Vai al contenuto

Mi piace una ragazza che non conosco, cosa posso fare

Mi piace una ragazza che non conosco:

  • Le mi piace ma non ci ho mai parlato.
  • Mi piace una ragazza che vedo all’università.
  • Sono innamorato di una che corre al parco ma non ci ho mai parlato.
  • ecc ecc

Ok, lo abbiamo capito che siete tutti di facile infatuazione e che vi piacciono tante ragazze.

E non posso di certo darvi torto perché Dio, o chi sia stato non ne ho idea, avrà pure fatto un sacco di casini su questa Terra però le donne le ha fatte proprio bene.

E in tutto ciò non c’è assolutamente nulla di male o di sbagliato: tu sei maschio/femmina e ti piacciono le femmine/maschi (o il piacersi in tutte le sue meravigliose forme).

Ma non entriamo troppo nel filosofico, sta di fatto, però ci tengo a dirlo, che qualsiasi forma d’amore/interesse/attrazione tra esseri umani è meravigliosa, quindi non fate i coglioni!

Il fatto è che, come spesso capita, confondi lucciole per lanterne o per essere ancora più esplicito un puttanone da tangenziale con una principessa delle fiabe.

Mi piace una ragazza che non conosco

Ci sta, non c’è nulla di sbagliato nell’essere attratti da qualcuno: ma è attrazione pura e semplice e finché non te lo ficchi in testa resterai bloccato a guardarla come un beta. Spesso mi scrivete che

  • vi piace,
  • mi piace una ragazza che non conosco,
  • vi interessa,
  • ha un certo non so ché,
  • è particolare…

e una serie di cazzate di questo livello che mi fanno venire voglia di chiudere il sito e partire per il Guatemala a coltivare caffè.

Vi state facendo un film e proiettate su una sconosciuta una serie di sogni, rimpianti e problemi che dovreste invece affrontare e superare.

Magari immaginate che sia una ragazza molto pudica, forse vergine quando in realtà è una assatanata che ogni sera se ne porta uno a letto (non ci sarebbe nulla di male, basta usare il preservativo).

Mi piace una ragazza che non conosco, come comportarmi?

Purtroppo non posso darti subito la risposta a questa domanda, perché per ora è quella sbagliata.

Infatti dovresti chiederti cosa provi davvero per questa persona, visto che sei confuso e non hai le idee chiare. Posso dirti che sei in buna compagnia perché con questa immensa cazzata dell’amore a prima vista hanno fatto solo danni.

Tu credi che ti interessi per chissà quali strane ragioni, profonde, nobili e mistiche.

ERRORE

Se di una persona non sai nulla, neanche il nome, non ci hai mai parlato o scambiato nemmeno un segno cosa credi che ti spinga a pensarla e volerla?

  • le emozioni che ti trasmette?
  • il fatto che senti che possana dare bene tra di voi?
  • una mistica connessione olisitica?
  • un certo non so chè?
  • l’amore a prima vista?
  • gli astri?

NO, no e ancora no! E’ pure e semplice desiderio sessuale. Te la vuoi scopare!

E c’è qualcosa di male? Ma ovviamente no, tu vedi una persona e non puoi di certo farle la radiografia dell’anima ma puoi solo vedere il suo viso e il suo corpo, apprezzarne i modi e il fascino.

Anche il più noto esperto di linguaggio del corpo Paul Ekman può farsi un’idea di massima, però non potrà mai capire chi ha davvero di fronte e se gli piace se non va a parlarci!

A cosa serve tutto questo discorso? Io voglio conoscerla!

Ci stiamo arrivando: dici che ti piace per tutte le ragioni tranne per quella reale, il desiderio.

Tu la vuoi, fisicamente. Ficcatelo in quella testa dura. saperlo non è solo una questione psicologica inutile ma ti serve per essere freddo e logico.

Se pensi già che sarà una storia importante carichi un “ciao” di così tante aspettative che

se e quando ci andrai a parlare ti comporterai da beta, impaurito e impacciato rischiando di fare una pessima figura.

Lei è una creatura di carne e sangue come te, devi quindi accettare il fatto che per ora tu vuoi il suo corpo e che quindi si tratta di semplice attrazione e come tale la devi gestire.

Una ragazza sa che se vai a parlare con lei non lo fai per la sua anima, ma per il suo culo. Sarai più diretto, sereno e soprattutto coerente.

Nei vari articoli e nell’ebook sul Linguaggio del corpo chiarisco questo passaggio fondamentale: la coerenza tra quello che si pensa e vuole e come il proprio corpo si pone.

Il tuo corpo non mente. Allora potrai anche scrivermi, o dire, “mi piace una ragazza…” ma con la consapevolezza che non è nulla di emotivo o sentimentale ma solo attrazione a pelle che nasce dai tuoi gusti personali.

Il tuo credere che sia altro è solo un meccanismo malato che il sistema ti ha inculcato, come l’amore a prima vista o altre stronzate di questo livello. E’ una questione di leggerezza e capacità di essere sempre sinceri, soprattutto con se stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *