Vai al contenuto

Sindrome di Rebecca: gelosia retroattiva o del passato.

La Sindrome di Rebecca è una patologia in cui si è ossessionati dal passato sentimentale del proprio partner. Le vecchie storie fanno sentire ancora i loro effetti anche se sono molto lontane e i vecchi amori solo un ricordo.

La gelosia è un sentimento normale da provare e strettamente legato all’amore. Ma la gelosia può anche riguardare il passato ed essere gelosi di una persona che è ormai sparita dalla vita sentimentale della nostra ragazza o ragazzo?

Considerato che tutti hanno avuto altre relazioni e che sono stati legati ad altre persone ha senso essere colpiti da questo genere di gelosia?

Sappiamo che la gelosia vive nel presente:

  • magari un sms che arriva nel cuore della notte,
  • oppure la nostra ragazza che si comporta in modo strano fa nascere qualche dubbio che ci porta ad essere gelosi,
  • ma anche la gelosia del passato esiste e si chiama gelosia del passato o Sindrome di Rebecca.

Questo nome deriva da un film di Alfred Hitchcock “Rebecca, la prima moglie” dove una giovane moglie è ossessionata dal ricordo della prima moglie dell’uomo, ormai scomparsa. Ma in questo caso un film può diventare realtà e si può diventare gelosi della vita passata del nostro partner.

Analizziamo le cause della Sindrome di Rebecca

La gelosia fa parte di ognuno di noi ed è sempre presente, in fin dei conti si ha sempre paura di perdere l’amore soprattutto se si è molto legati.

Poi la gelosia è frutto anche della poca fiducia in se stessi, della bassa autostima, si pensa che gli altri siano migliori di noi o che la nostra ragazza o ragazzo sia troppo per noi e le sue qualità siano superiori alle nostre.

La Sindrome di Rebecca o gelosia retroattiva nasce invece se la precedente relazione è stata molto importante. Se i due amanti hanno:

  • condiviso parti importanti della loro vita,
  • se hanno vissuto insieme grandi cambiamenti
  • oppure se c’è qualcosa che ancora li accomuna come un figlio, interessi particolari
  • o una forte affinità e intesa sessuale.

La gelosia può essere esasperata se il nostro partner fa continui riferimenti e paragoni all’altra persona, se ci mette sempre in competizione e sminuisce ogni nostro comportamento o successo.

In questo modo anche una piccola gelosia che potrebbe essere comprensibile può diventare una gelosia ossessiva.

Come vincere la Sindrome di Rebecca

La gelosia retroattiva nasce anche da fatto che si è poco sicuri in sé stessi, si pensa che il vecchio amore sia superiore e di non esserne all’altezza. Poi la bassa autostima ci porta a credere che il nostro partner provi ancora qualche sentimento per l’ex e che pensi continuamente al vecchio amore perduto.

Come possiamo vincere la gelosia retroattiva? Il lavoro deve essere svolta da entrambi. Infatti noi dobbiamo aumentare la fiducia in noi stessi, non dobbiamo sentirci in competizione con un passato ormai morto e sepolta e che non ha senso metterci a combattere con l’ex cercando di somigliarle nelle sue caratteristiche o nelle attività che faceva.

Bisogna ricordare che siamo due persone diverse, ognuna con i suoi lati positivi e le sue debolezze (che sicuramente anche l’ex aveva solo che con il tempo vengono dimenticate).

Non dobbiamo prendere la vecchia storia come un punto di riferimento o un traguardo da raggiungere, ma ricordare che si tratta di due relazioni diverse e che vanno vissute in maniera separata.

Anche il partner deve fare il suo

Allo stesso tempo il nostro partner non deve fare continuamente riferimenti al passato e metterci sul piatto della bilancia con le caratteristiche dell’ex. Deve capire che ormai la vecchia storia è finita e che la nuova va costruita su altre basi.

Naturalmente non bisogna dimenticare il passato perché insegna molte cose e ci permette di evitare gli errori fatti ma bisogna ricordare che spesso la storia vecchia viene ricordata solo nei suoi aspetti positivi mentre quelli negativi si è portati a dimenticare.

Vincere la Sindrome di Rebecca: spingere via le emozioni

Scegliere di non provare gelosia o altri sentimenti intensi potrebbe farli affossare in profondità nel tuo corpo fisico.

Durante le nostre vite, potremmo sperimentare emozioni che disturbano o ci angosciano, come la gelosia. Spesso, la nostra prima reazione è quella di allontanare i nostri sentimenti.

Potremmo dire:

Non voglio pensarci adesso, ci penserò più tardi

e seppelliremo le nostre emozioni, negheremo la validità dei nostri sentimenti o ci faremo distrarre da altre preoccupazioni.

Ma le diverse emozioni che provi non sono né buone né cattive: semplicemente fanno parte dell’essere umani. Scegliere di non provare gelosia o altri sentimenti intensi potrebbe far sì che quei sentimenti vengano sepolti profondamente nel tuo corpo fisico.

Lì, possono rimanere a lungo e incapaci di emergere, anche se influenzano il modo in cui si sperimenta il mondo. Permettendo a te stesso di provare tutte le tue emozioni piuttosto che spingere via quelle più dolorose, puoi aiutarti a venire a patti con i tuoi sentimenti in modo da poterli sperimentare e poi andare avanti.

I sentimenti sono un arricchimento

È possibile far emergere i vecchi sentimenti che hai messo da parte e sperimentarli in modo sicuro e arricchente. Può sembrare sciocco mettere utilizzare parte del tuo tempo per sentire le tue vecchie ferite che non hai affrontato, ma questa può essere un’esperienza di guarigione molto benefica.

Trova un posto sicuro e scegli un momento in cui puoi stare da solo. Assicurati di sentirti sicuro e a tuo agio nel tuo ambiente. Ricorda le circostanze che originariamente hanno scatenato le emozioni che hai respinto.

Potrebbe essere necessario rivedere queste circostanze leggendo le voci pertinenti nel diario o utilizzando la visualizzazione per rivivere il passato.

Una volta che hai innescato le tue emozioni negate da tempo, lasciati sentire i tuoi sentimenti e cerca di non giudicare le tue reazioni.

Piangi o ascolta le tue emozioni se ne hai bisogno, e non bloccare il flusso dei tuoi sentimenti. Consenti a qualsiasi pensiero collegato alle tue emozioni di emergere. Quando rilasci i sentimenti che hai spinto dentro di te, ti ritroverai a guarire dall’esperienza associata a queste emozioni.

Quando affronti direttamente i tuoi sentimenti, essi possono attraversare te piuttosto che rimanere fermi nel tuo corpo come blocchi emotivi che a volte possono trasformarsi in malattia. Riconoscere le tue emozioni, invece di allontanarle, ti consente di rimanere emotivamente sano e in contatto con i tuoi sentimenti.

Tutto questo vale anche per la gelosia. Non la puoi nascondere e fare finta che non esiste. Guardala in faccia, affrontala e non farti condizionare da lei la tua vita sentimentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *