Persona assertiva: le caratteristiche principali

persona assertiva

L’assertività è una dote utilissima in seduzione ma anche nella vita di tutti i giorni, ma com’è – a grandi linee – una persona assertiva e quali sono le sue caratteristiche primarie?

Assertivo è colui in grado di:

  • esprimere senza timori le proprie emozioni e sentimenti,
  • esporre il suo pensiero,
  • difendere i propri diritti ma anche
  • difendere le sue opinioni in modo sereno,
  • esprimere le sue idee rispettando quelle altrui.

Stiamo parlando, quindi, di una persona equilibrata che ascolta ma vuole e sa farsi ascoltare dagli altri e non ha paura di confrontarsi con le persone. Un confronto maturo, sano e senza eccessi che non aiutano a comunicare, ma a litigare.

Una persona assertiva rispetta gli altri

Il rispetto, a mio avviso, è la base della assertività. Prima di ogni altra cosa una persona assertiva rispetta sé stessa. Sembra ovvio ma troppo spesso non lo facciamo, ci svendiamo e accettiamo situazioni ingiuste, perché?

Le ragioni sono tante, il più delle volte la causa è la bassa autostima che affossa il nostro amor proprio e ci fa credere di non valere abbastanza, di non meritare una sana considerazione.

Altri, invece, passano sopra alla loro dignità perché credono che, in determinate situazioni, possa portargli vantaggio. Una strafiga potrebbe trattarti male, e tu accetteresti solo perché speri di portartela a letto.

Un ragazzo molto ambito potrebbe fare sesso con te varie volte, senza però presentarti ai suoi amici, perché speri che possa cambiare e diventare una cosa seria.

E così potrei fare tantissimi esempi, anche in ambito lavorativo in cui accetti le prepotenze del capo sperando in una promozione che poi darà a qualcun altro. 

Rispetta te stesso e gli altri. Per quanto una persona, a tuo giudizio, valga poco, le devi sempre rispetto, trattarla male perché meno intelligente o meno capace non ti rende migliore, anzi. I beta e i narcisisti patologici sminuiscono le persone.

Un alfa rispetta tutti, anche le persone negative, cattive o maleducate.

Esprime sé stesso

Il concetto di assertività fu elaborato nel 1949 da Andrew Salter che indicava una persona assertiva come qualcuno dinamico, vivo e che esprime i suoi sentimenti e idee con spontaneità ed entusiasmo.

Salter, al contrario, definisce l’opposto come una persona che tende a essere troppo razionale e che non riesce a esprimere le sue passioni, emozioni e sentimenti in modo libero, costui non asseconda i suoi impulsi naturali di base

Se si vuole stare meglio, soprattutto a livello sociale, è necessario imparare a esprimere in modo corretto proprio questi impulsi. Molti studiosi hanno teorizzato una serie di caratteristiche:

  • L’empatia, ossia la capacità di comprendere gli altri senza giudicarli. La comprensione del prossimo, delle sue ragioni e motivazioni ci permettono di avvicinarlo e di sradicare comportamenti “sbagliati” come la cosiddetta prima impressione. Molti valutano gli altri per stereotipi giudicandoli male (o bene), senza capire che di fronte si ha una persona.
  • La fiducia che si traduce in sicurezza di sé. Una persona assertiva a una sana valutazione della propria persona, è quindi equilibrata e si sa amare. Ma questa fiducia va riposta anche negli altri senza guardarli con diffidenza o sospetto. Basti pensare alla gelosia, che è proprio dovuta a una mancanza di fiducia.
  • Una persona assertiva è proattiva. Significa che non aspetta passiva l’evolversi degli eventi ma prova a capire cosa accade e agisce in modo equilibrato. Si mette in gioco e non ha paura del fallimento e non si esalta troppo per un successo.
  • Sa affermare la propria personalità e natura. Conoscersi non è da tutti, una persona assertiva invece sa chi è e quali sono le sue capacità e limiti, allo stesso tempo difende le sue idee e lotta per ottenere ciò che desidera in modo rispettoso. Affermare sé stessi significa prima di tutto amarsi e difendere la propria natura e necessità.

Non è semplice diventare una persona assertiva, ma ne vale la pena. 

Posso diventare una persona assertiva?

La risposta è semplice: sì. Si può riuscirci lavorando sulla propria persona e mettendosi in discussione ogni giorno, ma senza essere troppo severi.

I benefici sono molteplici in ambito relazionale e, di conseguenza, sia nel lavoro che soprattutto nella seduzione dove in troppi sono disposti a svendersi per qualche attenzione in più.

La coppia ne gioverà moltissimo, perché una persona assertiva comunica i suoi bisogni al partner, ascolta e non giudica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *