Vai al contenuto

Non risponde a nulla (messaggi, email, direct)

Lei (o lui) non risponde a nulla, magari visualizza ma se ne frega allegramente del messaggio che gli hai mandato: e tu impazzisci.

Questa, in linea di massima, può essere definita come una forma di Ghosting. Un comportamento molto utilizzato per evitare di confrontarsi con qualcuno. E’ un atto pessimo che indica mancanza di rispetto ed educazione.

Se lei si comporta così, è probabile che sia perché è una ragazza stronza, ma è anche il caso che ti fai tu una bella analisi di coscienza perché potresti averla esasperata.

Troppi messaggi, telefonate o scenate che l’hanno spinta a fuggire e l’unica via che ha trovato è di bloccarti e cancellarti.

Non risponde a nulla: le cause principali

Escludendo il Ghosting ci possono essere più ragioni – tutte valide – per le quali non risponde a nulla (da Instagram a Facebook al cellulare).

Capire quel di queste ragiono sia è, nella maggior parte dei casi, inutile. Purtroppo sapere è potere, ma con le donne non è sempre così perché non sono logiche quando si tratta di relazioni e seduzione.

Comprendere, o almeno solo intuire i suoi comportamenti, è utile a te stesso per porti nel modo giusto e gestire i momenti di attesa – e quindi ansia – in modo più maturo.

Un alfa sa aspettare e non mette pressione, un beta la sommerge di messaggi sperando che possano avere qualche riscontro positivo. L’unico risultato, in questo ultimo caso, è di portarla all’esasperazione e a un probabile Ghosting.

1. Non le piaci

A nessuno fa piacere sapere che la persona che interessa non ti trova attraente, ma capita spessissimo e anche se ti ha dato, a fatica, un suo contatto, lo ha fatto solo per non dirti di NO.

Le ragazze di rado sono dirette, ma lasciano capire attraverso il linguaggio del corpo, che quindi devi imparare. Se ti da il suo contatto Instagram mentre ti sorride e si mordicchia il labbro inferiore, dimostra un minimo interesse per te.

Ma se te lo da guardando altrove, con i piedi che puntano l’uscita del locale e sembra stia ballando la tarantella sul posto, probabilmente non vece l’ora di chiudere quella situazione imbarazzante.

2. Le metti pressione, troppa!

Gli uomini non se ne rendono conto ma con le donne dico sempre che

Un messaggio è poco, due sono troppi

Non significa che devi inviarne uno e mezzo! Ma che qualsiasi cosa fai potresti metterle pressione anche senza volerlo. Dipende dal loro stato d’animo, se si sono appena lasciate o se l’ultimo che ci provava era uno stalker.

Allora è sempre meglio fare qualcosa in meno, che di troppo. Così ti metterai anche nella condizione di non sembrare affamato e solo, ma che hai una vita al di fuori di lei.

In ogni caso non le mandare mai più di un messaggio, uno basta e avanza e se lei risponde entro un tempo accettabile (anche 24 ore), puoi continuare a interagire con lei. Non ti arrabbiare, non le scrivere messaggi da maestrino che le spiega che è maleducata ecc ecc.

Se risponde bene, se non lo fa non puoi obbligarla.

3. Ha un altro

Capita spessissimo che in una serata alcolica con le amiche, una ragazza insoddisfatta della sua relazione, voglia divertirsi un po’.

Così si fa rimorchiare da qualcuno che un minimo le potrebbe interessare, senza accennare al fatto che è fidanzata, e si passa la serata. A volte potreste baciarvi o anche finire a letto, ma li dovrebbe finire.

E allora perché poi non risponde a nulla? Perché in fin dei conti sono affari suoi! Se sta bene o meno con il ragazzo non ti deve riguardare. L’unica cosa che puoi fare tu è essere sincero dall’inizio, controlla ad esempio se porta una fede.

In caso, magari a inizio serata, domandale se si vede con qualcuno e se ti dovesse rispondere di sì, a quel punto, potrai decidere se continuare sapendo a cosa vai incontro o chiuderla lì.

4. Non risponde a nulla: ma prima lo faceva

Altra situazione che accade spesso: all’inizio sembra reattiva, risponde ai tuoi messaggi e per ore, giorni, settimane vi scrivete come foste nel ‘700!

BASTA!

Va bene un minimo di interazione via social ma a un certo punto anche lei si rompe le scatole e vuole altro. Devi osare, tirare fuori un po’ di sana sfacciataggine e invitarla per incontrarvi dal vivo.

Passare la vita dietro uno schermo non è un atto di astuzia per conquistare una donna, ma di pura codardia che ti farà finire diretto in zona amicizia, oppure nel giardinetto dei beta!

5. Il suo cellulare è attivo come il centralino di un’azienda!

Ogni ragazza, anche non molto carina, ha il telefono strapieno di decine di messaggi e notifiche. Vengono bombardate sia su WhatsApp ma anche su tutti i social dove hanno il profilo.

Basta che una tipa carina abbia una conoscenza in comune con qualche “malato di figa” che si scatena l’inferno. E alle ragazze, anche se molte diranno di no, fa molto piacere avere qualcuno che le fa sentire belle e desiderate: così gli danno corda.

E tu come fai a uscire fuori e farti notare da questa marea di “sfigati”? Senza fare complimenti sull’aspetto fisico, evita allusioni sul sesso e prova a interagire con lei in base ai suoi interessi.

4 commenti su “Non risponde a nulla (messaggi, email, direct)”

  1. Ciao Sensei, ti scrivo per un consiglio. Sto sentendo questa ragazza, conosciuta tramite Tinder, da circa un mese. Considera che ci mandiamo non più di 2-3 messaggi al giorno: lei ha impostato dall’inizio la cosa così, con tempi di risposta molto lunghi, e io faccio altrettanto. Per sua iniziativa, abbiamo spostato la chat su Instagram da un paio di settimane, ma tempistiche e modalità sono invariate. Io, memore delle esperienze recenti, non ho voluto premere sull’acceleratore, quindi non le ho chiesto mai il numero. Mi sono reso conto che, anche se di solito me lo danno senza problemi, non serve a nulla se non si è creata una connessione e un interesse reciproco prima.
    Di ragazze che a un certo punto sono sparite su whatsapp ne ho una nutrita lista.

    Perché non ci siamo ancora visti? Gliel’ho chiesto quasi subito, figurati, ma lei lavora quando io sono libero e viceversa (in settimana), mentre nei weekend finora è stata impegnata in un trasloco, e proprio ieri mi ha detto che lei di pomeriggio non può prima della seconda metà di ottobre. Lei sarebbe stata disponibile la sera, ma io le ho sempre detto, tra una battuta e l’altra, che preferisco lasciare la sera alla fase due, e fare il primo incontro di pomeriggio. Le ho spiegato che ci sono diverse ragioni relative alle tempistiche serali in settimana. Potrei solo di sabato la sera, ma francamente non mi sembra il caso come primo appuntamento, anche perché non mi voglio trovare nella situazione di cenare insieme e magari dover pagare per lei al primo colpo. Meglio un caffè al pomeriggio. Ovviamente non le ho detto quest’ultima cosa. Lei ha accettato anche se un po’ riluttante, dice di non capire perché non voglio che ci vediamo la sera, ma il tutto sempre in tono leggero.
    Le nostre conversazioni sono ironiche e leggere, anche maliziose a volte (lei tutto sommato ci sta a riferimenti vagamente allusivi), quindi sono soddisfatto di come procede la cosa. Proprio ieri mi fa che non capisce questa mia fissa per il pomeriggio ma che in ogni caso mi promette di “tenere le mani apposto (faccina)”! Come se il mio problema fosse quello XD
    Secondo me le cose vanno bene anche perché non mi mostro bisognoso e anzi, in questo caso sono io che la sto facendo aspettare per un incontro. Anche quando mi ha detto che lei comunque ha impegni pure con persone che conosce dal vivo, quindi oltre al lavoro non è facile trovare un pomeriggio libero, io ho fatto orecchie da mercante, dicendole che non c’è fretta per incontrarci.

    Ora, la mia domanda è questa: visto che le cose vanno per le lunghe, non rischio di perderla (magari perché si inserisce un altro) prima ancora di incontrarla continuando a temporeggiare? O questa attesa può solo far bene perché aumenta il suo interesse e le aspettative, come mi sembra sia stato finora? Ha persino scandagliato la rete per sapere tutto il possibile su di me, è molto curiosa e mi fa domande, alle quali io rispondo non dicendole mai proprio tutto, alimentando le sue curiosità e dicendole che poi di persona potrà togliersele.
    Tu che ne pensi? Diciamo che ora come ora organizzare per una sera mi sembrerebbe un tornare indietro sui miei passi solo perché i tempi si allungano ulteriormente.
    Grazie!

  2. Sensei, ormai sono un tuo “adepto”! Nell’uscita di ieri sera con un mio amico e due ragazze, mentre si discuteva di relazioni, ho fatto miei alcuni dei tuoi articoli sul blog. Ad esempio, ho spiegato al mio amico (un pò fesso con le donne), che non occorre avere atteggiamenti da stronzo per essere un vero uomo e piacere al gentil sesso: assertività, sicurezza, autostima e buona dose di ironia, sono ingredienti fondamentali non solo per attrarre più ragazze possibili ma, anche per avere una buona leadership in un determinato contesto sociale. Le due ragazze annuivano soddisfatte e, man mano che la serata proseguiva, si sentivano sempre più attratte dall’energia maschile che esprimevo. Come se non aspettassero altro che un uomo pronto a comportarsi come tale. Mentre il mio amico un pò torsolo ha dimostrato di essere ancora un “dilettante” con le donne. Grazie a te Sensei avrò modo di rivederle entrambe le due fanciulle molto sexy. Tanti dovrebbero leggere il tuo sito e imparare come ci si comporta in “azione”.

    1. Sono contento che ti sia d’aiuto, è giusto essere sicuri di sé, ma ricorda anche che è tanto importante anche mostrarsi autoironici e aperti mentalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *