Vai al contenuto

Revenge porn: una schifezza senza giustificazione

Il Revenge Porn è una pratica crudele e orribile che si sta sviluppando sempre più in tutte le fasce d’età.

Si tratta di “mettere in giro sul web” foto che ritraggono una persona mentre sta avendo rapporti sessuali. Esistono gruppi Telegram – ma anche siti – dove maschi arrapati condividono foto e video scattati a delle ragazze, il più delle volte ex.

Capita che siano ragazze a fare la stessa cosa verso i loro partner (ma è molto più raro), mentre può capitare che siano vendette tra ragazze. Ad esempio condividendo una foto rubata in cui la “amica/nemica” è senza vestiti.

Ho letto su alcuni siti di seduzione – o comunque dei rapporti uomo/donna – in cui si tende a giustificare il Revenge Porn per una serie di ragioni a mio avviso di una stupidità sconcertante.

Non siamo di fronte a un becero maschilismo, ma una forma di misoginia così radicata che è causa, poi, di conseguenze assai peggiori. Chi legge questo Blog sa che non sono maschilista né tantomeno femminista, provo a essere “umanista”.

Ci vuole equilibrio e la giusta dose di apertura mentale per rendersi conto che siamo tutti uguali eppure tutti diversi, ma certe azioni sono frutto di rabbia repressa e frustrazione.

Alcune delle scusanti al Revenge Porn

Secondo determinati siti il Revenge Porn è causato più dal comportamento libertino delle ragazze, piuttosto che dalla crudeltà di chi pubblica online le loro foto.

Costoro sostengono che “il sesso debole” sia più attivo sessualmente perché ha più opportunità e che si lasciano andare a causa delle emozioni.

Così le ragazze dovrebbero fare più attenzione ed evitare di farsi fare foto o video di natura sessuale. Sembra che “costoro” siano quindi dell’idea che se la sono cercata.

E’ un po’ come dire che una ragazza che subisce uno stupro perché in minigonna sia causa lei stessa di quanto accaduto perché il suo abbigliamento stimolava negli uomini determinate fantasie e impulsi.

Mi sembra un ragionamento davvero eccellente, degno di un coglione che non ha rispetto delle donne in nessuna forma.

Una persona che non si prende la responsabilità delle sue azioni e vuole accanto Madre Teresa che però a letto deve essere una pornodiva, ma se esagera allora meglio lasciarla perché facile.

E se è perfetta fuori dalle lenzuola, ma a letto non lo soddisfa, si sentono autorizzati a tradirla.

Lo fa apposta per attirare l’attenzione

Se la prima scusante era orribile, la seconda dimostra come molti fenomeni del web non siano altro che bambinetti incazzati con le donne perché non se li filano.

Le ragazze sono tutte facili, così sembrerebbero sostenere alcuni maschi italici con quattro neuroni in testa, anzi, sono tutte troie! Quindi comportandosi così, ed essendo solo a caccia del maschio più famoso/ricco/noto/bello sono disposte a svendersi per lui.

Mi sembra l’ennesima scusante perché loro, questi maschi di poco valore, non sono mai quelli per cui le tipe “si svenderebbero”.

Ecco il concetto di vendetta. Chi fa del Revenge Porn è un represso incazzato senza spina dorsale, un povero coglione che pensa di farsi giustizia perché la sua ragazza lo ha lasciato.

Ma se uno è pronto a dare in pasto la propria intimità di coppia, solo per vendicarsi, significa che lei ha fatto bene a lasciarlo.

E cosa accade? Che mettono in rete un video della propria ex mentre fa sesso, che attira l’attenzione di migliaia di maschi frustrati che non scopano! E perché non scopano?

Perché sono persone meschine che cercano in rete video di ragazze ignare, loro stessi sono carnefici, non sono esenti da colpe. Se ogni persona che incappa in un video o foto che potrebbero essere “illegali”, lo segnalasse alle autorità, il Revenge Porn diminuirebbe.

Invece tali sfigati li cercano per immaginare che la ragazza della porta accanto del video sia possibile, raggiungibile anche per loro che andrebbero in bianco anche in un’orgia!

Il Revenge Porne deve essere denunciato

Ogni persona è libera, nella propria intimità, di fare ciò che più gli piace. Se una ragazza vuole farsi fare foto nuda, o mentre fa sesso con un ragazzo, non c’è nulla di male.

Ma questo non giustifica nessuno dal condividere tali immagini solo perché lei/lui, ha voluto farli. Cosa c’entra questo articolo con la seduzione?

Più di quanto tu possa immaginare. Se comprendi che il rispetto sia dovuto a ogni essere umano, e quindi alle donne, il tuo atteggiamento nei loro confronti sarà più sano.

Vedere le ragazze solo come pezzi di carne utili per farsi una scopata, togliere loro il diritto alla privacy, giudicarle per i loro gusti sessuali, è una delle cose più da Beta che ci siano. Senza dimenticare che il Revenge Porn distrugge la vita delle persone.

Ci sono stati tantissimi casi di suicidio (o tentato) a causa di foto e video che sono girati in scuole e ambienti sociali e hanno distrutto la reputazione di alcune persone. Tanti sono stati costretti a cambiare scuola o anche città per ricominciare.

Vuoi rovinare la vita di una persona solo perché sei un bambinetto arrabbiato con le donne?

Se vieni a conoscenza di immagini inerenti il Revenge Porn denunciale alla Polizia Postale o ai Carabinieri, perché è un reato e tu, se li guardi senza fare nulla, ne sei complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *