tecniche di seduzione

Tecniche di seduzione efficacie, come e quando usarle

Le tecniche di seduzione sono davvero tante, alcune secondo me sono vecchie e potevano andare bene vent’anni fa (come quelle di molti PUA), altre hanno valore se usate nel modo giusto.

Le chiamo tecniche di seduzione per comodità, in realtà sono più degli “espedienti” per mostrare alla ragazza di tutto il meglio di te.

Ti spiego: in te c’è un maschio alfa, basterebbe lui per conquistare molte più donne di quante tu ne abbia immaginate, però è incatenato e incarcerato in una gabbia fatta di paure e giudizi sociali.

Le tecniche non servono per conquistare la ragazza, ma per liberare l’alfa che è in te! Sarà lui a fare il resto. Se ti insegno il modo giusto di porti – quindi un linguaggio del corpo che irradia energia maschile – allora tu inizierai a sentirti ed essere sicuro di te.

La tua autostima aumenterà e sentirai una forza interiore seducente e attraente, che le donne noteranno. Quindi le tecniche di seduzione servono, in fin dei conti, per conquistare una ragazza ma con il tempo diverranno parte di te.

Diventerai seducente, attirandole senza dover fare nulla.

Tecniche di seduzione, inutili se non si segue un Percorso di crescita

Se credi che basti usare una tecnica di seduzione per conquistare una ragazza, senza essere pronto, rischi di combinare solo danni.

Es: la tecnica è la spada laser, tu sei un giovane padawan che vuole imparare la via della forza. Sei ancora troppo inesperto, così il tuo Maestro te ne ha vietato l’uso fin quando non padroneggerai di più la Forza.

Decidi di essere pronto, così prendi l’arma e vai in cerca di avventura. Hai con te la più potente arma dell’Universo – se sai usarla a dovere – ma non hai le basi per farlo. Così al primo scontro ti ferisci da solo e sei costretto a scappare, con l’autostima sotto i piedi.

Spero che sia chiaro, prima di usarle, devi metterti in gioco e capire i tuoi limiti, punti di debolezza e paure. Affrontali, stai tranquillo perché non c’è nulla che può ferirti davvero, è tutto nella tua mente. 

Lo so, suona molto mistico e strano, eppure ho visto tanti ragazzi usare le “famose tecniche di rimorchio”, senza essere pronti emotivamente. E si sono fatti molto male.

Non si seduce, se non si cresce e ci si mette in gioco. Che guarda caso è la base per essere un Maschio Alfa. Oppure segui il Percorso della Seduzione in cui vieni accompagnato passo dopo passo verso il meglio di te stesso.

Il linguaggio del corpo e caldo/freddo

Il tuo corpo comunica, la tua mente ascolta il corpo della ragazza e decodifica i suoi segnali. Se padroneggi questa tecnica potrai capire più di quanto lei voglia dirti, ma potrai anche confonderla e quindi generare curiosità.

Il caldo/freddo è uno degli strumenti post-Reset più importanti. Puoi applicarlo anche come tecnica di seduzione a se stante: mandi alla ragazza segnali misti. Prima ti avvicini a lei, le fai magari un complimento e le dimostri interesse.

Dopo poco le togli le attenzioni focalizzandoti su altro (evita il cellulare, quello le darà solo fastidio), meglio parlare con una ragazza, un amico o mettersi a osservare le persone godendoti il tuo cocktail!

Atteggiamento di chi sa come andrà a finire…

Per questa tecnica ho scritto un articolo che trovi qui. Secondo me è una delle più difficili perché implica che la tua autostima sia a mille.

Tornando all’esempio della spada laser, questa tecnica è tra le più complicate, potrei dire che è come brandire la doppia-spada laser di Darth Maul!

Ti consiglio, quindi, di usarla solo se hai fatto un percorso di crescita, se senti il tuo look curato e in forma, quando infondo sei convinto di quanto vali davvero.

Gelosia, poca ma buona

Le donne sono, per certi aspetti, semplici. Vogliono quello che non possono avere e hanno un forte spirito competitivo tra di loro, molto più di noi uomini.

Tu puoi sfruttare questa loro caratteristica a tuo vantaggio: se ti piace una ragazza, conosci le altre, dai loro attenzioni. Ricorda che puoi anche giocare alla seduzione con loro, se lo fai anche loro staranno al gioco mentre quella che ti piace ne resterà fuori.

Ciò le metterà in testa dubbi e domande e, senza neanche accorgersene, ti starà guardando pensando che in te c’è qualcosa che l’attira. Si sentirà attratta. In fondo, se le altre ti vogliono, ci sarà un motivo che lei non ha ancora visto.

Tecniche di seduzione: il flirt

Secondo me flirtare è fantastico, divertente e molto molto utile per sedurre una donna. Per esempio a lavoro, o all’università, puoi farlo con una ragazza senza però provarci in modo diretto. 

State giocando, magari prendendovi un po’ in giro, usando ironia e leggerezza le comunicherai interesse, simpatia e anche un pizzico di sensualità.

Puoi anche usare due strumenti che trovo utili:

  1. I complimenti.
  2. Doppi sensi.

Leggi bene gli articoli perché, pur non essendo complicati da usare, possono avere insidie che rischiano di farti fare delle gigantesche brutte figure.

Altri aspetti fondamentali da usare in tutte le tecniche di seduzione

Qualunque tecnica tu abbia scelto credo che sia opportuno darti informazioni ulteriori per evitare di farla scappare:

  1. La seduzione non vuole fretta, non correre per nessuna ragione ma se vedi che lei è interessata chiedile subito un appuntamento. O almeno fatti dare il suo numero di telefono, ma continuare a sedurla senza arrivare a nulla la farà raffreddare.
  2. Non le stare addosso. A Roma si dice una persona “si accolla”, nel senso proprio che ti si appiccica addosso e non riesci a levarla, diviene una zavorra, un peso. Meglio essere leggeri e lasciarle i suoi spazi, aspetta e fai sì che lei investa nell’interazione piuttosto che fare tutto tu. Questo vale anche con il cellulare, ogni tanto scompari e fatti desiderare.

Come vedi le tecniche di seduzione a tua disposizione sono molte, ciò che le qualifica come valide o meno sei tu. Se agisci da beta, non avranno valore. 

Ricorda che tu sei una persona che vale, e non ti devi regalare a ogni bel visino che incontri, abbi più dignità e fiducia in te stesso. Lavora per migliorare dal punto di vista umano, emotivo e fisico.

Cura l’aspetto fisico e il tuo look, ma anche e soprattutto la tua anima e la tua mente studiando e imparando cose nuove. Se credi che basti usare delle tecniche, senza essere mentalmente ben strutturato, non hai capito molto della seduzione.

36 comments

  1. Secondo me perché la “ragazzetta”, alla quale avevo anche detto: 《ti facevo molto più piccola》- e questo è un complimento subliminale per una 29enne fuori corso -《infatti se mi dicevi ch’eri minorenne mi sarei subito alzato》mi era sembrata, pur fighissima, una viziatella ben paraculata dai genitori: per il suo modo di parlare e vestire, in particolare gli accessori, esperienze e non esperienze come la strana pausa tra la triennale e la magistrale. Insomma me la voglio scopare ma sul resto non sono convinto.

    Invece la pomiciata l’ho fatta con una mia simile (e me la stavo portando pure a casa, peccato che la mia costosina e.bike sale solo in metro e non successivamente in autobus e mio padre al quale ho raccontato mi ha rimproverato di aver avuto più pena per la bici che per la figa, ma io ho risposto che con quel che costa vado 10 volte a… P. e ci siamo capiti). Anche le altre 2 uscite erano ragazze pseudo-simili a me.

    Insomma io cerco l’amore perché ormai sono grandicello ed eccoti spiegato il “secondo me perché”.

  2. Ma tu non sai con che sicurezza l’ho approcciata: era sola e seduta, pianto i freni della bicicletta e dico: “ciao signorina posso sedermi qui accanto a te?” 《veramente dovrei fare una telefonata》”ma è lunga e privata?” 《no, ma quasi quasi la faccio dopo, prego siediti》e mentre scavallo la gamba dalla sella attacco bottone chiedendo se fosse della città o di chissà dove e così via.
    La mia “giustificazione” conteneva anche la locuzione “tanto sei ancora disponibile” a fine studi, proprio per farle capire che non sono un vecchietto sfaccendato ma che c’è un interesse.

    P.s.: con questo stratagemma ecco le mie statistiche di 4 mesi estivi: 10 numeri, 2 uscite (poi non son piaciute a me), 1 pomiciata in seduta stante senza uscita posteriore con il contatto fisico ma era una ex modella colombiana di 34anni meno superba delle nostre giovani italiane.

    Dopo aver fermato circa 350 ragazze mi dici dov’è la.mia insicurezza se non nell’esperienza di avermene bruciato 10?

    1. A parte che fare statistiche su queste cose indica “insicurezza”. Hai bisogno di numeri e conferme. In secondo luogo il risultato è palese, non ti ha risposto, quindi qualcosa non è andata a dovere, e nella maggior parte dei casi è la qualità dell’interazione che a sua volta deriva dalla mancanza di “vera” sicurezza o dal fatto che forse non le piaci e basta. Sono convinto che il tuo metodo sia adatto a te, ben strutturato e non ci trovo nulla di male, però non è bastato, secondo te perché?

  3. Ciao Sensei. L’ultima domenica di ottobre conobbi una bella ragazza velina tettona al parco. Con un reciproco metodo socratico abbiamo chiacchierato. Nessun contatto fisico, tranne il gesto di porgerle il mio smartphone. È una ragazza molto socievole che si dovrebbe laureare (fuori corso in diritto 29enne, io geometra 37enne) a fine o inizio anno e le ho chiesto il numero con questa modalità:
    io:《Senti, io adesso dovrei tornare a casa; se ti va scambiamoci i numeri di telefono; io non ti disturbo perché tu devi studiare, vero?》
    lei: 《si》
    io: 《ci sentiamo tra 2 mesi, ci sentiamo nel 2020; tanto, penso di trovarti ancora disponibile: devi studiaaare!》
    lei: 《e si!》
    I miei conoscenti mi hanno rimproverato una “zappata sui piedi” ed allora io dopo quasi un mese di silenzio assoluto ho inviato il seguente messaggio: 《Ciao. Lo so, avrei dovuto farmi sentire nel 2020, ma dopo tutti questi giorni di maltempo volevo solamente chiederti: come stai?》
    Ha letto subito, ma non mi ha ancora risposto dopo un giorno e mezzo (e va considerato che il tempo non le manca mica! perché ogni mezz’ora-quarto d’ora si collega sempre a WhatsApp e nel weekend va a coricarsi anche molto oltre la mezzanotte).
    Tra un po’ è Natale: le farò gli auguri? O me ne infischio?
    Guardando gli appelli sul sito della sua università, dovrebbe laurearsi intorno al 10 gennaio: in quei giorni come potrei esordire?
    Nella malaugurata sorte, per qual motivo mi ha dato il suo numero?

    Ti lascio con una frase di Sgarbi: “l’amore non è chi insegue o chi fugge, ma saper aspettare”.

    Grazie per la pazienza.

    1. Il problema non è cosa dirle in un misero messaggio, ma cosa le hai trasmesso durante l’interazione. Se ti sei posto in modo troppo amichevole, poco empatico, non hai usato il linguaggio del corpo e fatto contatto fisico, lei non risponderà. Ogni frase che hai detto, era carica di insicurezze, se vuoi il numero di una ragazza lo chiedi e basta, senza metterci dentro “giustificazioni” come hai fatto tu. Anche il tuo messaggio di esordio è stato dello stesso genere, quando avresti dovuto invece provare a chiamarla! Al 90% non avrebbe risposto, ma di sicuro le avresti dimostrato intraprendenza e non paura.

  4. Ciao Sensei, ho litigato con una bellissima collega per questioni lavorative; però, per lei, provo grande attrazione ed ora vorrei un suggerimento su come riavvicinarmi a lei. Considera che c’era grande tensione sessuale tra noi, prima del litigio.

    1. Dipende dall’oggetto del litigio. In generale se hai ragione (o almeno credi), chiedere scusa o riavvicinarti tu sarebbe una dimostrazione di debolezza che ucciderebbe la tensione sessuale. Un alfa, anche dopo un litigio, non tiene il muso come una bimbetta. Quindi non si scusa, ma neanche prende le distanze: fa come se nulla fosse accaduto.

  5. Sensei, da alcuni giorni sto corteggiando una donna da “uomo alfa”, come hai sempre spiegato e scritto sul tuo blog. Lei, è molto presa da me e poco fa, mi ha inviato una sua foto completamente nuda! Mi ha allegato alla foto un messaggio del genere: “Cosa hai fatto per meritarti una come me”? Le ho risposto che “deve prendere il numeretto e mettersi in fila”. Secondo te ho fatto bene a risponderle cosi?

    1. Forse hai un po’ esagerato… in questi casi, quando loro abbassano le difese così, eccedere è un po’ da beta. Avresti dovuto fare una battuta o una considerazione su quanto sia sensuale, senza eccedere e magari poi lanciare una frecciatina. Ma lei voleva sentirsi dire che è bella. In ogni caso, se è molto presa, questo piccolo scivolone potrebbe passare inosservato. Domattina scrivile una frase più leggera, del tipo: cosa ho fatto di male, per meritarmi una tua foto che mi ha tenuto sveglio tutta la notte 😉
      Da una parte le fai un complimento, ma con una piccola dose di sana ironia.

    2. Le ho inviato il messaggio che mi hai consigliato, e devo dire, che ha funzionato. Abbiamo fissato di vederci lunedi pomeriggio.

  6. Ciao Sensei, da qualche settimana ho una relazione con una donna fidanzata. Tra di noi, le cose vanno bene: c’è un’ ottima intesa sessuale ecc. Ieri, lei mi fa presente che si sente “confusa”; con me sta benone ma non sa se vuole lasciare il suo fidanzato, con cui ha una relazione da qualche anno. Ti chiedo come è meglio comportarmi in una situazione come questa?

    1. E allora serve tanta pazienza, rassicurala e falla stare bene, deve capire che con te ci può essere una storia, ma senza che glielo dici direttamente. Se una donna si innamora, non la ferma nessuno. Anche se a un certo punto dovrai metterla di fronte a una scelta, prima però è opportuno che il vostro legame divenga più forte. Per farlo vivi il rapporto con leggerezza (che non significa superficialità), senza metterle pressioni addosso. E se lei non si decide, allora un reset potrebbe essere necessario, ma lo vedrai più avanti.

  7. Ciao Sensei, giorni fa ho sostanzialmente “tranciato” con una ragazza, che si comporta da stronzetta e che ha tutto ai suoi piedi. Non l’ho più cercata per giorni e, questo, l’ha portata a ricontattarmi dicendomi di incontrarci domani sera, per parlare. Ho accettato dopo una riluttanza iniziale; il punto è che lei mi piace e la porterei volentieri a letto, ma come ti ho scritto in precedenza, non mi sono piaciuti i suoi atteggiamenti. Ti chiedo come devo comportarmi all’appuntamento di domani?

    1. È stata una bella serata, ho messo in pratica i tuoi consigli ed è andata come volevo. Ottimo contatto fisico, attrazione pazzesca, culminata con una notte d’amore. Ho notato un’altra cosa durante l’uscita con la ragazza: quando ero in un locale, intento a flirtare con la mia donna obiettivo, una bella bionda non troppo distante da noi, non faceva altro che guardarmi negli occhi compiaciuta. Mi è tornata in mente la questione dell’abbondanza da te specificata sul blog. Le donne sono più furbe di quanto possiamo immaginare.

    2. Verissimo, sono non uno, ma due passi avanti. Come vedi però ci basta davvero poco per essere al passo con loro, soprattutto in seduzione. La bionda ti ha percepito come un un maschio alfa che seduce senza farsi mille problemi: grandissimo!

    3. Non ci crederai, ma, ieri sono stato approcciato dalla “bella bionda” della scorsa volta! Ci siamo incontrati in centro; è stata lei a riconoscermi. In sostanza, era già attratta senza che facessi nulla. Ora, mi ritrovo con due donne che mi vogliono conquistare in ogni modo: caro Sensei, con i tuoi articoli sul blog, hai creato un mostro! Prima ero una vera schiappa con le donne.

    4. Ora continua il tuo percorso di crescita, non ti esaltare per le vittorie (come non ci si deve abbattere troppo per le sconfitte) e goditi il momento. Bene così.

    5. Non mi accontento mai: la mia relazione con il mondo femminile procede molto bene. Di questo devo ringraziarti assolutamente; sei stato fondamentale con il tuo ottimo blog. La mia sicurezza viene percepita perfettamente dalle donne, anche quelle sconosciute. È questo che fa la differenza con l’altro sesso.

  8. Ciao Sensei scusami se ti disturbo, vorrei saper da te, se hai avuto esperienza, una piccola informazione in merito a una tipologia di donna che non è attratta da nessun uomo. Per quale motivo secondo te, anche se usi un po’ di seduzione, corteggiamento, tendono a scappare? E te ne accorgi non dal tuo comportamento da corteggiatore_seduttore, ma dalla sua insicurezza, ma poi noti che sembrano avere un alto concetto solo di se stesse. E’ una forma di narcisismo o peggio, paura di crescere e avere una relazione con un uomo?

    A mio parer è un comportamento squilibrato e immaturo. Ma può essere altro?

    Ciao e grazie mille, complimenti per il sito.

    1. Sei forse il suo psicologo? Sedurre è anche capire, vero, ma non si può/deve esagerare. Quello che dovresti comprendere è, attraverso il linguaggio del corpo della ragazza, i suoi segnali di interesse e non. Se ci sono (di interesse), allora seducila con molto contatto fisico, flirt e magari un piccolo reset. Chi, come te, esagerare nel voler capire le ragioni di una ragazza, il più delle volte lo fa per una infinita insicurezza che lo porta a cercare troppe conferme o scuse per non agire.

    2. Sai perché esagero nel voler capire quel tipo di comportamento? Non voglio fare lo psicologo a nessuno, ne risolvere i problemi personali altrui, ne il cavalier servente, e nemmeno fissarmiici, ma magari tutelarmi perché questo tipo di donne, potrebbero distuggermi, meglio capire in tempo e correre ai ripari.

    3. Non è così che ti tuteli, anzi. Le ossessioni, in qualsiasi forma, nascono proprio così, dicendo che si vuole capire solo per una ragione o un’altra e ci si trva a sprecare energie per una persona che non le merita. La forza sta nel dire di no, e lasciare andare chi potrebbe essere distruttivo, da subito però!

  9. Ciao Sensei, sto corteggiando una ragazza fidanzata da tempo. Tra di noi c’è una buona attrazione, ma, ieri sera l’ho invitata ad uscire con me e proprio all’ultimo, mi ha “accampato” una scusa. Io le ho inviato un messaggio di questo tipo: “Dopo stasera se vorrai rivedermi dovrai presentarti nuda nel mio letto”. Credi sia stato un messaggio corretto il mio? E se si come devo continuare ora?

    1. E’ un messaggio rischioso, il risultato dipende da ciò che vuole lei davvero. Se cerca sesso, probabilmente prima se la prenderà ma poi si farà sentire (quindi non devi fare nulla, secondo me). Se invece è in confusione, e ha dubbi perché le interessi in altro modo, c’è il rischio concreto che sia furibonda (e quindi è meglio far passare almeno un paio di settimane, e poi decidere sul da farsi).

    2. Dopo una settimana, infatti, non si è fatta sentire. Ciò, significa che vuole qualcosa di serio. Nei prossimi giorni, come pensi io debba pormi nei suoi confronti, per ricucire il rapporto?

    3. Cosa ti avevo scritto? Il fatto che tu non riesca ad aspettare due misere settimane è sintomatico, a mio parere, di ansia e insicurezza sulle quale devi lavorare prima di approcciarla di nuovo.

    4. Non sento il desiderio di essere bisognoso nei suoi confronti, non pendo dalle labbra di nessuna donna. Ti ho scritto ieri il messaggio, in quanto, nei prossimi giorni sarò impegnato con l’università, e per questo, non avrei potuto farlo. Ti rigiro la domanda: come posso riallacciare i contatti con la ragazza?

    5. Forse non non sono stato chiaro:dopo il messaggio che le hai scritto (“Dopo stasera se vorrai rivedermi dovrai presentarti nuda nel mio letto”) che figura faresti nel farti sentire tu? Dal messaggio fai l’uomo che non deve chiedere mai, e poi la contatti? Saresti incoerente e le daresti l’idea di un bimbetto che le ha mandato un messaggio aggressivo perché lei si è tirata indietro. Se scrivi certe cose, devi avere la forza di tenere il punto, o fai la figura del beta. Per cui o aspetti che si faccia sentire lei, oppure crei un incontro pseudocasuale. Eviterei messaggi o telefonate.

    1. In linea di principio non è adattissima. Il caldo/freddo è qualcosa che si usa dopo il Reset, quando c’è già stata una buona interazione con la donna. Una donna snob va sedotta come qualsiasi altra donna.

  10. Ciao Sensei, sono da sempre affascinato dalle donne francesi che, per me, sono il massimo per un “vero” seduttore. Vorrei sapere da un grande esperto come te se, anche tu, le reputi il top da conquistare.

    1. Credo che non ci debba essere alcuna distinzione, le donne sono – a mio parere – o interessanti o meno. Che siano di un Paese o un altro non cambia molto. Ho conosciuto delle francesi volgari e poco sensuali, mentre altre di una femminilità disarmante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *