Vai al contenuto

Insistere con una ragazza, quando si può fare

Insistere con una ragazza, in linea di principio, per sedurla, è secondo me quasi sempre sbagliato. C’è soltanto un caso in cui è necessario essere un po’ più “presente“, ma lo vedremo in seguito.

Esagerare non porta mai nulla di buono in seduzione, come i gesti eclatanti da film che spaventano e basta l’altra persona.

Per farti capire prova a immaginare un calciatore sul punto di battere un rigore e mettiamolo in due possibili scenari:

  1. Si trova sul 5-0 (a favore o contro poco importa) e quindi un errore non causerebbe nessun danno.
  2. Stanno 0-0, finale di Coppa del Mondo al 90′.

Come è chiaro la pressione e le aspettative giocano un ruolo chiave per il calciatore. Se tu le metti pressione e insisti troppo, rischi che lei si senta come nel secondo caso. Il rischio è che potrebbe prendere una decisione sotto pressione, commettendo degli errori.

Mettila nella condizione migliore

Esagerare porta sempre (o quasi) la persona che abbiamo di fronte a mettersi sulla difensiva o a scappare. Non dirà quello che pensa in modo chiaro e diretto, le donne meno che mai, fin quando non verrà portata all’esasperazione.

Tu, all’inizio, sarai confuso proprio da un atteggiamento che ti sembrerà poco chiaro.

Perché non mi dice di no, o che non vuole uscire con me anziché buttare lì solo scuse?

Questo è un dubbio che magari ti sarai posto dopo averla invitata a cena, per ricevere una mezza risposta poco chiara. Allora avrai pensato che è una:

Ciò ti avrà spinto a “non volerti arrendere” e avrai continuato a insistere e insistere e insistere.

Risultato?

L’hai portata all’esasperazione, tu ormai per lei non sei altro che un pensiero fastidioso, pressante e noioso che vuole solo allontanare dalla sua vita. Lei non si fa sentire e tu, anziché lasciarle spazio, continui a riempirla di messaggi, telefonate o magari regali.

Da subito, come hai letto, ho voluto mettere in chiaro quanto sia sbagliato insistere con le ragazze, specialmente se si sono dimostrate sia con in fatti che a parole non interessate a te.

Il problema è che tu non vuoi vedere la realtà. Infatti gli articoli che vanno per la maggiore sono proprio quelli sul capire se piaci a una ragazza e come farle cambiare idea. Perché quasi tutti credono che lei sia, in fondo, interessata.

La frase tipica è che si tratta di una ragazza:

  • Timida.
  • Particolare.
  • Ha un carattere forte.
  • Orgogliosa.
  • Strana.
  • Stronza.
  • Estroversa.
  • Introversa

… e così a continuare con una miriade di inutili cazzate che servono solo a farti credere che lei ci starebbe se non fosse per?

Per te il problema è di certo qualcosa di poco conto, un granello nell’ingranaggio del vostro grande amore. Per ora non si risolve, ma grazie ai consigli di qualche fottuto guru della seduzione riuscirai a togliere.

Insistere con una ragazza: lei ti vuole, ma ancora non lo sa

Ecco il punto, quindi!

Sei a pochi centimetri dal conquistarla, per questo ti ha detto di NO tante volte, in fondo ha un sacco di casini:

  • lo studio,
  • il lavoro
  • e i problemi con l’ex che LEI non ama più
  • e tutta una serie cose importantissime e inderogabili cose da fare.

Notizia dell’ultim’ora: se una ragazza ti vuole non gliene frega una emerita minchia di nulla e nessuno. Lei ti viene a prendere sotto casa per scopare fin quando non urli in aramaico il suo nome! Chiaro?

Quindi insistere con una ragazza è una gigantesca stupidaggine. Sei tu che ti vuoi illudere e hai paura di andare avanti e di accettare un fatto che è nell’ordine delle cose: non le piaci. Potresti provare a frozare, ma questo potrebbe non bastare.

A me è capitato e capiterà altre migliaia di volte di non piacere a una ragazza che mi interessa, e quindi? La tua bassa autostima è il problema che ti spinge a credere che esista solo lei. Non è così.

Se non va, non va

E se tra di voi non è scoccata la scintilla fattene una dannata ragione. Sicuramente non è il tuo caso ma la cultura idiota del “non mollare mai” e di “non arrendersi” che migliaia di voi palesa su questo sito è una cazzata!

Scade spesso in comportamenti sbagliati, illegali e purtroppo anche violenti trasformando un interesse in una ossessione malsana.

Impara che fermarsi non è arrendersi, ma comprendere che alcune cose non sono controllabili.

Non si può far innamorare una persona con metodi e strategie, o capita o non capita e qualunque cosa tu dica o faccia non le farà MAI cambiare idea. L’amore è un mistero e chi ti dice che ha il metodo, le formule o altro sbaglia. Il mal d’amore è una malattia bastarda e dolorosa che tocca a tutti nella vita.

Puoi conquistare una ragazza se lei, di base, potrebbe avere un minimo interesse e anche se tu dovessi fare tutto alla perfezione seducendola da gran maestro il risultato potrebbe essere un due di picche!

Accettare la sconfitta è la base per essere un vero maschio alfa.

Insistere con una ragazza: quando un NO è un NO

insistere con una ragazza difficileInsistere con una ragazza, in linea di principio, per sedurla, è secondo me quasi sempre sbagliato. C’è soltanto un caso in cui è necessario essere un po’ più “presente“, ma lo vedremo in seguito.

Da subito, come hai letto, ho voluto mettere in chiaro quanto sia sbagliato insistere con una ragazza, specialmente se si sono dimostrate sia con in fatti che a parole non interessate a te.

Il problema è che tu non vuoi vedere la realtà. Infatti gli articoli che vanno per la maggiore sono proprio quelli sul capire se piaci a una ragazza e come farle cambiare idea. Perché quasi tutti credono che lei sia, in fondo, interessata. Ma se ti ha rifiutato, una ragione ci sarà!

La frase tipica è che si tratta di una ragazza:

  • Timida.
  • Particolare.
  • Ha un carattere forte.
  • Strana.
  • Estroversa.
  • Introversa

… e così a continuare con una miriade di inutili balle che servono solo a farti credere che lei ci starebbe se non fosse per

Per? Per te il problema è di certo qualcosa di poco conto, un granello nell’ingranaggio del vostro grande amore che per ora non si risolve ma che grazie ai consigli di qualche fottuto guru della seduzione riuscirai a togliere.

Insistere con una ragazza: l’unico caso in cui si può fare

Come ho detto all’inizio dell’articolo c’è un unico caso, a mio avviso, in cui insistere con una ragazza potrebbe anche avere un senso.

Fermo restando che devi essere rispettoso e capire che se lei vuole che tu smetta devi farlo all’istante.

Il caso è quando tra voi due c’è un sentimento: che sia una storia passata importante, un flirt già consumato oppure se lei ti ha detto di provare qualcosa per te.

In quel caso puoi insistere perché credi che il vostro sia un sentimento che merita almeno una possibilità. Non è di certo l’unico metodo, ma a volte lei potrebbe avere bisogno solo che tu le dimostri quanto tieni a lei.

Sono casi rari, quasi mai si verificano perché se lei prova qualcosa per te la situazione si evolverà, proverà lei stessa a farla funzionare. Non sono regole inderogabili ma solo linee di principio che devi prendere in considerazione.

Qualsiasi possa essere la tua scelta ricorda sempre:

  • Rispetto.
  • Leggerezza.
  • Gentilezza.
  • Educazione.

Devi rispettare lei ma soprattutto te stesso, farlo ti farà agire in modo sano anche nei suoi confronti perché se ti “inzerbinisci” e la martelli con le tue lagne la farai stare male e basta.

Un NO è un NO.

Le donne difficili sono esattamente le stesse donne di altre. Semplicemente non si innamorano immediatamente. Ma non preoccuparti, è risolvibile.

Per compiacere una donna difficile, devi diventare un tale uomo che la interesserà. Vale la pena notare che può volerci molto tempo per conquistare una ragazza del genere.

Spesso i ragazzi non lo sopportano e nel processo dei loro cambiamenti, trovano altre donne che sono “10 volte migliori e a cui piacciono come sono”.

Molti uomini si fermano qui

In ogni caso, ti sentirai un vincitore quando una ragazza del genere ti sceglie.

La prima cosa che devi capire è perché si comportano così? Per quale scopo?

E cosa vogliono dalle relazioni? Per trovare le risposte alle tue domande, dovresti sapere che tutte le donne difficili sono convenzionalmente divise in tre categorie:

  1. Donne di rigida educazione.

Fin dalla prima infanzia, gli è stato insegnato come comportarsi con gli uomini. Vengono spiegati cosa è permesso nella comunicazione con loro e cosa no. La loro educazione vieta persino loro di entrare in relazioni sessuali prima di un matrimonio.

Se un giovane non ha intenzione di creare una famiglia con una ragazza del genere, allora il senso di perdere tempo con il corteggiamento è perso.

Ma se un ragazzo decide chiaramente di attirare l’attenzione della donna, allora è più probabile che riceverà rispetto, cura e forse anche felicità in amore e sesso. E questo è un grande vantaggio in una relazione.

Fortunatamente, questa è la ragione più comune per cui una ragazza è difficile.

Quindi, devi solo dimostrare che è la persona più importante per te e che sarà conquistata.

  1. Le donne che hanno uno status elevato nella società.

Possono facilmente vivere senza un partner in quanto sono in grado di guadagnare soldi da soli, avere una propria attività e guidare auto costose.

Questo è uno dei segni di una donna difficile. Molto spesso gli uomini stabiliscono un obiettivo: conquistare una tale regina.

Qui, è importante pensare a cosa ti darà una connessione con lei e cosa devi sacrificare per quello. È il desiderio di vantarsi con gli amici o il corteggiamento per le relazioni a lungo termine?

  1. Un altro tipo di ragazze difficili sono le ragazze con problemi sessuali.

Rifiutano il sesso e lo considerano un’occupazione sporca.

Qualsiasi discorso su tali argomenti è percepito con ostilità. Una donna semplicemente non eccita e il sesso non le porta alcun piacere.

Se qualcuno ha bisogno di un partner anti-sessuale, che ha bisogno dell’aiuto di un sessuologo o psicologo professionista, è una questione personale per tutti.

Ma di regola, queste donne perdono rapidamente ogni interesse per le comunicazioni di breve durata. Sarebbe giusto notare che ci sono problemi di natura sessuale nelle ragazze di alto rango.

Succede che i loro fallimenti nella comunicazione con gli uomini compensino guadagnando e spendendo denaro.

Segni di una donna difficile e come sedurre una donna difficile

Non è difficile interessare una ragazza se si conosce l’approccio con loro e si ha sufficiente fiducia in se stessi. Ma è molto più difficile interessare una ragazza difficile.

E per non rovinare tutto, è necessario ricordare i principi di base che saranno utili a qualsiasi ragazzo.

Determina se è davvero difficile Accade anche che una ragazza stia solo giocando difficile perché sa che queste donne sono più potenti di quelle che sono pronte per tutto in una volta.

Di solito, questo gioco non è difficile da notare: una ragazza cerca di sembrare inavvicinabile, ma non appena l’attenzione del ragazzo si indebolisce, sta già cercando di stabilire un contatto.

17 commenti su “Insistere con una ragazza, quando si può fare”

  1. Ciao volevo un opinione su una conoscenza nata mesi fa con una donna molto affascinante di 46 anni separata da tempo ma impegnata comunque in una relazione recente con una persona che però a suo dire non la convince seppur c è un grande affetto reciproco. Ciò in cui è stata chiara è nel dirmi fin da subito di questa relazione e della difficoltà nel portarla avanti ed eventualmente nel concluderla. Ha aggiunto che si sente trascurata e manipolata perfino…ma nonostante questo per ora non se la sentiva di approfondire nessun altra conoscenza vista la sua serietà ed onestà nonostante le avesse fatto molto piacere il mio interesse anzi sottolineando che se era sola non avrebbe esitato per nulla. Da parte mia ho avuto la percezione di essere capitato al momento giusto (altrimenti non avrebbe accennato alle difficoltà o no?)e ho quindi insistito nello scambiarci i numeri di tel. Dopo un po’ di resistenza iniziale abbiamo iniziato a scriverci ma a differenza di quelle poche volte in cui parliamo noto che scrivendo rimane molto più prudente anzi è netta nell’ affermare che non è il momento di andare oltre finché non ha risolto queste due situazioni, che lo dovrà fare presto ecc ecc..chattando quel poco ho poi avuto la possibilità di farmi conoscere meglio di sottolineare le mie intenzioni serie e tutto quanto possa servire a farla fidare ma scrivendo rimane molto fredda. L’opposto quando l’ ultima volta che abbiamo parlato in cui si vede chiaro che le fa enormemente piacere avvicinarsi discutere sorridere e scherzare. Il punto è: insistere ancora un po’ rischiando di rovinare tutto o lasciar perdere?? Cioè non farsi ne più vedere né scrivere in modo che possa tranquillamente risolvere (se davvero ci riesce) la sua situazione?..col rischio anche qui che poi allontanandosi si rischia di perdere contatto definitivamente??
    Lo so..se ad una donna interessi è lei che cerca e lo fa capire ma questa essendo impegnata lei è una situazione particolare..o no? Che fare?

    1. Tu quanti anni hai?
      E cosa intendi che lei può fidarsi di te?
      Lei non vuole stare nemmeno un’ora single. Se un giorno si lascierà con quello, il giorno dopo starà con te: ti piace la cosa?

    2. Grazie frankius per la risposta. Si ho poco più della sua età ma non è quello. Non credo che funzioni proprio come dici cioè si lascerà poi starà con me…seppur lo spero.Le cose non avvengono in modo così razionale e penso che questo possa avvenire solo se non si perde totalmente il contatto ed è quello che ho chiesto. Ma lei non vuole distrazioni durante questa fase così delicata quindi sono costretto a stare lontano. Poi però come detto non è che arriva un giorno in cui lei è libera (ed è tutto da vedere se questo accade veramente) e mi cerchi come io sono lì disponibile ad attenderla. Le cose capitano quando devono secondo me..rimandarle razionalmente in amore non penso che funzioni. Comunque staremo a vedere.

  2. Ciao Sensei, ho conosciuto su un’app di incontri “seria” (non come Tinder e affini) una ragazza italiana di qualche anno più vecchia di me, molto in gamba e con una brillante carriera all’estero. Ho risposto con una battuta simpatica a una domanda “rompighiaccio” nel suo profilo tipica dell’app.
    Non riesco, però, a capire se sia (almeno un po) interessata a me per via dei suoi comportamenti ambigui che, con tutte le altre ragazze che ho avuto a che fare, normalmente mi farebbero pensare che non sia minimamente interessata.
    All’inizio sembrava aver gradito il fatto che le avessi dato il mio numero e l’e-mail, tanto che mi ha risposto e ha ricambiato il match, e abbiamo fatto un paio di videochiamate, rideva e si è mostrata tranquillamente in tuta e occhiali. Parlando abbiamo scoperto di avere gli stessi valori e la stessa visione delle cose, ed era come ci conoscessimo da sempre.
    Al contempo, risponde ai messaggi Whatsapp in maniera stringata e a volte anche dopo giornate intere, a volte con brevi vocali e mi fa i complimenti per quello che faccio o l’abbigliamento (mi ha chiesto foto di come ero vestito a un evento). Ma ho notato che è stringata anche nell’app e anche quando parla è abbastanza impacciata. All’inizio pensavo fosse solo perché era in vacanza e non ci conoscevamo abbastanza, ma poi il comportamento non è cambiato dopo le ferie.
    Dal lato mio le mando solo un paio di messaggi al giorno se vedo che non risponde, sapendo che (a detta sua) è estremamente impegnata con il suo lavoro e per non farle pressione, ma le ho ribadito più di una volta che mi farebbe molto piacere approfondire la conoscenza e che se il problema è solo il fatto che è presa dal lavoro possiamo fare con calma quando è più libera, ma che se invece il problema è che non le interessa conoscerci meglio e vedere come evolve la cosa, la cosa è lecita e la questione è diversa (sottointendendo che potrebbe farlo presente per evitare di far perdere tempo a entrambi).
    Una volta mi ha risposto che pur aspettandosi sia l’uomo a corteggiarla, se qualcuno le interessa ovviamente si fa sentire anche lei, e che tra di noi la vede difficile perché siamo distanti, lavora troppo ecc… alché le ho fatto notare che non le ho chiesto di sposarmi “al buio”, ma solo se le va di conoscerci meglio, e che (restrizioni covid a parte) mi basterebbero un paio d’ore d’aereo per raggiungerla e incontrarci dal vivo se c’è la volontà (sottinteso da parte sua). Ovviamente non ha mai dato una risposta, neanche evasiva, e non ho più insistito a riguardo, le scrivo come nulla fosse.
    La ragazza mi ha molto preso e non vorrei mandare tutto all’aria facendo mosse avventate scambiando la sua eventuale timidezza, diffidenza iniziale o stacanovismo per effettiva assenza di interesse unicamente verso di me, anche perché sembra avere pochissimi amici lì e di non uscire quasi mai se non per andare a lavorare o in palestra. Tieni conto che certi complimenti me li ha fatti dopo la mia “manifestazione di interesse”, e non mi ha mai risposto in malo modo neanche dopo.
    Volevo sapere da te, Sensei, se per caso in quanto scritto vedi la certezza sul fatto che non è minimamente interessata a me o se invece vedi qualche spiraglio di luce e mi sapresti consigliare cosa fare per conquistarla.
    Grazie!

    1. Se una ragazza ha anche solo un minimo interesse per qualcuno lo dimostra, con gesti o parole. Se la vostra è una conoscenza unilaterale cosa credi voglia dire?

  3. Ciao,io ho un problema con una ragazza molto difficile da capire e comprendere,prima sembrava interessata e simparica,poi piano piano si e’ allontanata senza un motivo…dicendomi che non prova e non provera’ mai amore per me.
    Puoi contattarmi in PVT?
    Così ti spiego tutta la storia.
    Grazie.

  4. Sensei secondo te ha senso insistere con una ragazza, da subito mostrata difficile, con cui però ci sono state diverse uscite con un forte contatto fisico, baci ecc, che poi improvvisamente ti dice che non se la sente piu di frequentarti perché ha troppe cose in testa? Cosa consigli di fare oltre un bel reset, di provare a risentirla facendo l’indifferente senza forzare le cose o cosa? Grazie
    Stefano

    1. Questa è una di quelle situazioni complesse per le quali mi servono più dati, capire cosa è accaduto e vi siete detti. Da un commento posso solo dirti che l’unica alternativa, ora, è solo il reset, in caso sarebbe èpiù utile un consulto via Skype.

  5. Ciao Sensei, e’ la prima volta che ti scrivo e volevo chiederti un’ opinione su una storia che, forse, mi.sono creato da solo. Ho conosciuto una ragazza e mi ha colpito il suo modo di fare e di parlare; chiedo amicizia su Fb e, dopo qualche giorno, mi da’ il suo contatto definendomi intraprendente. Iniziamo a scriverci e, tra settembre ed ottobre, usciamo quattro volte: le prime tre sono andate bene, poi la quarta un po’ meno: siamo andati al cinema e ho provato ad abbracciarla ma lei, con vigore, ha preso il braccio e me lo ha riposto sul sedile della sala. Ci rimango male e decido di ignorarla; a lavoro non la calcolo, se non in modo freddo, e lei se ne risente scrivendomi che facevo finta di non vederla. Nei mesi successivi sono andata a trovarla in ufficio e mi pareva che lei gradisse presenza ed attenzioni: da li ho riprovato a chiederle di uscire senza ottenere risposta. Ho provato a stupirla con fiori ma e’ stato inutile, per il momento. Ora ti chiedo come comportarmi: da un lato sembra non.interessata e dall’altro mi cerca (ad esempio con il buongiorno mattutino). Non riesco a capire cosa fare…

  6. Ciao Sensei,

    la faccio molto breve omettendo per forza di cose molti dettagli: sto flirtando con questa donna da maggio (lo so, è tanto, ma ci sono stati anche periodi più o meno lunghi di pausa). Quando cominciò a piacermi si era praticamente appena lasciata da una storia lunga e di convivenza. Scattò subito un bel feeling e lei all’inizio si mostrò presa (probabilmente reazione post rottura con l’ex). Purtroppo data la mia inesperienza feci tanti errori: mi dichiarai prestissimo (da qui “ti vedo come un amico”), reagivo male alle sue reazioni, verbalizzavo troppo, sono stato troppo disponibile…a fatica riuscii ad ottenere due uscite da soli ma non successe NULLA. Col passare del tempo ho cercato contatto fisico ma mai con decisione (lei però me lo ha sempre permesso). Ha sempre mostrato molto attaccamento a me, tanto che dopo alti e bassi (ritorno dell’ex), appena finita l’estate mi venne a trovare a diverse ore di distanza di macchina. Quel giorno cominciò a rispondere al contatto fisico e la confidenza aumentò. Forte dei segnali positivi provai a spingere per vederci da soli ma mi disse che non se la sentiva, che voleva stare in mezzo alla gente (questo un mese e mezzo fa). Ne presi atto. Da quel giorno mi cercò sempre lei facendomi complimenti vari, fino ad arrivare ad un litigio per cose futili che ci ha allontanato per un mesetto.

    Sono tornato alla “carica” verso fine ottobre, cercando un contatto fisico più deciso (sono arrivato a metterle mani quasi dappertutto, lei si fa toccare e prendere tranquillamente da me) e più imperturbabile a tutte le sue provocazioni. A inizio novembre si stava creando l’occasione per vederci da soli ma lei ha tirato fuori motivazioni del tipo “sono debole psicologicamente e non vorrei esserlo, non voglio cedere. Vorrei uscire con te ma non te lo meriti, significherebbe abbattere il muro e non voglio. Se esco con te so che succederà qualcosa perché non resisto, mi ero ripromessa di non farlo più, in gruppo è tutto più facile e bla bla bla”. Io mi mostro imperturbabile, la rassicuro e la invito per un caffè in ufficio. Quel giorno credo di averle dato per la prima volta dei veri impulsi sessuali. La tiro a me e cominciano varie effusioni, lei risponde molto al contatto fisico, viene addosso a me, mi accarezza, mi bacia…ma non sulla bocca. Nel frattempo mi dice che in questo periodo sta migliorando personalmente, che però non le pesa non uscire, è triste, non riesce a sbloccarsi, dice che mi pensa sempre, vuole che io sia sempre suo “amico” (ma due amici non arrivano ad un cm da bocca/bocca e soprattutto non hanno queste effusioni), che ci tiene molto a me. A parte un’uscita di gruppo in cui lei mi sta addosso e mi ronza intorno non è successo altro. Io ho provato a staccarmi ma lei non fa nulla se non cercar minime attenzioni. Sono ricaduto nel chiederle di uscire e mi ha detto che non poteva. Ieri dopo un mese di silenzio le ho mandato un messaggio ma così mi faccio vedere sempre in pugno…come devo comportarmi? La vedo a lavoro tutti i giorni. Secondo me lei sa che ci sono sempre e non ha nessuno stimolo…ma ho provato a staccarmi per diversi giorni e non c’è stata nessuna reazione da parte sua. Ha senso insistere?

    Grazie mille.

    1. Staccarsi per alcuni giorni non serve a nulla. O una persona fa un reset aggressivo oppure da solo l’idea di essere in balìa dell’altra persona. Vuoi shockarla? Comportati con lei con fredda gentilezza, levale il contatto fisico e le attenzioni che le davi, invitala a uscire in gruppo e quando lo fate parla con tutte tranne che con lei. E poi quando la vedi in ufficio fai caldo/freddo. Devi essere un tornado di emozioni contrastanti ma mai, dico mai, richiederle di uscire o spingerti fino a un contatto fisico intimo.

    2. Ciao Sensei…io sono in una situazione ambigua. La ragazza in questione è fidanzata, ma quando ci siamo conosciuti (a dicembre) era già in crisi con il suo ragazzo. Nei mesi si è progressivamente allontanata da lui e avvicinata a me e, anche se non ho mai forzato le cose (e nemmeno lei) perchè era impegnata, a febbraio siamo finiti a letto insieme (ed è stato fantastico per entrambi). In quel periodo la rottura con il suo ragazzo sembrava ormai definitiva e bipartisan (lui diceva d’essere ormai single). Non è stato solo sesso, fra di noi si è manifestata subito una forte affinità, che poi stava evolvendo in qualcosa di più grande.
      Purtroppo però è arrivata la quarantena che ci ha tenuti un po’ distanti. Nel primo mese di lockdown abbiamo continuato a sentirci sempre, a dirci anche che sentivamo reciprocamente la mancanza l’uno dell’altra, ogni tanto a vederci “per caso” durante la spesa. Poi improvvisamente un giorno è scomparsa per lungo tempo e da quando è riapparsa ha iniziato ad essere più evasiva, fredda e distante. Mi ha detto poi che aveva parlato con il suo ragazzo che l’ha convinta a riprovarci. Ci sono rimasto male perchè ho dovuto dedurre tutto questo dal suo comportamento e non dalle sue parole, arrivate molto dopo. Da quel giorno continuiamo a sentirci (anche se molto meno), se non la cerco io mi cerca lei, ogni tanto ci vediamo, ma non mi permette più di avvicinarla fisicamente e mentalmente come facevo prima. Sembra sempre felice di vedermi, ma non si lascia “corrompere” più come prima. Insomma è decisa a recuperare ad ogni costo la sua storia, anche se a me sembra già finita da un pezzo e lui non sa ovviamente nulla di quel che è accaduto fra di noi.
      Infatti solo nell’ultimo mese si sono rimessi insieme e lasciati due volte (ormai non le do nemmeno retta quando cerca di raccontarmi come stanno le cose fra loro, cosa che le evito sempre di fare). Adesso lei è single, perchè sostiene di dover prima stare un po’ da sola per poter recuperare con lui, ma giusto l’altro giorno mi ha ricordato che con me è stata benissimo e che non può vedermi solo come un amico. Ieri poi è passata a salutarmi di sua iniziativa per fumare una sigaretta. Non era di ottimo umore e non so perchè…
      Io sono combattuto. Da un lato vorrei avere la forza di “slegarmi” da lei e allontanarmi (non voglio essere il piano B di nessuno), dall’altro vengo da un anno in cui ho dovuto superare una situazione molto molto difficile a causa di una relazione molto importante finita in maniera disastrosa e lei è stata la prima persona con la quale ho desiderato davvero ricominciare (ma non la prima che ho frequentato dopo la rottura). Da un parte mi sembra che lei spesso mi eviti e sia decisa a insistere con la sua relazione (mi sembra più per una questione di principio che per altro), dall’altra vedo che comunque c’è ancora qualcosa anche da parte sua.
      Io cerco sempre di farmi sentire ma senza invadere il suo spazio, anche se a volte le ho fatto qualche “sorpresa” che lei ha comunque gradito (tipo portarle un dolce che le piace mentre era impegnata). Abbiamo avuto modo di parlare e ci siamo ripetuti sempre le stesse cose, e l’ultima volta io le ho anche detto che stiamo perdendo un’occasione e che le cose sarebbero andare diversamente se non fosse stato per la quarantena, cioè se lei non avesse improvvisamente deciso di fare dietrofront.
      Quindi in conclusione non so se insistere o lasciar perdere, ed eventualmente come fare l’una o l’altra cosa…mi rendo conto di essere vulnerabile a causa della rottura precedente, e forse non avrei dovuto avvicinarmi così ad una ragazza non del tutto libera, ma è anche vero che le cose si fanno in due e come ho detto non si è trattato solo di una notte di sesso ma di alcuni mesi di affinità e interesse reciproco crescenti.

      1. Lei deve chiarirsi le idee e lo può fare solo avendo il tempo necessario per pensare e capire. Per questo tu devi avere pazienza, molta. A mio avviso l’unica cosa che puoi fare è farle sentire la tua mancanza con un Reset netto (leggi i molti articoli che trovi sul blog), totale e aggressivo e così capire cosa prova realmente per te.

    3. ciao sensei… vorrei una tua opinione sulla mia storia: a ottobre 2016 fa inizio a lavorare in un posto nuovo e noto il primo giorno una collega bellissima. Non mi calcola per niente, poi scopro che è fidanzata. al rientro dalle ferie a settembre 2017 vedo che inizia ad essere un po più espansiva, e dopo un mese scopro che non è più fidanzata. iniziamo ad entrare un in confidenza, fino a quando le chiedo di uscire. lei accetta, splendida serata, tranquilla… usciamo ancora 3-4 volte fino a quando una sera a cena mi dice quello che le è successo: a luglio 2017 è stata lasciata 10 giorni prima del matrimonio e che al momento è devastata. io non so che dirle e cmq rimaniamo in buoni rapporti uscendo ancora qualche volta. poi durante la primavera 2018 lei si defila sempre più, fino ad arrivare all’estate dove pur di non vedermi si inventa le peggio scuse. durante l’estate 2018 dopo una litigata compro il tuo manuale, lo leggo e metto in atto il reset per 2 mesi. tornati dalle ferie mi invita a bere un caffe ma non vado, mi manda messaggi chiedendomi perché non le parlavo e non le rispondo. poi inizio con il caldo e freddo e torniamo a riparlarci ed usciamo ancora un paio di volte, vado a casa sua guardiamo un film sul divano abbracciati ma non succede nulla. poi a gennaio 2019 secondo me inizia a frequentarsi con un ragazzo (non ho le prove al 100%,) allora io smetto ancora di parlarle. dopo un mese comincia a chiedermi che cos’ho, se ce l’ho con lei e via dicendo… io continuo a non risponderle. ad aprile 2019 un giorno al bar mi incalza e allora le dico tutto (o quasi) quello che penso… lei ci rimane malissimo, non mi parla ne rivolge lo sguardo per una settimana. Poi, un giorno, dal nulla mi chiede di andare con lei in vacanza in america 15 giorni ad agosto. io li per li prendo tempo… lei intanto prenota con una sua amica ed il moroso di questa… io nel frattempo non ho ancora deciso: sai, spendere 3000 euro per andare dall’altra parte del mondo con una persona con la quale c’è un rapporto cosi instabile non è una cosa proprio semplice…. una sera (quando non avevo ancora deciso) lei mi chiama in lacrime per una questione di lavoro, vuole licenziarsi, vado lei, la calmo e poi stiamo sul divano a guardare la tv e ci addormentiamo abbracciati. passa qualche giorno e per decidere definitivamente riguardo il viaggio torno a casa sua una sera… parliamo di tutto, del viaggio, di lavoro ecc… poi ci rimettiamo sul divano a guardare la tv e tra noi finalmente succede qualcosa, ed è bellissimo… il giorno dopo lei mi scrive dicendomi che vuole che stia a casa dal viaggio. incredulo la chiamo e mi risponde il giorno dopo dando la colpa a me per quello che è successo. per un po non ci siamo più parlati… poi piano piano i rapporti sono diventati meno tesi… fino a tre settimane fa quando ancora mi richiama in lacrime sempre per il lavoro… la calmo ma non vado da lei… il giorno dopo fa finta di niente… poi weekend successivo vado al mare a casa di una ragazza che frequento nel frattempo… mentre torno verso casa lei è fuori con dei miei amici che mi scrivono di raggiungerli per cena… li raggiungo e ho come la sensazione che la mia presenza le dia fastidio… ho ironizzato sulla cosa ma lei ha negato. da allora non abbiamo più avuto contatti se non a lavoro…
      questa è la nostra odissea… e non capisco che cosa abbia nella testa questa ragazza….

      1. Il punto, a mio avviso, sta proprio nel fatto che tu provi a capire con la logica le sue reazioni. Di solito le persone agiscono così solo per paura, combinando casini da tutte le parti incapaci di comportarsi in modo normale, anche se nel profondo vorrebbero. Non credo che lei di base sia una persona stabile, e già ti dovrebbe iniziare a far riflettere sull’effettivo valore di una eventuale storia con lei. Secondo mi sembra che tu stesso, giustamente direi, sia frenato. E terzo, sei incastrato perché qualsiasi azione tu intraprenda lei la sfrutterà per fare qualche casino. Hai ben usato i manuali, che infatti hanno sbloccato la cosa, però poi lei ti ha rinfacciato la serata passata insieme (eravate in due, lei voleva farlo con te!). Se invece non fai nulla sfrutta la tua indecisione per aumentare le sue paure di farsi male. Ho una cara amica che ha avuto la stessa situazione, ma lei è più solida mentalmente, e ci ha messo quasi due anni per capire che deve stare un poi’ da sola. Il punto è tutto qui: la tua lei deve stare da sola per alcuni mesi, in modo da capire e metabolizzare e accettare il dolore, finché non lo farà combinerà casini e starà male. Ma tu non puoi costringerla a farlo, e ne è la riprova i vari reset che – obbligandola alla solitudine – l’hanno spinta verso di te. Forse dovresti parlarci e spiegarle ciò, di sicuro si arrabbierà, ma non vedo altre soluzioni. Non siamo nel campo della seduzione, ma del dolore e della psicologia dove ogni movimento può fare grandi danni.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *