Sesso a 3, o a 4, 5, 6 ma comunque il sogno di molti

Sesso a 3

Fare sesso a 3 è il sogno, ormai neanche tanto proibito, molti ragazzi (e ragazze). Che si voglia farlo con ancora più persone per alcuni potrebbe essere una fantasia molto intrigante e peccaminosa.

Tra amici si raccontano spesso aneddoti su quella coppia di amiche che… oppure delle due stranieri in vacanza che in tenda hanno…

Insomma, che siano balle, mezze verità o verità poco importa: ciò che interessa è che tutti vorrebbero, almeno una volta nella vita, provare l’ebrezza di questo tipo di situazione.

Ma alle donne piace? Diciamo che prima di tutto è importante levarsi dalla teste ottuse credenze e idee da fine ‘800 perché il sesso, piace tanto agli amici, e piace altrettanto – se non di più – alle donne.

Di conseguenza anche le ragazze immaginano situazioni torride di muscoli, bocche fameliche, mani che esplorano e stringono o accarezzano il loro corpo: e intendo più di due mani!

La donna adora fare l’amore, c’è poco da dire. Che si tratti duna scopata, sveltina o del classico sesso a due poco importa. Che la donna poi sia più selettiva, è vero, ma è essenziale che tu comprenda che GIUDICARE, in ambito sessuale soprattutto, è sbagliato.

Potrebbe non piacerti, ma è vietato giudicare

Puoi essere una di quelle persone che non ama il sesso a 3, e va benissimo così. Però ad altri piace, come tu potresti adorare il cunnilingus mentre un altro potrebbe non apprezzarlo poi tanto.

Il sesso è questo, ma non ci deve essere alcuna forma di giudizio – a meno di casi patologici – ma invece accettazione e comprensione.

In questo modo non avrai paura di proporre alla tua partner cose nuove e lei non avrà il medesimo timore.

Sesso a 3: il segreto è la comunicazione

Per diventare un ottimo amante, in media, c’è un trucco che nessuno utilizza, proprio per la paura di essere giudicati che colpisce moltissime persone: la comunicazione.

Parlare non serve solo per “farla ridere” (ennesima teoria gli incompetenti della seduzione spacciano come tecnica vincente). Parlare serve per conoscere e farsi conoscere. E questo genera attrazione e voglia di aprirsi.

Se la ragazza con cui stai non si sente giudicata e libera di esprimere i suoi pensieri, e desideri sessuali, potrebbe sorprenderti e, allo stesso tempo ascolterà i tuoi!

Se sei timido o un po’ impacciato, sfrutta le nuove tecnologie inizia con una un po’ di sexting: dietro uno schermo, per molti, è più facile esprimersi.

Il sesso a 3 è la conseguenza di un dialogo e di una intimità che tu stesso devi coltivare per il piacere di farlo. Comunica e non temere, se poi lei si arrabbia e ti giudica perché, ad esempio tu vuoi fare dei giochi di ruolo, il problema è suo, non tuo.

2 uomini  e una donna, 2 donne e un uomo???

Questo può essere un problema, non perché ci sia nulla di male ma in generale si immagina un rapporto a tre in cui ci sei tu, e due ragazze! 

Se è ciò che desideri e ti piace, chiedilo o proponilo alla tua ragazza. Evita giri strani di mezze verità, battutine o ammiccamenti. Vai diretto al punto e dille che ti piacerebbe fare sesso con lei insieme a una ragazza – che sceglierete insieme-. Quest’ultimo passaggio è essenziale, crea complicità.

Se lei non vuole? Non si può obbligare nessuno, al massimo puoi fare un lavoro di convincimento lento e graduale, facendole capire che potrebbe essere molto appagante anche per lei. A volte, alcune ragazze, pur desiderandolo, potrebbero sentirsi giudicate.

In troppi valutano una ragazza che accetta una cosa a 3 come fosse una “poco di buono”, quindi starà a te farle capire che:

  1. tu non la giudichi,
  2. non c’è nulla di male a esplorare la propria sessualità,
  3. che la esplorate insieme,
  4. ci sarà massima riservatezza e
  5. se non si sentirà a suo agio sul momento potrà chiudere la cosa appena vorrà.

Se poi tu vorresti fare sesso a 3 con la tua partner e un altro uomo, sarà – di solito ma non sempre – più facile che lei accetti. 

Ma ti spiego una parte del motivo: fare sesso a 3 con un’altra significa che lei dovrà “condividerti”, e per una donna è importante. Quindi le sue reticenze potrebbero essere dovute a ragioni emotive e non semplicemente sessuali.

Sesso a 3: cosa fare?

Molti sono anche spaventati dalle meccaniche del sesso a 3, credono che sia qualcosa di strano o complicato, che serva una preparazione ad hoc. Niente di più sbagliato: il sesso è sesso. 

Che sia a due o più persone il concetto è di godere del proprio corpo e di quello altrui. Non avere imbarazzo nel fermarti se sei stanco – capita – o se per qualche ragione vuoi prendere una “pausa”.

Lascia gli altri due liberi e fatti una birra, o guardali mentre fanno sesso e ributtati nella mischia appena ne sentirai di nuovo il desiderio. Non ci sono regole o costrizioni, l’unica è di rispettare gli altri: un NO è un no.

I sex toys…

Abbiamo visto che una ragazza potrebbe essere contraria, anche a fronte di molte tue richieste. I motivi? Talmente tanti che non vale la pena tentare di elencarli, però hai qualche altro strumento che puoi mettere in campo: i sex toys.

Usandoli potrai farle provare anche la sensazione di una doppia penetrazione, mostrandole che in fondo il sesso a 2 è una sorta di dogma – di consuetudine – che noi seguiamo solo perché la società vuole così.

Se le piace la doppia penetrazione con questi strumenti, come potrebbe essere fare sesso se sotto le lenzuola ci fosse un’altra persona (magari una donna capace di darle piacere con la lingua mentre tu la penetri?)

E se vuoi essere davvero pronto, anche un po’ di sex-fitness non fa mai male, come preparazione pre-gara!

Sesso a 3 e sicurezza

Di solito il sesso a tre è composto da una coppia più una terza persona (uomo o donna), il mio consiglio spassionato è di usare sempre il profilattico.

Potrebbe sembrare una cosa banale o che rompere l’atmosfera, ma meglio mettersi un cappuccio di plastica sulle zone basse che rischiare malattie che ti obbligano a medicinali per tutta la vita con il concreto rischio di morire o infettare altri!

E infine, se siete una coppia, un piccolo consiglio bonus: fate il sesso a 3, se potete, in albergo e non a casa vostra. La casa è un luogo personale, intimo che sarebbe meglio non condividere con altri.

Se poi siete diventati degli abitué del sesso a 3, allora poi potrete aprire le porte della vostra dimora con più tranquillità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *