significa solo smettere di sentirla via telefono… non si seduce così.

    4. Ciao Sensei,
      Ti stimo tantissimo in quanto un po’ di anni mi avevi aiutato con una ragazza “difficile” che poi, grazie a te, ero riuscito a conquistare e stare insieme 5 anni finche avevamo deciso di comune accordo di lasciarci rimandando in ottimi rapporti.

      Tuttavia, ora come ora ce un’altra ragazza che mi fa impazzire. L’ho conosciuta poco più di 3 mesi fa, è fidanzata da quasi un anno, ma tipo a giugno avevano una crisi abbastanza forte. senza sapere di questa loro crisi, mi ero messo a corteggiarla anche un po per scherzo, l’avevo presa come una sfida. ti posso dire solamente che, rileggendo alcuni tuoi articoli, ho capito di aver fatto tutti gli errori possibili e immaginabili. praticamente sono il suo “orsetto del cuore”, perché sono sempre stato lì ad ascoltarla, a capirla, a confortarla per tutto il periodo che erano in crisi. gran bella fregatura, perché da poco a questa parte si sono riavvicinati, ma lei dice che non vuole perdere me, che non sa cosa fare, che solo al pensiero di non vedermi e sentirmi più come prima l’ammazzerebbe e bla bla.. il punto è che noi per 4 giorni alla settimana lavoriamo insieme. il flirt c’è stato, il contatto fisico anche, tra abbracci, carezze, tenersi per mano, e stare appiccicati. il bacio no purtroppo. tendeva sempre a sfuggire quando mi avvicinavo con il mio viso verso il suo. L’avevo assicurata che non l’avrei mai baciata(con un mezzo sorriso) ma lei continuava a sfuggire. non avevo intenzione di baciarla perché non c’erano i
      presupposti, e non mi andava di passare per un morto di figa.

      L’altra sera parlando avevo capito che si era avvicinato al suo attuale lui parecchio nonostante lei dice che non si sente la sua ragazza ma che è comunque coinvolta emotivamente.

      Ora la mia domanda è: dopo tutti gli errori che ho fatto, dopo che lei si è riavvicinata al suo lui, ma dice che non si sente la sua ragazza, e si lamenta con me di quanto sia stronzo con lei ogni tanto, io ora dovrei fare un bel reset? Perché piu di qualche volta è venuto fuori il discorso staccarci perché non ha senso, ma ogni volta ci avvicinavamo perché lei stava male, ma ora sa che dovremo staccarci. Oppure é meglio lasciarla perdere e non perdere più tempo con lei?
      grazie in anticipo.

      1. Cosa fare lo devi decidere tu, nel tuo caso un reset ben fatto potrebbe darti qualche possibilità in più. Ovviamente c’è il rischio che lei finisca nelle braccia del tipo, ma se non modifichi la situazione rischi di farti davvero troppo male, o di perdere tanto tempo.

      1. Credo sia il caso di parlarci per capire le cause del suo allontanamento e cosa vuoi TU da lei. Dare una risposta così in un commento non è possibile. A mio avviso meglio darle spazio per farla calmare.

    5. Ciao Sensei
      averi bisogno di un tuo autorevole parere per cortesia….mi sono lasciato con la mia ragazza, abbiamo deciso però di incontrarci per chiarire e parlarci di persona
      Si siamo sentiti con dei msg per trovarci al che lei se ne esce con una frase del tipo “Se non stiamo più insieme, se è quasi impossibile essere amici…cosa vorresti da me?”
      io le ho risposto che in questo momento non riesco nè posso fare programmi su di noi, che vorrei solo incontrarla per parlare con lei e spero possa succedere qualcosa…..poi le ho chiesto lei cosa vorrebbe da me e lei mi ha risposto che non è nella posizione di potermi chiedere nulla…Sta cercando di dirmi che potrebbe esserci una terza via? o che è meglio fermarsi e accettare la fine? Tu cosa ne pensi?
      Ciao e grazie

    6. D’accordo, adesso finiti i convenevoli puoi rispondermi?
      Non volevo aggirare la regola, solo non capivo perché a fronte di commenti chilometrici proprio a me veniva detto che il post era troppo lungo. Ho pensato ad un problema di interazione tra il sito e il mio IP, io non vivo in Italia.

    7. Pagina quattro…
      Ora sono arrivato alla tua pagina e l’ho trovata interessante perché ricalca in massima parte quello che gli amici mi dicono da tempo: smetti di fare lo zerbino, se vuoi riconquistala devi darci un taglio.
      Facile? Nemmeno tanto, primo perché il taglio fisico c’è già, io sto a 9500 km da lei, secondo perché perderla del tutto sarebbe facilissimo, basta che cambi telefono e io sarei perso. Conosco dove abita, conosco i genitori e pure 4 delle sue 5 sorelle e pure il fratellino, ma insomma è pur sempre la sua famiglia e non la mia e potrebbe essere un dramma fare tutta sta fatica per nulla.
      Accetto consigli!

      1. Ma se ho messo un limite al numero di parole, credi che basti fare più commenti per aggirare la regola e avere una risposta?

    8. Mi fai capire perché altri scrivono poemi e a me dice che il mio messaggio è troppo lungo?

      Parte terza:

      Intanto diciamo che ho fatto. Ho chiesto l’amicizia ai suoi amici (su facebook, su instagram, su linkedin), ovunque li ho trovati ho saggiato la strada, ovviamente mi hanno messo alla porta. Ma lei è rimasta in contatto con me su whatsapp, quindi un legame piccolo c’è ancora.
      Non è sufficiente, perché se prima o almeno all’inizio c’era un dialogo ora non c’è più, significa che io sono andato troppo oltre senza rispettare determinati vincoli – non paesaggistici ovviamente – dettati in parte dalla sua cultura, dalla religione, dalla famiglia che pur essendo di larghissime vedute è pur sempre una famiglia di religione mussulmana quindi con determinati canoni da rispettare. continua…

    9. Io stavo in Egitto per lavoro, lei era la mia segretaria, non l’avevo scelta io, me l’hanno assegnata. All’inizio l’ho sempre vista sempre e solo con la mascherina, due occhi grandi e stupendi che mi hanno fatto innamorare (è normale innamorarsi della segretaria no?) poi col tempo l’ho conosciuta meglio ed ho imparato ad apprezzarla anche per le altre sue doti. C’è un legame affettivo, c’era e c’è ancora anche se io sono rientrato a Washington, ma il vero problema sono le zerbinate commesse da me in modo completamente sbagliato che l’hanno portata a ignorarmi in parte. L’idea strampalata che io potessi essere irresistibile si è ammuffita. Quindi che fare?

    10. Ciao Sensei, la mia storia è, diciamo, leggermente più complicata.
      intanto io sono un uomo maturo, lei invece non è poi così giovane, ha 34 anni, ha vissuto alcune esperienze che le hanno lasciato un’immagine negativa degli uomini, in aggiunta c’è la religione diversa (lei è mussulmana), aggiungiamo pure le distanze, lei vive al Cairo e io in USA, e di errori ne ho fatti una marea, complice anche una cotta tremenda che mi ha preso tra capo e collo.
      Allora che è successo?

    11. Ciao Sensei. Spero che tu vada bene! Volevo sapere cosa ne pensi della mia esperienza.
      Sono un ragazzo di 21 anni. Praticamente non ho alcuna esperienza in amore. Solo storie di una notte o cotte estive. Ma da un mese e mezzo a questa parte ho conosciuto una ragazza fantastica. La ragazza ideale per me. L’ho conosciuta in un gioco sulla Play. E’ una ragazza particolare : a causa del suo passato doloroso e le incertezze che le hanno infuso le sue “amiche” tende ad prediligere le amicizie con ragazzi anziché con le ragazze. Le considera molto noiose, tossiche e false. Ha poche amiche. 2 se non erro. Le sue vere amiche d’infanzia. Ad ogni modo mi piacque la sua maniera di esprimersi, di parlare. Anche lei vide in me una persona interessante a suo dire. Parlavamo ogni giorno che potevamo, di ogni argomento e delle nostre esperienze in tanti ambiti, anche per ore. La rincuoravo e la sostenevo emotivamente visto che avevamo molti punti in comune nel nostro passato. Perfino durante questo Capodanno dove è rimasta sola sono stato li per lei. Ero disposto ad imparare da lei. La ascoltavo per ore, lei anche. Man mano che i giorni e le settimane passavano sentivo qualcosa dentro me. Era il desiderio d’amore. La ragazza in questione ha avuto degli ex. L’hanno lasciata e tradita. Purtroppo, tra l’anno 2019/2020 ha avuto avuto anche dei lutti. E con la separazione con il suo ultimo ragazzo si era chiusa in se stessa. Nel frattempo ho avuto la possibilità di conoscere suo padre. Una persona meravigliosa. Suo padre si é lasciato con sua madre da parecchio tempo a questa parte. Vivendo insieme é molto legata a lui. Tornando a noi, premetto che non l’ho mai incontrata di persona. Abito molto lontano da lei (attualmente sto in Francia per degli studi universitari) e la situazione attuale (quarantena e Covid) non aiutano nemmeno. Avevo intenzione dichiararmi davanti a lei, un giorno, ma non ce l’ho fatta ad aspettare. L’ho chiamata per dichiararmi. All’inizio era sorpresa. Dopo essermi dichiarato è rimasta molto colpita e sorpresa. Non se l’aspettava ecco. Purtroppo penso che non sia stata una buona idea. Alla fine mi ha risposto dicendomi che a causa dei dolori del suo passato e del cambiamento radicale che ha scelto di fare non vuole intraprendere nessuna relazione. Di non voler andare oltre l’amicizia. E’ fermamente convinta della propria idea. Per farti capire mi ha detto che nemmeno se, l’indomani, l’uomo ideale si presentasse davanti a lei gli darebbe una possibilità. Mi ha detto che ha bisogno di tempo per se stessa. Ha bisogno di comprendere meglio se stessa prima di comprendere gli altri. Io da bravo zerbino le ho detto che sono disposto a venirle incontro per vederla e per sostenerla. L’HO IMPLORATA di darmi una chance. Mi rispose che non se la sentiva di dare false speranze sia per non illudere me che lei. Sono contento che sia sincera con se stessa ma per come la vedo io quelle ferite del passato non la stanno aiutando a riflettere e ad agire. Cosa potrei fare secondo te? Sto optando per il reset da qualche giorno fino ad almeno 3 o 4 settimane per vedere se riesco a migliorare sul mio modo di ragionare e vedere se la mia assenza possa suscitare qualcosa in lei visto che ero diventato una delle persone più importanti di quel periodo. Ti prego dammi qualche consiglio su come agire.

      1. Ma perché fate cose a caso? Ma che senso ha fare un Reset con una ragazza che non hai mai visto dal vivo? Purtroppo leggete gli articoli e prendete solo quello che volete senza comprenderne il vero significato, che non è farla innamorare perché non ci sei più, ma spingere lei a riflettere e a te (oltre che a riflettere), anche a migliorare. Ma ci deve essere alla base un minimo di rapporto vero, in più scomparire dopo esserti dichiarato (che dico sempre essere un errore…), sparisci neanche fossi un bimbo offeso. Per me la situazione non va gestita così, ma continuando a sentirla per poi incontrarvi e sedurla. Tu l’hai sedotta?

    12. Ciao Sensei,
      Innanzitutto volevo farti i complimenti per il tuo blog, l’ho trovato sin da subito interessante!
      Ti scrivo perché sto vivendo una situazione abbastanza ambigua con una ragazza.
      Premetto che questa la conobbi 8 anni fa all’università e successe quello che successe. Non so per quale motivo, ma quest’estate, prima del lockdown attuale, la aggiunsi su Instagram e le riscrissi (dopo 8 anni!). Comunque riusciamo a beccarci ad ottobre (siamo in due città diverse), ma anche durante il lockdown (ha rischiato di prendere addirittura una multa per venirmi a trovare). Poi ci siamo rivisti due settimane fa e siamo stati divinamente bene. Lei lavora moltissimo ed è sempre super impegnata (8 giorni fa le scrissi che volevo chiamarla e mi rispose la sera dopo), ma questo non è un problema : all’inizio mi scriveva spesso perché facevo comunque sempre il primo passo io: davo un po’ la legna al fuoco però poi anche lei prendeva iniziativa. Tanta dolcezza nei messaggi. Più volte, quando stavamo insieme mi ha ripetuto che è molto gelosa della sua indipendenza (così gelosa che è entrata in crisi perché abbiamo passato due giornate in pieno lockdown come se fossimo una coppia..ma era uno suo pensiero fuggevole che le è passato subito). Ha messo subito le cose in chiaro dicendo che è una ragazza “lenta” per instaurare le relazioni (soliti discorsi) e che vedendoci ogni tanto in questo modo, può “permettersi” di perdere la testa per qualcuno (ha implicitamente fatto capire questo).
      Vabbe, comunque ci sentivamo per telefono ogni tanto solo che ora come ora è successa una cosa assai ambigua: due settimane fa ci siamo visti poi sono ritornato nella città in cui vivo. Le scrivo per dirle di essere arrivato sano e salvo nella mia città, poi non risponde (e ci sta, nulla di male) . La ricontatto dopo 4 giorni e mi risponde così, molto simpaticamente ma allo stesso tempo sintetica come se quel momento di intimità fosse scomparso. Premetto che sto vivendo una situazione lavorativa assai stressante quindi non vorrei che nei vocali che le ho mandato quei giorni si sentiva l’ansia da lavoro e l’ansia per non averla sentita! Dopo che mi risponde al messaggio le propongo a mezzanotte di chiamarla, ma mi risponde il giorno dopo, la sera, dicendomi che era impegnata a lavoro (sta ragazza ha tempi di risposta molto lenti), al che le dico che non c’è problema e le mando un vocale simpatico dicendo che ho litigato al lavoro con un capo.. La conversazione finisce in ironia e sorrisi. Dopo questa conversazione scompare e non la sento da 8 giorni. Non vorrei che abbia percepito la mia ansia dovuta alla situazione attuale lavorativa.. Comunque ho la paranoia che questa cosa abbia influito perché all’inizio della frequentazione (chiamiamola così) essendo stato io più leggero avevo come l’impressione che mi scrivesse per questo.. Ora niente, sparita, che faccio Reset? Sarei capace senza problemi. Ps. Purtroppo sono un ragazzo abbastanza ansioso e non vorrei abbia percepito questo ultimamente. Grazie in anticipo Sensei

      1. La tua ansia si sente già dalle parole che scrivi e, visto come sei, vivere una situazione a distanza non aiuta per nulla. anche una persona meno ansiosa faticherebbe. A mio avviso, per quanto posso capire da un commento, seguirei due vie: una per imparare a gestire meglio l’ansia e la seconda per vivere meglio il rapporto con lei. Se l’hai terrorizzata, un reset subito così potrebbe solo aggiungere malumore. Sono passati 8 giorni senza sentirvi, mandale un vocale in cui le spieghi, con calma, quanto ti è accaduto. Lei non ti crederà al 100%, poi aspetterai che lei si faccia sentire.

    13. buongiorno
      ho conosciuta una ragazza con cui sono uscito due volte a inizio novembre, … in tutte le volte lei é sta molto aperta a parlare, e io la ascoltavo e intervenivo ogni tanto … ce stato anche feeling fisico leggero, non passionale… dopo l’inizio del lockdown, non ci siamo più visti ovviamente… io le ho telefonata parecchio volte ogni 1-2 giorni, e dopo la quarta che la chiamavo, ho preso una pausa di una settimana perché ogni volta che la chiamavo mi rispondeva subito, ma la chiamata non durava più di 2 minuti che lei tendeva a chiudere la conversazione… dopo la pausa le scrivo un messaggio spiegando francamente senza rancore o polemica, il motivo per cui non l’avevo chiamata più, e lei sentita chiamata in causa mi dice che io non rispondevo esattamente alle domande che mi faceva nei messaggi (ci sarà stata due tre domande vaghe che non ho risposto) … di seguito le scrissi un altro messaggio, facendola capire che, se lei mi risponde al telefono solo per educazione, avrei preferito farne a meno, e puntualizzando che ho seri intenzioni ad approfondire i nostri rapporti… … … ora l’ultima volta che l’ho chiamata qualche giorno fa mi sono presa io la sbriga di non prolungare la chiamata, e quando ci salutammo lei mi dice “metti giù prima te!” … … ora sono incerto, ovvero non capisco se é interessata a me o no, (preciso che lei non mi ha mai chiamato, e ha preso l’iniziativa di mandarmi messaggio solo una volta) … forse é più saggio resetare per qualche settimana?, approfittando anche del lockdown, … oppure tenerla in contatto ogni tanto?
      …in caso di reset, se lei mi cerca, le rispondo?

      grazie di cuore
      cordiali saluti

      1. Il problema è che vuoi tutte le risposte e subito, da me ma soprattutto da lei. Come ho scritto in altri articoli usare la logica e tentare di capire come fai tu, in seduzione, è sbagliato. Sei risultato pesante, anche se credi di averle solo fatto delle semplici domande. Aggiungi che in due uscite non è accaduto nulla di particolare. Il punto non è se fare una chiamata/messaggio o farla aspettare 4 o 5 giorni, il punto è che il tuo atteggiamento l’ha allontanata. Quindi non ti basta una risposta banale, ti serve migliorare e acquisire più sicurezza in te stesso (dal tuo commento, e mi baso solo su quello sia chiaro, non sembri molto sicuro con le ragazze).

    14. Ciao Sensei,
      Ho una situazione piuttosto complessa su cui vorrei un tuo parere:
      Sono cotto marcio di una ragazza conosciuta 1 anno fa, cugina del mio migliore amico. Le sto molto simpatico, ci prendiamo spesso in giro con ironia, parliamo del più e del meno. Ma a lei al tempo piaceva mio fratello, quindi l’ho messa in standby (di solito non ho problemi a competere con mio fratello, ma avevo saputo in anticipo che a lei interessava lui e lui ne aveva particolarmente bisogno in quel periodo della sua vita). Da gennaio a marzo si frequentano (si sentivano, qualche bacetto, poi lui è sparito perchè annoiato e perchè un’altra glielo ciucciava senza troppe pretese).
      Dopo la quarantena vengo invitato sulla sua barca da suo cugino, cosa che vedo come una grande occasione per provarci. Salvo arrivare in barca e scoprire che lei si sta frequentando con nientemeno che l’ex della mia ex (dopo me), e che anche lui verrà in barca.
      In una situazione del genere, vedendo le chance molto molto ridotte, sono praticamente entrato in modalità amico. Una sera lei inizia a farmi domande su una presa in giro che le avevo fatto, e tira fuori il discorso su mio fratello, chiedendomi chiarimenti, come mai fosse finita ecc. Al che io le dico che andrebbe contro i miei interessi, dichiarandomi apertamente, ma al tempo stesso rispondo e porto avanti il discorso su mio fratello. I giorni successivi siamo stati più volte in discoteca e lei è sempre venuta a cercarmi per ballare, ignorando il tizio che frequentava (o usandomi come esca?), facendosi baciare sulla guancia, sul collo, abbracciandomi ecc. Non mi sono spinto oltre per ovvi motivi.
      Qualche giorno fuori io come un deficiente ritiro fuori il discorso sul fatto che mi piacesse e lei mi dice che essendo stata con mio fratello non si può fare.
      Passano i mesi, smette di frequentare il tizio a settembre e a ottobre, per vari weekend di fila vado a trovare suo cugino come scusa per vedere lei. Giornate piacevoli, solita simpatia, solite prese in giro, forse qualche calata di stile da parte mia. L’ultima sera prima di partire, solito coglione quale sono ritiro fuori il discorso e passiamo ben 3 ore a parlarne, con lei che ovviamente continua a sostenere che il problema di aver frequentato mio fratello sia insormontabile. 2 giorni dopo mi scrive scusandosi dicendo che le dispiace molto che la sua apertura nei miei confronti sia stata vista come allusiva, che mi stima, mi reputa amico e mi vuole bene e spera di risolvere l’impaccio. Le scrivo ovviamente da sottone che non è colpa sua e sono io che mi sono fatto i viaggi mentali. Andiamo avanti a parlare e risalta fuori il discorso del fratello, io insisto che non sia un problema, lei insiste di si, io finisco dicendo che è meglio se tagliamo i ponti perchè non posso stare male ogni volta che la sento o vedo.
      Successivamente vengo a sapere da suo cugino che lei non è interessata e mi vede come un amico, e che la questione del fratello è una mezza scusa.
      Secondo te devo lasciare perdere o c’è qualche speranza, magari dopo un bel Reset?
      La questione del fratello è solo una scusa o magari uno dei motivi oltre al disinteresse? E per una donna è veramente così insormontabile?
      Grazie!

      1. Hai commesso una marea di errori, il più grave è tentare di convincerla con la logica! Non è possibile farlo, vuoi forse spiegarle ancora perché dovete stare insieme? Ti rendi conto da solo quanto sia – mi dispiace usare termini forti – patetico? Se tu l’avessi solo sedotta, evitando di fare l’amico, forse qualche possibilità l’avresti avuta, di certo la cosa di tuo fratello è solo una scusa perché proprio non ti vuole. Un reset avrebbe un senso se tu l’avessi sedotta, o se vi sentiste spesso, così non so quanto possa avere effetto. Credo che sia meglio, nel tuo caso specifico, rischiare seducendola. Quindi basta chiacchiere, più contatto fisico e flirt.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *